Il declino dei Kennedy

| Joe, pronipote di JFK, sconfitto in Massachusetts nella corsa al Senato: per la prima volta in quasi mezzo secolo, nessun Kennedy siederà al Congresso

+ Miei preferiti
Alla fine non sono stati gli omicidi e le tragedie a decretare la fine politica dei Kennedy, la più iconica dinastia d’America. Joe, 39 anni, pronipote di JFK e quarta generazione dei Kennedy, ha incassato una bruciante sconfitta nelle primarie per il Senato contro il repubblicano Ed Markey, 64 anni: le urne ha assegnato il 46,5% dei voti al primo, contro il 53,5% del secondo. Una sconfitta che pesa ancora di più perché andata in scena nel Massachusetts, da decenni la roccaforte sicura della famiglia e fortemente Dem. Dal 1947, almeno un Kennedy si è sempre seduto al Congresso.

Ed Markey ha vinto proponendo un programma anti-establishment che tocca il contrasto ai cambiamenti climatici, i diritti civili e l’assistenza sanitaria universale, ma soprattutto ha goduto della sponda di Elizabeth Warren e di Alexandria Ocasio-Cortez, la più giovane eletta al Congresso americano, l’astro nascente della politica americana. A questo punto è il favorito per un seggio alle elezioni di novembre, infrangendo un altro tabù: solo due repubblicani hanno vinto in Massachusetts negli ultimi 50 anni.

Joe Kennedy ha riconosciuto la vittoria dello sfidante, definendolo “una brava persona”.

Stati Uniti
Sparatoria a Rochester: 16 feriti e due morti
Sparatoria a Rochester: 16 feriti e due morti
Si teme una nuova strage, avvenuta nella città dove la polizia ha ucciso Daniel Prude soffocandolo. Il bilancio resta provvisorio, mentre sono ancora in corso i rilievi
Addio a Ruth Bader Ginsburg, giudice icona delle donne
Addio a Ruth Bader Ginsburg, giudice icona delle donne
Si è spenta a Washington dopo una lunga malattia la seconda donna ad essere ammessa alla Corte Suprema. Paladina delle minoranze silenziose, incorruttibile e schietta, ha chiesto di essere sostituita dal nuovo presidente
Amy Dorris, l’ex modella che accusa Trump di molestie
Amy Dorris, l’ex modella che accusa Trump di molestie
Dopo 23 anni di silenzio, ha raccontato l’aggressione dell’allora tycoon nella suite agli US Opend i Tennis del 1997. “Lo dovevo alle mie figlie, che stanno diventando donne”
La Boeing colpevole degli incidenti del 737 Max
La Boeing colpevole degli incidenti del 737 Max
Un rapporto dettagliato inchioda il colosso aeronautico, accusato di aver creato un “culmine di errori, leggerezze, difetti e cattiva gestione”. Sotto accusa anche l’ente aeronautico americano
Trump in California: «Con gli incendi non c’entra il climate change»
Trump in California: «Con gli incendi non c’entra il climate change»
Il presidente in visita alle zone martoriate della West Coast, non perde occasione per rimbrottare i governatori e negare l’evidenza scientifica. Biden all’attacco
Samantha Cohen, la ragazzina che piaceva a Trump
Samantha Cohen, la ragazzina che piaceva a Trump
Figlia maggiore di Michael Cohen, l’ex avvocato personale del tycoon, ha raccontato un episodio in cui Trump era rimasto colpito dal suo fisico da quindicenne
Agguato a Los Angeles: una taglia sull’aggressore dei due agenti
Agguato a Los Angeles: una taglia sull’aggressore dei due agenti
Una task force della polizia al lavoro per dare volto e nome all’aggressore di due vice sceriffi ricoverati in fin di vita. L’ira di Trump che chiede “pena di morte”
L’ennesimo ritratto di Trump, impietoso
L’ennesimo ritratto di Trump, impietoso
Esce “Rage” (Rabbia), secondo libro che Bob Woodward dedica alla figura del presidente. Questa volta ha raccolto 18 interviste sufficienti per mostrare un modo di fare confuso, improvvisato e immerso nel culto di se stesso
Tredicenne autistico ferito dalla polizia
Tredicenne autistico ferito dalla polizia
È successo a Salt Lake City, dove Linden Cameron è stato ferito a colpi d’arma da fuoco da due agenti, intervenuti dopo una chiamata della madre, che non riusciva a calmarlo
Trump contro il Pentagono
Trump contro il Pentagono
“Non mi amano, perché pensano solo a fare la guerra”: durissimo affondo del Presidente contro il Dipartimento della Difesa. L’ultimo atto di una guerra di nervi che va avanti da tempo