Forte terremoto scuote la California

| La scossa più forte da 20 anni a questa parte, avvertita anche a Las Vegas. Contenuti i danni, ma secondo gli esperti potrebbe arrivarne un altro nel giro di pochi giorni

+ Miei preferiti
L’incubo è sempre quello, il “Big One”, il potente terremoto che potrebbe spaccare in due la faglia di Sant’Andrea, staccando una parte della California dal resto degli Stati Uniti. Secondo i sismologi arriverà con certezza quasi matematica, ma nessuno è in grado di sapere quando.

Ecco perché alle 10:33 di ieri, ormai sera in Italia, i californiani sono ripiombati nell’incubo con cui sono costretti a convivere: a quell’ora la terra ha tremato, raggiungendo una magnitudo di 6,4, la più alta registrata da vent’anni a questa parte. Una pessima notizia.

Tanta abitudine al peggio ha permesso almeno di contenere i danni: si segnalano cinque focolai di incendi, diverse condutture dell’acqua, della corrente elettrica e del gas saltate e tratti stradali in cui l’asfalto si è aperto mostrando crepe più o meno profonde, ma tutte le autostrade della contea di San Bernardino risultano aperte e le linee elettriche ad alta tensione della zona sono funzionanti. I danni più gravi sono concentrati a Ridgecrest, città di 28mila abitanti, la più vicina all’epicentro, individuato nel deserto del Mojave, a circa 250 km da Los Angeles. Nella contea di Kern, non distante dall’epicentro, i vigili del fuoco hanno risposto a più di 20 chiamate per incidenti, più altrettante emergenze. L’ospedale regionale Ridgecrest è stato evacuato: i 15 pazienti dal pronto soccorso sono stati trasferiti in un’altra struttura mentre gli ispettori ispezionano la struttura per determinare se sia il caso o meno di trasferire anche i degenti dei reparti.

Almeno 160, al momento, le scosse di assestamento avvertite dai sismografi: un numero ancora una volta superiore al normale, ma non senza precedenti. Secondo Lucy Jones, una sismologa piuttosto nota, si è trattato di una serie “robusta” di scosse, alzando l’allarme, perché con una probabilità del 50%, entro la prossima settimana potrebbe arrivare un altro terremoto.

Il terremoto, chiamato “Searles Valley Quake”, è stato preceduto da una scossa preliminare di magnitudo 4,2, segnale che ha fatti scattare gli allarmi e l’annuncio dello stato di emergenza. Anche se, contrariamente a quanto annunciato, l’app per smartphone della città non ha inviato alcun messaggio di avvertimento in anticipo. 

La scossa, che ha costretto il parco Disney di Anheim alla chiusura temporanea, è stato avvertito distintamente anche a Las Vegas.

È il più terremoto più violento che colpisce la California del Sud dal 1999, quando una scossa del 7.1 è partita dal deserto del Mojave. Nel 1994, almeno 57 persone sono morte per un terremoto di magnitudo 6,7 che ha colpito Northridge, un quartiere di Los Angeles, causando danni per 25 miliardi di dollari.

Galleria fotografica
Forte terremoto scuote la California - immagine 1
Forte terremoto scuote la California - immagine 2
Forte terremoto scuote la California - immagine 3
Forte terremoto scuote la California - immagine 4
Stati Uniti
Trump, la marcia verso il baratro
Trump, la marcia verso il baratro
Affossato da tutti i sondaggi, insultato, contestato e deriso ovunque, Trump si prepara ad una sconfitta di proporzioni abissali. E i Repubblicani sarebbero pronti a chiedergli un passo indietro (del tutto improbabile)
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
Stephanie Reagan, figlia di Robert, repubblicano in corsa per il distretto del Michigan, ha lanciato un appello perché il genitore non sia eletto: “Leggete i suoi programmi e spargete la voce, vi prego”
Chicago crime scene
Chicago crime scene
Ennesimo weekend nella metropoli dell’Illinois: 52 morti, fra cui un bambino di 20 mesi e una bimba di 10 anni. Polemica feroce con scambio di insulti fra il presidente Trump, il sindaco e il governatore
Il vuoto profondo dell’America
Il vuoto profondo dell’America
Da Paese guida del mondo a partner inaffidabile e rissoso: il ruolo dell’America nella politica internazionale è diventato confuso, di parte e per nulla autorevole
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Per la seconda volta nella sua vita, Mark Clark ha acquistato il biglietto vincente della “Michigan Lottery”, intascando 4 milioni di dollari
Trump: la politica dell’autodistruzione
Trump: la politica dell’autodistruzione
In vistoso e preoccupante calo nei sondaggi, il presidente è inerme e senza idee di fronte alla recrudescenza di contagi e alle proteste razziali
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Cinque morti, fra cui due fratellini di 7 e 17 anni, in una delle vicende più assurde di sempre, che da mesi tiene l’America con il fiato sospeso
Mary Trump, la vendetta della nipotina
Mary Trump, la vendetta della nipotina
È in corso un’altra battaglia per evitare la pubblicazione dell’ennesimo libro dedicato alla discussa figura di Trump. Questa volta l’ha scritto sua nipote, che promette di svelare 50 anni di arcani e porcherie finanziarie del presidente
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
Una furiosa resa dei conti pare abbia impegnato il presidente e il suo staff nel viaggio di ritorno alla Casa Bianca. Tutti sono al lavoro per studiare come proseguire nella campagna elettorale, senza rinunciare agli eventi
Il popolo di TikTok sbeffeggia Trump
Il popolo di TikTok sbeffeggia Trump
L’esordio pubblico del presidente vittima di un passaparola giovanile, con migliaia di prenotazioni di posti da lasciare rigiorosamente vuoti. A lanciare il tam-tam una signora dell’Iowa