I dubbi degli americani sull’attacco in Iran

| Monta lo scetticismo dei media e dell’opinione pubblica, anche per la mancanza di spiegazioni sulla “minaccia imminente” paventata dalla Casa Bianca. Per molti, una mossa per depotenziare l’impeachment

+ Miei preferiti
I massimi funzionari della sicurezza nazionale statunitense continuano a difendere quanto affermato da Trump: uccidere il generale iraniano Qasem Soleimani era necessario perché rappresentava una minaccia imminente per le vite di soldati e personale americano. Ma quando i media hanno chiesto di fare qualche esempio, nessuno è stato in grado di fornire prove che quanto affermato fosse vero: i vertici della Casa Bianca si sono limitati a citare “un’escalation di violenza che sarebbe sfociata nei prossimi giorni o forse settimane, se non mesi”.

Risultato, sui media americani e fra l’opinione pubblica serpeggia sempre più forte lo scetticismo, e la convinzione che Trump abbia voluto spostare l’attenzione degli americani dalla grana dell’impeachment.

Una fonte del Congresso repubblicano, a conoscenza della decisione di colpire Soleimani, ha riconosciuto che in passato il Presidente “è stato riluttante a intraprendere azioni militari”, ma l’uccisione di un contractor americano, il ferimento di altri, e le successive proteste all’ambasciata “hanno oltrepassato il limite”. I suoi consiglieri gli avrebbero fatto notare che “se non rispondiamo ora, l’Iran continuerà ad oltrepassarlo”.

Dopo una riunione domenica a Mar-a-Lago, dove il presidente Trump è stato informato dal team sulla sicurezza nazionale sulle opzioni riguardanti l’Iran, alcuni funzionari sono apparsi sorpresi che il presidente abbia scelto di prendere di mira Soleimani. Da allora, gli Stati Uniti hanno fornito pochi dettagli sulle presunte minacce e neanche sono stati in grado di illustrare un quadro chiaro sulla “minaccia imminente”.

“Soleimani si trovava in Medio Oriente, in Iraq, e viaggiava per il Medio Oriente. Era appena arrivato da Damasco, dove stava pianificando attacchi contro militari e diplomatici statunitensi. L’azione mirata ha avuto lo scopo di interrompere gli attacchi pianificati e di scoraggiare quelli futuri: questa azione è stata intrapresa per fermare una guerra, non per iniziarne una nuova”, ha commentato Trump.

Ma adesso, la Casa Bianca e il Pentagono temono che l’Iran possa reagire “entro poche settimane”, trascinando l’Occidente in una guerra di cui nessuno sentiva il bisogno.

Il livello è ormai di minaccia continua, che fa presagire il peggio: i pasdaran hanno annunciato di aver individuato 35 obiettivi americani a portata dei loro missili, mentre Trump ha replicato di avere sotto sorveglianza 52 siti iraniani che possono essere distrutti molto rapidamente.

Stati Uniti
Mary Trump fa causa a zio Donald
Mary Trump fa causa a zio Donald
Insieme ad altri due zii, Donald l’avrebbe privata dell’effettiva quota dell’impero immobiliare di famiglia. “Per i Trump, la frode e la truffa sono sempre stati uno stile di vita”
Trump: scordatevi che accetti di perdere
Trump: scordatevi che accetti di perdere
Non ha alcuna intenzione di pensare ad un passaggio dei poteri indolore, convinto che in caso di sconfitta l’ultima parola toccherà alla Corte Suprema, dove vuole nominare un giudice per garantirsi la superiorità numerica
Accusato di negligenza l’agente che uccise Breonna Taylor
Accusato di negligenza l’agente che uccise Breonna Taylor
La decisione del gran giurì scatena le proteste in tutta l’America: la giovane infermiera fu raggiunta da otto colpi mentre dormiva da agenti che avevano fatto irruzione nel suo appartamenti in cerca di droga
L’antiabortista destinata alla Corte Suprema
L’antiabortista destinata alla Corte Suprema
Si fa con insistenza il nome di Amy Coney Barrett, cattolica fervente, come sostituto dell’icona liberal Ruth Bader Ginsburg. La protesta dei Dem, che minacciano una nuova procedura d’impeachment per Trump
Sparatoria a Rochester: 16 feriti e due morti
Sparatoria a Rochester: 16 feriti e due morti
Si teme una nuova strage, avvenuta nella città dove la polizia ha ucciso Daniel Prude soffocandolo. Il bilancio resta provvisorio, mentre sono ancora in corso i rilievi
Addio a Ruth Bader Ginsburg, giudice icona delle donne
Addio a Ruth Bader Ginsburg, giudice icona delle donne
Si è spenta a Washington dopo una lunga malattia la seconda donna ad essere ammessa alla Corte Suprema. Paladina delle minoranze silenziose, incorruttibile e schietta, ha chiesto di essere sostituita dal nuovo presidente
Amy Dorris, l’ex modella che accusa Trump di molestie
Amy Dorris, l’ex modella che accusa Trump di molestie
Dopo 23 anni di silenzio, ha raccontato l’aggressione dell’allora tycoon nella suite agli US Opend i Tennis del 1997. “Lo dovevo alle mie figlie, che stanno diventando donne”
La Boeing colpevole degli incidenti del 737 Max
La Boeing colpevole degli incidenti del 737 Max
Un rapporto dettagliato inchioda il colosso aeronautico, accusato di aver creato un “culmine di errori, leggerezze, difetti e cattiva gestione”. Sotto accusa anche l’ente aeronautico americano
Trump in California: «Con gli incendi non c’entra il climate change»
Trump in California: «Con gli incendi non c’entra il climate change»
Il presidente in visita alle zone martoriate della West Coast, non perde occasione per rimbrottare i governatori e negare l’evidenza scientifica. Biden all’attacco
Samantha Cohen, la ragazzina che piaceva a Trump
Samantha Cohen, la ragazzina che piaceva a Trump
Figlia maggiore di Michael Cohen, l’ex avvocato personale del tycoon, ha raccontato un episodio in cui Trump era rimasto colpito dal suo fisico da quindicenne