I problemi di Joe Biden

| L’ex vice di Barack Obama, probabile candidato Dem alle primarie, accusato da due donne di atteggiamenti molesti. Ma i racconti non convincono quasi nessuno

+ Miei preferiti
Le carte in regola per tentare la volata alla candidatura per le primarie dei Dem le aveva tutte: senatore del Delawere e soprattutto fidatissimo vicepresidente di Obama dal 2009 al 2017. Quello fra Joe e Barack, riconoscono in tanti, è stato più di un semplice rapporto politico fra un presidente e un suo vice: quando al figlio Beau viene diagnosticata una brutta malattia che lo porterà alla morte, Joe annuncia di voler vendere la casa di famiglia per pagare le cure necessarie. Obama lo viene a sapere e si offre di pagare lui tutto il necessario, per evitargli di disfarsi dell’abitazione di famiglia.

Ma ora, sul nome di Joe Biden, si addensano nuvole scure: due donne lo accusano di “comportamenti inappropriati”, solita frase che racchiude un ventaglio di azioni dispensate gratuitamente e più che altro non richieste. Le due, quasi all’unisono, sostengono che Biden le abbia palpeggiate e approcciate: pur escludendo la violenza, affermano che il comportamento dell’ex vicepresidente le mise in forte imbarazzo creando in loro un senso di disagio.

La prima a puntare il dito contro Joe era stata Lucy Flores, 40 anni, ex candidata Dem alla carica di vice governatrice del Nevada: durante un incontro elettorale del 2014, Biden le avrebbe messo le mani sulle spalle assestandole finanche un bacio sulla testa. Qualche giorno fa si aggiunge Amy Lappos, 43 anni, assistente politica del Partito Democratico a cui Biden nel 2009 avrebbe preso il volto fra le mani sfregando il naso contro il suo: “Quando si è avvicinato pensavo mi volesse baciare: non ho fatto denuncia perché lui era il vicepresidente ed io una semplice nessuno”.

Inutile dire che il dibattito si aperto, lacerando in due l’America: da una parte quelli che sono convonti si tratti di gesti da “nonno”, più che da sexual-predator, dall’altra gli oltranzisti che al contrario ritengono l’atteggiamento “sconveniente e irrispettoso”. Dove sia l’approccio sessuale, se i racconti corrispondono al vero, è difficile dirlo, ma dall’avvento di Weinstein in poi, #MeToo compreso, diventa sempre più complicato stabilire i confini fra cosa è lecito e cosa no.

Joe Biden ha ascoltato e replicato in modo pacatissimo: “Non mi sono mai comportato in maniera inappropriata, ma se qualcuno afferma che sia così sono pronto ad ascoltarlo. Stiamo attraversando un momento storico in cui le donne possono finalmente condividere le loro esperienze, e gli uomini devono ascoltare”. Dal suo team, intanto, filtrano voci secondo cui i due episodi non influiranno in alcun modo sulla candidatura di Biden, considerata dal Dem decisamente “pesante” per riuscire a sopravanzare Trump impedendogli il secondo mandato.

Qualche dubbio lo esprime invece una parte dei media che parla di un atteggiamento “open secret”, nel senso che tutti sapevano e nessuno parlava, lasciando maliziosamente intendere che le due donne potrebbero essere le avanguardie di una truppa ben più sostanziosa a livello numerico.

Stati Uniti
Il South Carolina ripristina la fucilazione
Il South Carolina ripristina la fucilazione
La carenza di farmaci letali ha portato al ritorno della pena capitale attraverso il plotone di esecuzione. Per le associazioni umanitarie “un passo indietro verso le barbarie medievali”
Trump lancia un nuovo canale social
Trump lancia un nuovo canale social
Non è ancora quello che aveva in mente, ma più un sito canale diretto fra l’ex presidente e i suoi sostenitori. Nelle stesse ore, Facebook si riunisce per decidere se togliere l’embargo
Bill e Melinda si dicono addio
Bill e Melinda si dicono addio
I Gates, la coppia di miliardari filantropi, si è rotta: l’ha annunciato Bill con poche parole su Twitter. Ignoti i motivi della rottura, anche se si mormora sia stata lei a volere la separazione
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
Affetto da disturbi mentali, per anni è stato costretto a lavorare senza paga, picchiato e maltrattato dal titolare di una caffetteria. Ora la giustizia impone che gli venga restituito più di quanto avrebbe guadagnato
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
L’improvvisa perquisizione da parte dell’FBI dell’appartamento e degli uffici di Rudy Giuliani ha messo in allarme la rete dei collaboratori dell’ex presidente. Secondo molti, è iniziata la resa dei conti
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
Diverse grandi aziende offrono premi in denaro per i propri dipendenti, mentre stati come il West Virginia regala buoni in denaro. L’obiettivo è convincere milioni di no-vax e recalcitranti
I primi 100 giorni di Joe
I primi 100 giorni di Joe
Il presidente Biden parla al Paese promettendo di risollevare gli americani “abbandonati e dimenticati”: getta le basi per un’ambiziosa agenda economica e chiede la riforma della polizia e più divieti sulle armi
Altre due vittime della polizia americana
Altre due vittime della polizia americana
Mario Gonzalez soffocato come George Floyd, Andrew Brown Jr crivellato di colpi mentre tentava di sfuggire all’arresto. Si temono nuove ondate di proteste
Tre mesi all’inizio del processo contro Ghislaine Maxwell
Tre mesi all’inizio del processo contro Ghislaine Maxwell
L’ex socialite britannica è apparsa in tribunale per una nuova accusa, mentre i suoi legali querelano la casa editrice che ha pubblicato un nuovo libro sulla vicenda, e i media riaccendono le luci sull’amicizia con Bill Clinton
Caitlyn Jenner si candida a governatore della California
Caitlyn Jenner si candida a governatore della California
Il transgender più famoso del mondo, padre delle sorelle Jenner e patrigno delle Kardashian, scende in campo come repubblicano moderato per restituire al “Golden State” quanto lei stessa ha avuto