Strage nel nome del suprematismo bianco

| La strage a El Paso in Texas, all'interno e fuori di un magazzino Walmart, forse sventata un'altra azione in un market non distante. Sul posto FBI e le polizie locali. Fermato 21enne armato di AK47: "Lotto contro l'invasione"

+ Miei preferiti
Di Michael O'Brien

ha collaborato MARIA LOPEZ

++++breaking news+++++

Si chiama Patrick Crusius, ha 21 anni, texano di Allen, vive con i genitori e un fratello. E' lui ad imbracciare un AK 47 e a uccidere in nome del suprematismo bianco. Sui suoi profili social, aveva scritto il proposito di combattere "l'invasione", l'"attacco alla cultura", "alle tradizione". Un frutto dell'odio razziale maturate nel profondo Sud  Secondo la polizia, più persone sono state uccise sabato in una sparatoria in un centro commerciale Walmart a El Paso, Texas. Una foto riprende il killer mentre sta entrando nel market, prima della strage. E' un sostenitore di Tarrant, l'australiano che ha fatto strage inuna moschea.

Patrick Crusius


Il sindaco di El Paso Dee Margo e la polizia, il sergente Enrique Castillo, ha confermato che ci sono stati molti morti. Il primo bilancio parla di 18 morti e di tre arresti di sospetti killer. Le autorità non credono che ci sia ancora pericolo, ha detto Castillo ai giornalisti. Un sospetto è in custodia, secondo il sergente Robert Gomez. Altri due uomini sono in stato di fermo. ignota la matrice di questa ennesima strage. Un uomo sarebbe morto suicida. Tra i fermati un 21enne di colore che aveva un fucile automatico.

Almeno 22 persone sono rimaste ferite, i portavoce di due ospedali hanno detto alla CNN. Undici vittime sono state trasportate al Centro Medico Del Sol, ha detto il portavoce dell'ospedale Victor Guerrero. Altre 11 vittime sono state portate al Centro Medico Universitario di El Paso, secondo il portavoce Ryan Mielke.

+++++breaking news

AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Le autorità avevano individuato uno del mass murder in un Walmart vicino al Cielo Vista Mall di El Paso, Texas, sabato 3 agosto 2019, la ccittà dal candidato dem Beto Rourke.

La polizia ha iniziato a ricevere i rapporti di un tiratore attivo intorno alle 10 del mattino (mezzogiorno ET), ha detto Gomez in una breve conferenza stampa sulla scena. Hanno anche ricevuto i rapporti di un incidente in un secondo centro commerciale, a diverse miglia di distanza dal centro commerciale Cielo Vista, ma hanno confermato che in quel caso la situazione era sotto controllo.

Agenti dell'FBI e il dipartimento dello sceriffo locale,  assistono le autorità di polizia di El Paso. Tre dipendenti Walmart si sono rifugiati in una vicina Landry's Seafood house, ha detto alla CNN Oscar Collazo, direttore del ristorante. Le donne sono apparse "scosse" ma non ferite.

"Non avremmo mai pensato che questa volta sarebbe stato così vicino a noi", ha detto Collazo. "Vedi sempre al telegiornale, ma non pensi che potrebbe accadere qui fino a quando non lo fa".

Per oltre un'ora migliaia di clienti che si trovavano nei negozi e nei ristoranti, particolarmente affollati il sabato pomeriggio sono rimasti prigionieri del terrore. Dopo i primi spari c'è stata una fuga generale, 

Alcuni locali hanno fatto scattare immediatamente il lockdown, isolandosi dal resto dello shopping center. Diversi visitatori hanno telefonato alle forze dell'ordine e hanno cominciato a mandare sms ai propri cari. La polizia è arrivata in forze, insieme all'Fbi e alle ambulanze, ma è passata almeno un'ora prima della cattura del killer e forse anche di due complici anche se nessuna notizia è stata per ora confermata dalla polizia.
 
Galleria fotografica
Strage nel nome del suprematismo bianco - immagine 1
Strage nel nome del suprematismo bianco - immagine 2
Strage nel nome del suprematismo bianco - immagine 3
Strage nel nome del suprematismo bianco - immagine 4
Stati Uniti
Gli ultimi istanti di George Floyd
Gli ultimi istanti di George Floyd
Il DailyMail pubblica i filmati delle bodycam degli agenti di Minneapolis che il 25 maggio scorso hanno ucciso l’afroamericano. Nelle immagini tutta la disperazione di Floyd e la durezza degli agenti
Trump sotto indagine per frode bancaria
Trump sotto indagine per frode bancaria
Il giudice Cyrus Vance indaga sulla galassia di società della Trump Organization, di cui non si sa nulla. L’inchiesta sarebbe nata dalle rivelazioni dell’ex legale del presidente, Michael Cohen
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
La Corte d’Appello ritiene che Dzhokhar Tsarnaev, insieme al fratello attentatore alla Maratona di Boston del 2013, debba subire un nuovo processo penale. Il primo dibattimento era stato troppo confuso e impreciso
Il muro delle mamme
Il muro delle mamme
Nelle strade di Portland, dove le violenze antirazziali non accennano a diminuire, si schierano come cuscinetto fra i manifestanti e la polizia: non cercano lo scontro e non sono minacciose, vogliono solo proteggere i loro figli
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Per la prima volta, l’istanza per la concessione della libertà vigilata per Lesley Van Houte, la più giovane delle “donne” di Charles Manson, è stata accolta. L’ultima parola spetta al governatore della California
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
A 100 giorni dalle elezioni, il candidato Dem vola nelle intenzioni di voto, ma non è la prima volta che il risultato elettorale ribalta ogni pronostico. Il coronavirus farà da ago della bilancia alle urne
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Il piccolo Liam, della Carolina del Sud, ha trovato un’arma incustodita e per un fatale incidente si è sparato. Inutili i tentativi di salvarlo
Abigail Disney contro la riapertura dei parchi
Abigail Disney contro la riapertura dei parchi
“Anteporre il guadagno alla salute dei dipendenti e del pubblico è aberrante”. Secca la risposta dell’azienda di famiglia: “Accuse infondate e pretestuose: abbiamo adottato tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza”
La mascherina, un’arma politica
La mascherina, un’arma politica
Mentre in buona parte dell’Europa e dell’Asia l’uso della copertura facciale nei luoghi chiusi è ormai una consuetudine accettata dai più, negli Stati Uniti no. La mascherina si è trasformata in una battaglia ideologica
Trump: andrà ancora peggio prima di migliorare
Trump: andrà ancora peggio prima di migliorare
Il presidente si riappropria del briefing sulla pandemia per mostrarsi più comprensivo e perfino assennato: merito dei suoi consiglieri e soprattutto dei sondaggi