Fired Sarah, liberal USA festeggiano

| Duro editoriale sul Guardian: "S'è prestata a nascondere la misoginia di Trump, chiunque la sostituirà non può fare peggio di lei". "Disprezza i giornalisti, da 90 giorni neanche una conferenza stampa".

+ Miei preferiti

“Chi sostituirà Sarah Huckabee Sanders? Un'altra donna di potere senza dubbio.

La cosa più gentile che si può dire di Sarah Sanders è che era completamente inutile. Non si è preoccupata di nascondere il suo disprezzo per i giornalisti. Non si è preoccupata di tenere conferenze stampa - l'ultima è stata più di 90 giorni fa. E non si è preoccupata della verità. Era una segretaria stampa incompetente”, scrive The Guardian. Il mainstream USA e britannico di stampo riformatore non le offrono nemmeno l’onore delle armi. Trump si libera della sua responsabile per la stampa con una nota fredda e rivelatrice della sua insoddisfazione e i liberal la impallinano di brutto mentre i suoi tacciono.

“Sanders non è mai stato assunta come segretario stampa. Il suo vero lavoro, oserei azzardare, era quello di essere una donna molto visibile. Il suo vero lavoro era quello di essere il volto femminile di un'amministrazione profondamente misogina; svolgere il ruolo di madre lavoratrice autorizzata e rendere più appetibile il grossolano patriarcato dell'amministrazione Trump. Per un po' di tempo Sanders fu estremamente efficace nell'armare la sua femminilità. Quando era politicamente conveniente, per esempio, lei aveva menzionato il fatto che era stata la prima madre ad avere il ruolo di segretaria della stampa”. Apparenze. E una bugia, anno 2017: ”dare potere alle mamme lavoratrici è il cuore dell'agenda del presidente, in particolare quando si tratta di cose come la riforma fiscale".

Sanders era ben lungi dall'essere l'unica donna ad aver giocato un ruolo importante nell'amministrazione Trump. Ma era quella che “ci metteva la faccia” ad ogni intemerata del suo boss. Diversa dalle altre donne scelte nei posti chiavi dell’amministrazione come Kellyanne Conway, Nikki Haley, Kirstjen Nielsen e Ivanka Trump. Qualcuna intanto già sparita dall’orizzonte.

Non è ancora chiaro chi sostituirà Sanders. E, ammettiamolo, per molti versi è insostituibile.Tuttavia, la mia scommessa è che Trump sta strategicamente andando a scegliere un'altra donna. Infatti si dice che Stephanie Grisham, portavoce di Melania, è una delle principali candidate per il lavoro. Chiunque sia, buona fortuna a loro. Sanders ha fissato un alto livello di odiosità; il suo sarà un atto difficile da seguire”. Così chiude l’editorialista Arwa Mandawi. Ci pare che basti.

 
Stati Uniti
Tutti i figli di Jeffrey Epstein
Tutti i figli di Jeffrey Epstein
Ufficialmente, il miliardario pedofilo non si mai sposato e non ha avuto figli, ma vista la vita che ha condotto, una società specializzata nel rintracciare parentele ha deciso di fare una ricerca. E hanno risposto in centinaia
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Stanco dei pareri degli esperti, il presidente americano fa di testa sua, minando anche uno storico accordo con la Russia che risale alla fine della Guerra Fredda
Il clan Trump accusato di truffa
Il clan Trump accusato di truffa
Quattro persone “che tentavano di inseguire il sogno americano”, hanno denunciato Trump e i suoi figli per essere stati attirati in una rete creata per “trarre profitto dai più poveri e vulnerabili”
Trump a testa bassa contro l’OMS
Trump a testa bassa contro l’OMS
Una lettera zeppa di accuse inviata al presiedente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità suona come un ultimatum: o si cambia o blocchiamo i finanziamenti
Barack Attack
Barack Attack
Obama scende in campo attaccando Trump senza mai nominarlo: “Non fa neanche finta di governare”. La replica del presidente: “Dovrebbe andare in galera insieme a Biden”. Uno scontro infuocato
Hackerato lo studio legale dei vip americani
Hackerato lo studio legale dei vip americani
I pirati informatici sono riusciti a impossessarsi di 756 GB di dati di diverse celebrità del mondo dello spettacolo, compreso il nome più importante: Donald Trump. Chiesto un riscatto di 42 milioni di dollari: l'FBI indaga
L’ultimo azzardo di Trump: riaprire per vincere
L’ultimo azzardo di Trump: riaprire per vincere
È convinto che sia necessario far ripartire l’economia anche mettendo in conto migliaia di morti. Un azzardo che potrebbe portarlo dritto verso la rielezione, o nel baratro
NY, l’orologio della morte dedicato a Trump
NY, l’orologio della morte dedicato a Trump
Si tratta di un’installazione artistica creata dal regista Eugene Jarecki: mostra in tempo reale quante vite umane si sarebbero potute salvare con una risposta più tempestiva
Saturday Night Virus
Saturday Night Virus
L’ultima follia americana sono i “Covid-party” delle feste in cui persone sane si mescolano ad altre infette, nella speranza di essere contagiate e sviluppare volontariamente l’immunità di gregge
NY: vacanze gratis per 4.000 dipendenti di un ospedale
NY: vacanze gratis per 4.000 dipendenti di un ospedale
Migliaia di medici, infermieri e assistenti dell’ospedale epicentro della lotta dell’America contro il coronavirus premiati per il duro lavoro