«Ho ucciso Terminator», ma era solo un senzatetto

| È accaduto a Salt Lake City, nello Utah: un uomo sotto effetto di oppiacei uccide un homeless e fugge su un golf-cart

+ Miei preferiti
Anche se per le strade ci fosse stato il solito traffico di sempre, un uomo imbrattato di sangue a bordo di un golf-cart elettrico sarebbe saltato all’occhio. Ma con il lockdown che blocca mezza America, Utah compreso, quell’uomo era come un faro acceso nella notte: impossibile da non vedere.

Alla pattuglia che è intervenuta, dopo la chiamata per il furto di un veicolo elettrico dal residence universitario “Jefferson School Apartments” di South West Temple, l’uomo ha raccontato di chiamarsi William Bradley, 54 anni: aveva rubato un golf-cart per allontanarsi dal luogo dove pochi istanti prima era stato impegnato in una lotta con Terminator in persona, ucciso prima dell’arrivo di altri cyborg.

È bastato pochissimo agli agenti per capire che l’uomo era sotto pesante effetto di metanfetamina, e qualche minuto di più perché un’altra pattuglia segnalasse all’indirizzo indicato da Bradley il corpo senza vita di Robert Carter, 58 anni, un senzatetto.

Secondo il referto del medico legale, il povero senzatetto Carter sarebbe stato ucciso “in modo estremamente violento e brutale con un corpo contundente”. I due, a quanto appurato finora, non si conoscevano.

Trasferito in ospedale e piantonato, Bradley ha dovuto essere sedato dopo aver tentato di aggredire due guardie, un medico del pronto soccorso e un agente di polizia. Sottoposto a interrogatorio si è rifiutato di rispondere, aggiungendo di “avere un gran sonno arretrato da recuperare, perché erano giorni e notti che dava la caccia a Terminator”.

Stati Uniti
Lo scandalo dei bagni
per la scorta di Ivanka
Lo scandalo dei bagni<br>per la scorta di Ivanka
Agli uomini dei servizi segreti che si occupano della sicurezza di Ivanka e suo marito Jahred, è vietato l’uso dei bagni. Da anni, gli uomini della scorta lottano per avere un posto, che finalmente gli è stato affittato dal governo
Impeachment, capitolo 2
Impeachment, capitolo 2
La Camera americana vota per “incitamento all’insurrezione”, trasformando Trump nel presidente dei record: nessuno prima di lui era mai stato sottoposto a due processi
Trump verso il secondo impeachment
Trump verso il secondo impeachment
L’Assemblea approva la risoluzione che chiede l’applicazione del 25esimo emendamento per rimuovere Trump. Ma Pence lo respinge e la Camera è pronta a votare per la messa in stato d’accusa, con numerosi repubblicani a favore
Giustiziata Lisa Montgomery
Giustiziata Lisa Montgomery
È la prima donna giustiziata negli Stati Uniti da 70 anni e l’11esima esecuzione dallo scorso luglio. Per i suoi legali è stata una violazione della Costituzione, perché la donna non era in grado di intendere e di volere
L’America si prepara alla guerra
L’America si prepara alla guerra
L’FBI teme ‘proteste armate’ in tutte le 50 capitali dello stato. Le forze dell’ordine blindano Washington temendo nuovi attacchi da parte dei sostenitori di Trump, che minacciano la guerra civile se fosse dimesso con il 25esimo emendamento
Trump potrebbe salvarsi, ancora una volta
Trump potrebbe salvarsi, ancora una volta
Il 25esimo emendamento sembra difficile che arrivi, al contrario dell’impeachment. Fra i contrario lo stesso Biden, che non vuole passare i primi giorni di presidenza a cercare una condanna per Trump invece di pensare ai problemi del Paese
La resa dei conti di Capitol Hill
La resa dei conti di Capitol Hill
Uno dopo l’altro, i protagonisti della protesta stanno finendo in manette: fra loro emergono numerosi agenti e militari fuori servizio. Contro Trump, sempre più isolato, si compatta il fronte di chi chiede il 25esimo emendamento
I segnali di guerra prima dell’assedio di Capitol Hill
I segnali di guerra prima dell’assedio di Capitol Hill
Gli esperti in sicurezza informatica da giorni notavano sui siti di estrema destra un crescendo di minacce e inviti alla violenza per bloccare i lavori del Campidoglio. E crescono le preoccupazioni per il giorno del giuramento di Biden
Capitol Hill: la compiacenza della polizia sotto accusa
Capitol Hill: la compiacenza della polizia sotto accusa
Gli agenti “arrendevoli” di fronte alla folla di bianchi che prendeva d’assalto il Campidoglio, messa a confronto con le proteste della scorsa estate per la morte di George Floyd
L’era Trump si chiude nel peggiore dei modi
L’era Trump si chiude nel peggiore dei modi
Il ricorso al 25esimo emendamento, oppure un impeachment lampo: secondo il “Wall Street Journal” dovrebbe dimettersi e allontanarsi in silenzio. In qualsiasi modo, la sua presidenza si chiuderà molto male