I Boy Scout of America dichiarano bancarotta

| Centinaia di cause per abusi sessuali subiti da giovani in 72 anni rischiano di non avere mai giustizia e risarcimenti

+ Miei preferiti
L’8 febbraio scorso, i “Boy Scout of America” hanno celebrato i 110 anni di vita: probabilmente l’ultimo compleanno, per quella che è considerata più antica associazione giovanile del mondo. Due giorni dopo, la dirigenza ha presentato istanza di fallimento presso il tribunale del Delaware, per una passività compresa tra i 100 e i 500 milioni di dollari.

Una resa amara che rende ancora più drammatico lo scandalo sessuale scoppiato nell’aprile dello scorso anno e sfociato in centinaia di cause per abusi, seguito da un’emorragia del numero di iscritti, che solo fino a qualche anno fa aveva raggiunto in tutto il mondo la cifra record di 4milioni e 600mila scout.

Paul Mones, un avvocato di Los Angeles che rappresenta “centinaia di vittime di abusi sessuali in cause individuali”, ha definito “una tragedia” la dichiarazione di fallimento dell’organizzazione: “Questi giovani hanno prestato giuramento. Si sono impegnati ad essere obbedienti, a sostenere gli Scout e ad essere persone giuste. Ma molti di loro sono infuriati perché i Boy Scout of America non hanno fatto quello che ci si aspettava da loro”.

Con la dichiarazione di fallimento, centinaia di cause in tutto il paese sono sospese a data da destinarsi: sono azioni legali intentate dalle famiglie di ragazzi che sostengono di aver subito avances sessuali, di essere stati obbligati a vedere materiale pornografico e di aver fatto sesso orale o anale sotto costrizione. In risposta, la Boy Scout of America si era subito affrettata a dichiarare che “c’è profonda preoccupazione per tutte le vittime di abusi su minori, ci scusiamo sinceramente con chiunque sia stato ferito durante i suoi anni di scoutismo. Crediamo alle parole delle vittime, le sosteniamo, paghiamo la consulenza di un legale di loro scelta e le incoraggiamo a farsi avanti. È la politica dei Boy Scout d’America, che prevede di segnalare alle forze dell’ordine gli episodi di sospetto abuso”.

Lo scorso aprile, nel corso di una testimonianza in tribunale è stato dimostrato che l’organizzazione aveva ragione di credere che più di 7.800 dei suoi ex leader fossero stati coinvolti in abusi sessuali ai danni di oltre 12.000 bambini nel corso di 72 anni.

Michael Pfau, un avvocato con sede a Seattle il cui studio rappresenta 300 presunte vittime in tutto il paese, ha detto che il processo di richiesta di risarcimento fallimentare sarà decisamente diverso: “Le vittime non dovranno presentare deposizioni che riguardano la loro storia, perderanno il diritto a un processo con una giuria. Per molti di loro, raccontare la vicenda in tribunale e costringere le organizzazioni a esporsi può essere catartico. Questo non accadrà più con un’istanza di fallimento, ed è catastrofico, se si pensa che il numero delle vittime potrebbe addirittura eclissare quello delle vittime di sacerdoti. Ci sono cause da tutti i 50 stati: possiamo parlare di numeri, ma se si fa un passo indietro ci si rende conto della portata di una carneficina umana dalle proporzioni abnormi”.

La notizia di una dichiarazione di fallimento circolava dal dicembre del 2018, quando in una rivelazione del “Wall Street Journal” sembrava che la BSA avesse ingaggiato lo studio legale “Sidley Austin LLP” per un’eventuale assistenza nella dichiarazione, ai sensi del Chapter 11, ma fino a pochi giorni fa, non era mai stato presentato nulla.

Nei 14 mesi trascorsi da allora, l’organizzazione ha permesso anche ai giovani transgender di unirsi agli Scout, come estremo tentativo di aumentare il numero di iscrizioni, in fortissimo calo.

Lo scorso agosto, l’organizzazione ha riferito di circa 120 casi di abusi comunicati alle forze dell’ordine per ulteriori indagini, mentre la settimana scorsa – per meglio sostenere le proprie vittime – da BSA è arrivato l’annuncio di una partnership con “1in6”, associazione che si occupa di abusi sessuali sugli uomini.

Stati Uniti
L’antiabortista destinata alla Corte Suprema
L’antiabortista destinata alla Corte Suprema
Si fa con insistenza il nome di Amy Coney Barrett, cattolica fervente, come sostituto dell’icona liberal Ruth Bader Ginsburg. La protesta dei Dem, che minacciano una nuova procedura d’impeachment per Trump
Sparatoria a Rochester: 16 feriti e due morti
Sparatoria a Rochester: 16 feriti e due morti
Si teme una nuova strage, avvenuta nella città dove la polizia ha ucciso Daniel Prude soffocandolo. Il bilancio resta provvisorio, mentre sono ancora in corso i rilievi
Addio a Ruth Bader Ginsburg, giudice icona delle donne
Addio a Ruth Bader Ginsburg, giudice icona delle donne
Si è spenta a Washington dopo una lunga malattia la seconda donna ad essere ammessa alla Corte Suprema. Paladina delle minoranze silenziose, incorruttibile e schietta, ha chiesto di essere sostituita dal nuovo presidente
Amy Dorris, l’ex modella che accusa Trump di molestie
Amy Dorris, l’ex modella che accusa Trump di molestie
Dopo 23 anni di silenzio, ha raccontato l’aggressione dell’allora tycoon nella suite agli US Opend i Tennis del 1997. “Lo dovevo alle mie figlie, che stanno diventando donne”
La Boeing colpevole degli incidenti del 737 Max
La Boeing colpevole degli incidenti del 737 Max
Un rapporto dettagliato inchioda il colosso aeronautico, accusato di aver creato un “culmine di errori, leggerezze, difetti e cattiva gestione”. Sotto accusa anche l’ente aeronautico americano
Trump in California: «Con gli incendi non c’entra il climate change»
Trump in California: «Con gli incendi non c’entra il climate change»
Il presidente in visita alle zone martoriate della West Coast, non perde occasione per rimbrottare i governatori e negare l’evidenza scientifica. Biden all’attacco
Samantha Cohen, la ragazzina che piaceva a Trump
Samantha Cohen, la ragazzina che piaceva a Trump
Figlia maggiore di Michael Cohen, l’ex avvocato personale del tycoon, ha raccontato un episodio in cui Trump era rimasto colpito dal suo fisico da quindicenne
Agguato a Los Angeles: una taglia sull’aggressore dei due agenti
Agguato a Los Angeles: una taglia sull’aggressore dei due agenti
Una task force della polizia al lavoro per dare volto e nome all’aggressore di due vice sceriffi ricoverati in fin di vita. L’ira di Trump che chiede “pena di morte”
L’ennesimo ritratto di Trump, impietoso
L’ennesimo ritratto di Trump, impietoso
Esce “Rage” (Rabbia), secondo libro che Bob Woodward dedica alla figura del presidente. Questa volta ha raccolto 18 interviste sufficienti per mostrare un modo di fare confuso, improvvisato e immerso nel culto di se stesso
Tredicenne autistico ferito dalla polizia
Tredicenne autistico ferito dalla polizia
È successo a Salt Lake City, dove Linden Cameron è stato ferito a colpi d’arma da fuoco da due agenti, intervenuti dopo una chiamata della madre, che non riusciva a calmarlo