Felicity Huffman condannata per frode

| Il nome dell’attrice di Desperate Housewife era finito nell’inchiesta del giro di corruzione per ammettere i figli nelle più prestigiose università americane. Un giro d'affari milionario

+ Miei preferiti
La cauzione di 250mila dollari non è un grosso problema, ma i 14 giorni di galera sì, perché quelli a Hollywood hanno un peso specifico che si moltiplica. Si è conclusa con una condanna la vicenda che ha fra le principali protagoniste Felicity Hauffman, attrice resa nota per il ruolo di Lynette Scavo nella serie televisiva di enorme successo “Desperate Housewife”. Insieme a quello della collega Lori Loughlin, attrice nota per le serie tv “Gli amici di papà” e “Summerland”, sposata con il designer di moda Massimo Giannulli, anche lui finito sotto inchiesta, quelli della Hauffman sono i polsi più eccellenti finiti in manette fra 33 genitori, 13 dirigenti scolastici e William Rick Singer, un ricco imprenditore californiano che aveva il ruolo di intermediario. Un caso che è considerato una delle più imponenti inchieste della procura di Boston, nato per fare luce su un sistema di corruzione durato almeno otto anni e messo in piedi ad arte per facilitare l’ingresso di rampolli di ricche famiglie nei più prestigiosi college statunitensi. “Un catalogo di ricchezza e privilegi - l’ha definita Andrew E. Lelling, procuratore di Boston che ha seguito l’inchiesta – per ogni studente ammesso con la frode, uno onesto e talentuoso si è visto chiudere le porte in faccia”.

La Hauffman è accusata di aver pagato 15mila dollari per agevolare l’accesso ai migliori atenei del paese di sua figlia, ma nel corso dell’inchiesta sono emerse bustarelle che vanno da 100mila a 6,5 milioni di dollari. Il sistema si basava su donazioni, per di più detraibili, ad una fondazione no-profit di Rick Singer, a sua volta titolare della “Edge College & Career Network”, una società di consulenza per l’ammissione ai college, nell’ambiente nota come “The Key”, la chiave. Il denaro veniva spartito fra i coach sportivi, che in cambio avevano il compito di reclutare i giovani come atleti, indipendentemente dalle loro qualità e preparazioni atletiche. Per rendere tutto ufficiale e credibile, The Key si occupava di creare finti curriculum sportivi inappuntabili.

Altrettanto illustri i nomi dei college, che gettano fango sulla credibilità dell’intero sistema universitario americano: Yale, Standford, Georgetown, UCLA, University of South California, University of San Diego, University of Texas e Wake Forest University.

Felicity Huffmann dovrà scontare la pena fra sei settimane, insieme al pagamento di altri 30mila dollari di multa, a 250 ore di servizi sociali obbligatori e ad un anno di libertà vigilata. “Mi vergogno di quello che ho fatto, avrei dovuto rifiutare”, ha commentato l’attrice poco prima della lettura della sentenza.

Galleria fotografica
Felicity Huffman condannata per frode - immagine 1
Felicity Huffman condannata per frode - immagine 2
Stati Uniti
Fauci: quando ero «Una puzzola al picnic»
Fauci: quando ero «Una puzzola al picnic»
Il New York Times è riuscito a confessare l’immunologo italoamericano, che ha raccontato le tante volte in cui si è scontrato a muso duro con Trump e i suoi consiglieri
Fuga da Mar-a-Lago
Fuga da Mar-a-Lago
Decine di soci del lussuoso resort in cui si è trasferito Trump hanno deciso di non rinnovare l’scrizione. E anche la cittadinanza “normale”, non vede di buon occhio la presenza ingombrante dell’ex presidente
Trump, spostato all’8 febbraio il secondo processo per impeachment
Trump, spostato all’8 febbraio il secondo processo per impeachment
Lo hanno stabilito Dem e GOP dopo aver raggiunto un accordo. Intanto dalla Florida, l’ex presidente prende tempo sul suo futuro: “Faremo qualcosa, ma non subito”
L’FBI ritrova 33 bambini considerati scomparsi
L’FBI ritrova 33 bambini considerati scomparsi
I federali indagavano da tempo su una rete del sud della California dedita al traffico e la tratta di esseri umani a scopo sessuale. Diversi bambini hanno tentato di tornare indietro: “Molti non si rendono conto di essere vittime”
Che ne sarà di Donald?
Che ne sarà di Donald?
L’oscuro futuro dell’ex presidente, che potrebbe resistere all'impeachment e alle tante inchieste per risorgere mostrandosi nuovamente come outsider della politica. Ma anche svanire, sommerso da problemi legali e finanziari
Anthony Fauci: punto e a capo
Anthony Fauci: punto e a capo
Il celebre virologo, chiamato a collaborare con l’amministrazione Biden, evita le polemiche ma ammette la piacevole sensazione di un approccio ben diverso dalle forti divergenze con Trump
Il primo giorno di Joe
Il primo giorno di Joe
Si è chiuso per due ore nello Studio Ovale per firmare 17 ordini esecutivi che cancellano alcune delle decisioni più odiose di Trump. Il capo della comunicazione detta l’agenda, con la promessa di affrontare un argomento al giorno
Il last minute di Trump
Il last minute di Trump
73 grazie e 70 commutazioni di pena: Donald Trump ricalca la tradizione, peccato che buona parte dei suoi atti di clemenza riguardino ex collaboratori e gente vicina ai suoi business. Fra loro il controverso Steve Bannon
La difficile eredità di Trump
La difficile eredità di Trump
Ci vorranno anni per eliminare i danni e le divisioni che in quattro anni hanno letteralmente diviso in due l’America. La presidenza di Biden sarà una delle più difficili della storia: lo attende una mole enorme di lavoro
Vendesi grazia (o perdono)
Vendesi grazia (o perdono)
Nell'ultimo giorno da presidente, Trump potrebbe concedere oltre 100 fra grazie, perdoni e commutazioni della pena verso gente che – secondo il New York Times – sta sborsando montagne di soldi ai suoi collaboratori più stretti