Forte terremoto scuote la California

| La scossa più forte da 20 anni a questa parte, avvertita anche a Las Vegas. Contenuti i danni, ma secondo gli esperti potrebbe arrivarne un altro nel giro di pochi giorni

+ Miei preferiti
L’incubo è sempre quello, il “Big One”, il potente terremoto che potrebbe spaccare in due la faglia di Sant’Andrea, staccando una parte della California dal resto degli Stati Uniti. Secondo i sismologi arriverà con certezza quasi matematica, ma nessuno è in grado di sapere quando.

Ecco perché alle 10:33 di ieri, ormai sera in Italia, i californiani sono ripiombati nell’incubo con cui sono costretti a convivere: a quell’ora la terra ha tremato, raggiungendo una magnitudo di 6,4, la più alta registrata da vent’anni a questa parte. Una pessima notizia.

Tanta abitudine al peggio ha permesso almeno di contenere i danni: si segnalano cinque focolai di incendi, diverse condutture dell’acqua, della corrente elettrica e del gas saltate e tratti stradali in cui l’asfalto si è aperto mostrando crepe più o meno profonde, ma tutte le autostrade della contea di San Bernardino risultano aperte e le linee elettriche ad alta tensione della zona sono funzionanti. I danni più gravi sono concentrati a Ridgecrest, città di 28mila abitanti, la più vicina all’epicentro, individuato nel deserto del Mojave, a circa 250 km da Los Angeles. Nella contea di Kern, non distante dall’epicentro, i vigili del fuoco hanno risposto a più di 20 chiamate per incidenti, più altrettante emergenze. L’ospedale regionale Ridgecrest è stato evacuato: i 15 pazienti dal pronto soccorso sono stati trasferiti in un’altra struttura mentre gli ispettori ispezionano la struttura per determinare se sia il caso o meno di trasferire anche i degenti dei reparti.

Almeno 160, al momento, le scosse di assestamento avvertite dai sismografi: un numero ancora una volta superiore al normale, ma non senza precedenti. Secondo Lucy Jones, una sismologa piuttosto nota, si è trattato di una serie “robusta” di scosse, alzando l’allarme, perché con una probabilità del 50%, entro la prossima settimana potrebbe arrivare un altro terremoto.

Il terremoto, chiamato “Searles Valley Quake”, è stato preceduto da una scossa preliminare di magnitudo 4,2, segnale che ha fatti scattare gli allarmi e l’annuncio dello stato di emergenza. Anche se, contrariamente a quanto annunciato, l’app per smartphone della città non ha inviato alcun messaggio di avvertimento in anticipo. 

La scossa, che ha costretto il parco Disney di Anheim alla chiusura temporanea, è stato avvertito distintamente anche a Las Vegas.

È il più terremoto più violento che colpisce la California del Sud dal 1999, quando una scossa del 7.1 è partita dal deserto del Mojave. Nel 1994, almeno 57 persone sono morte per un terremoto di magnitudo 6,7 che ha colpito Northridge, un quartiere di Los Angeles, causando danni per 25 miliardi di dollari.

Galleria fotografica
Forte terremoto scuote la California - immagine 1
Forte terremoto scuote la California - immagine 2
Forte terremoto scuote la California - immagine 3
Forte terremoto scuote la California - immagine 4
Stati Uniti
«State a casa», raccomanda il sindaco di Austin (dal Messico)
«State a casa», raccomanda il sindaco di Austin (dal Messico)
Steve Adler, primo cittadino della città texana, ha esortato i suoi concittadini a non uscire di casa mentre volava a Cabo San Lucas con un jet privato. E non è il solo….
L’era Trump si chiude con un’inchiesta per tangenti
L’era Trump si chiude con un’inchiesta per tangenti
Secondo alcuni documenti rivelati dalla CNN, il presidente era pronto alla clemenza in cambio di tangenti. Prima di andarsene, Trump pensa alla "grazia preventiva" per i figli
Si dimette Scott Atlas, il medico negazionista
Si dimette Scott Atlas, il medico negazionista
Consigliere di Trump per la pandemia dallo scorso agosto, si è sempre detto favorevole all’immunità di gregge rifiutando tutto il resto. La comunità scientifica americana soddisfatta per le dimissioni
Il Giorno del Ringraziamento, senza nulla per cui ringraziare
Il Giorno del Ringraziamento, senza nulla per cui ringraziare
Con 50 milioni di americani sulla soglia della povertà, la festa che riunisce le famiglie davanti ad un tacchino assume un significato diverse. Lunghe code davanti alle mense e alle associazioni che distribuiscono pacchi alimentari
La Purdue Pharma si dichiara colpevole
La Purdue Pharma si dichiara colpevole
L’azienda ritenuta responsabile della crisi sanitaria degli oppiacei ammette di aver giocato sporco favorendo la diffusione degli antidolorifici. Niente galera per proprietari e dirigenti ma una sanzione colossale
I giovani americani e il test del giovedì
I giovani americani e il test del giovedì
Sta prendendo piede un po’ ovunque: ci si sottopone al tampone il giovedì per poter trascorrere il weekend in piena libertà. Ma gli esperti ammoniscono: attenzione, non funziona così
La città degli angeli (e dei morti)
La città degli angeli (e dei morti)
Los Angeles ha raggiunto i 300 omicidi dall’inizio dell’anno: quasi tutti sono avvenuti per strada, dove ormai la legge sembra non arrivare più
L’addio di Trump, costellato di condanne a morte
L’addio di Trump, costellato di condanne a morte
Dopo Orlando Hall, giustiziato giovedì scorso, l’8 dicembre l’iniezione letale toccherà a Lisa Montgomery, seguita l’11 da Alfred Bourgeois. Il 14 gennaio entrerà nella death room Cory Johnson, seguito il giorno successivo a Dustin Higgs
Covid-19: neri e ispanici muoiono più dei bianchi
Covid-19: neri e ispanici muoiono più dei bianchi
Secondo uno studio, l’aspettativa di vita dei neri e latino-americani in America si ridurrà a causa della pandemia. Non è solo una questione genetica, ma le conseguenze di una società in cui la disuguaglianza è pura normalità
Il clan Trump scalpita per entrare in politica
Il clan Trump scalpita per entrare in politica
Lara, moglie di Eric, sarebbe pronta per candidarsi al Senato in North Carolina, mentre Ivanka sogna di fare il sindaco di New York e suo fratello Don Jr. è tentato dalle presidenziali del 2024