El Chapo nell’inferno dell’ADX Florence

| Il giudice aveva accordato altri 60 giorni nel carcere di Brooklyn per permettere al legale di preparare l’appello, ma le autorità carcerarie hanno voluto trasferirlo nell’Alcatraz on the Rocks, prigione da cui non è mai evaso nessuno

+ Miei preferiti
Nessuno è mai riuscito a fuggire dall’ADX Florence, penitenziario maschile di massica sicurezza, di livello “Supermax” nella contea di Fremont, in Colorado. È la nuova “casa di Joaquín “El Chapo” Guzmán, uno dei più famosi trafficanti di droga del pianeta, che da venerdì è rinchiuso fino alla fine dei suoi giorni nell’Alcatraz ton the Rockies, com’è conosciuto. L’ADX Florence può contenere 490 detenuti, i peggiori criminali della storia recente d’America, tutti detenuti in regime di totale isolamento, che passano 22 ore e mezza al giorno in una cella di cemento e acciaio di 2,1 per 3,6 metri, dalla quale possono uscire solo con manette ai piedi e alle mani.



Per spiegare il senso di questa fortezza inviolabile basta aggiungere che l’obiettivo non è il recupero sociale dei detenuti, ma “la protezione della società dalla loro presenza.

El Chapo, che possiede ranch in ogni stato messicano, compresi uno zoo con pantere e leoni, un treno personale e uno yacht chiamato “Chapito”, deve aver capito che è letteralmente impossibile fuggire da questa struttura circondata da torri di guardia e uomini pesantemente armati. Un’impresa impossibile anche per lui, per due volte fuggito dalle prigioni messicane, nel 2001 e nel 2015. 

Tra i suoi compagni di prigionia “Unabomber” Ted Kaczynski, Terry Nichols, uno degli attentatori di Oklahoma City, il britannico Richard Reid, che voleva far saltare un aereo con dell’esplosivo nascosto in una scarpa, e Dzhokhar Tsarnaev, l’attentatore della maratona di Boston, in attesa di essere giustiziato.

Secondo Robert Hood, ex guardia di Florence, la prigione è “una versione dell’inferno, solo un po’ più pulita, ma molto peggio della morte”.

Dopo un processo mediatico di tre mesi nel tribunale federale di Brooklyn, El Chapo è stato giudicato colpevole di 10 capi d'accusa tra cui traffico di droga, riciclaggio di denaro e possesso e uso di armi da fuoco.

Il governo degli Stati Uniti sostiene che nei 25 anni della sua carriera criminale, El Chapo sia riuscito  riuscito a introdurre 1.213 tonnellate di droga, 1,44 tonnellate di cocaina di base, 222 kg di eroina, quasi 50 tonnellate di marijuana e una quantità imprecisata di metamfetamine.

È stato estradato negli Stati Uniti nel gennaio 2017, e da allora è stato imprigionato in un isolamento quasi totale nella prigione di MCC, senza luce naturale o aria fresca e senza alcuna possibilità di fare esercizi all’aperto.

“L’ADX sarà come una passeggiata nel parco” per El Chapo, dopo quello che ha vissuto nella prigione di New York”, ha detto il suo avvocato, Jeffrey Lichtman, ai giornalisti. Tuttavia, Lichtman aveva chiesto al giudice Brian Cogan di non trasferire El Chapo per poter preparare l’appello alla sua sentenza: il giudice ha concesso 60 giorni in più a New York, ma le autorità carcerarie hanno deciso di trasferirlo immediatamente in Colorado.

Essere rinchiuso al MCC per 30 mesi “è stata una tortura continua emotiva, psicologica e mentale”, ha detto El Chapo al giudice Cogan poco prima della sentenza. “È la cosa più disumana che abbia mai sperimentato in vita mia”, ha aggiunto, lamentando di dover bere acqua sporca e di essersi costruito con carta igienica dei tappi per le orecchie per attenuare il rumore dei condotti di ventilazione. Ha fatto anche presente che non gli è stato permesso di abbracciare le figlie e che ad Emma, la giovane moglie, non è mai stato concesso di fargli visita.

Galleria fotografica
El Chapo nell’inferno dell’ADX Florence - immagine 1
Stati Uniti
Amy Dorris, l’ex modella
che accusa Trump di molestie
Amy Dorris, l’ex modella<br>che accusa Trump di molestie
Dopo 23 anni di silenzio, ha raccontato l’aggressione dell’allora tycoon nella suite agli US Opend i Tennis del 1997. “Lo dovevo alle mie figlie, che stanno diventando donne”
La Boeing colpevole degli incidenti del 737 Max
La Boeing colpevole degli incidenti del 737 Max
Un rapporto dettagliato inchioda il colosso aeronautico, accusato di aver creato un “culmine di errori, leggerezze, difetti e cattiva gestione”. Sotto accusa anche l’ente aeronautico americano
Trump in California: «Con gli incendi non c’entra il climate change»
Trump in California: «Con gli incendi non c’entra il climate change»
Il presidente in visita alle zone martoriate della West Coast, non perde occasione per rimbrottare i governatori e negare l’evidenza scientifica. Biden all’attacco
Samantha Cohen, la ragazzina che piaceva a Trump
Samantha Cohen, la ragazzina che piaceva a Trump
Figlia maggiore di Michael Cohen, l’ex avvocato personale del tycoon, ha raccontato un episodio in cui Trump era rimasto colpito dal suo fisico da quindicenne
Agguato a Los Angeles: una taglia sull’aggressore dei due agenti
Agguato a Los Angeles: una taglia sull’aggressore dei due agenti
Una task force della polizia al lavoro per dare volto e nome all’aggressore di due vice sceriffi ricoverati in fin di vita. L’ira di Trump che chiede “pena di morte”
L’ennesimo ritratto di Trump, impietoso
L’ennesimo ritratto di Trump, impietoso
Esce “Rage” (Rabbia), secondo libro che Bob Woodward dedica alla figura del presidente. Questa volta ha raccolto 18 interviste sufficienti per mostrare un modo di fare confuso, improvvisato e immerso nel culto di se stesso
Tredicenne autistico ferito dalla polizia
Tredicenne autistico ferito dalla polizia
È successo a Salt Lake City, dove Linden Cameron è stato ferito a colpi d’arma da fuoco da due agenti, intervenuti dopo una chiamata della madre, che non riusciva a calmarlo
Trump contro il Pentagono
Trump contro il Pentagono
“Non mi amano, perché pensano solo a fare la guerra”: durissimo affondo del Presidente contro il Dipartimento della Difesa. L’ultimo atto di una guerra di nervi che va avanti da tempo
Michael Cohen: tutti gli inganni di Donald Trump
Michael Cohen: tutti gli inganni di Donald Trump
L’ex avvocato personale del presidente ha dato alle stampe un volume, l’ennesimo, dedicato all’ingombrante figura del presidente. Il ritratto impietoso di un “corrotto, imbroglione, razzista, truffatore, predatore e bugiardo”
La spia della CIA che si è uccisa nel giardino di casa
La spia della CIA che si è uccisa nel giardino di casa
Anthony Schinella, alto ufficiale dei servizi segreti, si è tolto la vita a poche settimane dalla pensione. Per la moglie, che ha trovato attrezzature da bondage, viveva con tormento la sua omosessualità e le responsabilità del suo lavoro