Il giorno dell’impeachment

| Formulati ufficialmente gli atti d’accusa contro il presidente Trump, ritenuto colpevole di abuso di potere e ostruzione alle indagini della Camera. La Casa Bianca respinge ogni cosa

+ Miei preferiti
Secondo qualcuno, a Trump è andata perfino bene: nei capi d’accusa formulati dai Dem contro di lui, dovrà rispondere di abuso di potere e ostruzione ai lavori del Congresso, ma non ostruzione alla giustizia.

C’era grande attesa negli Stati Uniti per l’annuncio che dà ufficialmente il via alle procedure d’impeachment, con i capi d’accusa che saranno messi al voto, resi noti da Jerrold Nadler, presidente della commissione giustizia che ha accompagnato la lettura con la spiegazione di quanto accertato dalle indagini: Donald Trump ha anteposto il proprio interesse personale a quello sovrano del Paese, diventando una minaccia per la sicurezza, violando la Costituzione e corrompendo le elezioni. “Sono emerse prove schiaccianti e incontestabili, non ci ha lasciato altra scelta”, ha commentato Adam Schiff, coordinatore della commissione d’indagine.

Immediata e puntuale la replica della Casa Bianca: “Non esiste alcuna prova di illeciti da parte del Presidente - riferisce l’ufficio stampa in una nota, ribattendo punto per punto alle accuse – l’Ucraina ha affermato che non c’è stata alcuna pressione e gli aiuti militari, per anni negati dall’amministrazione Obama, non sarebbero stati possibili senza l’intervento del presidente Trump. L’impeachment è soltanto un’ingiustizia e un inganno che non ha precedenti”.

L’accusa di abuso di potere fa riferimento alle ormai celebri telefonate che la scorsa estate Trump ha avuto con il neo presidente ucraino Volodymir Zelensky, a cui avrebbe caldamente suggerito per avviare un’indagine sul figlio di Joe Biden, il suo rivale Dem alla rielezione. La seconda accusa, quella di ostruzione ai lavori della Camera, è invece riferita ai tentativi di ostacolare le indagini rifiutando la collaborazione propria e di tutto lo staff presidenziale.

Secondo gli analisti politici americani, al momento è alquanto difficile che Trump sia costretto alle dimissioni: secondo la legge americana le accuse vanno approvate dalla maggioranza della Camera, dove i Dem hanno i numeri per farlo, e quindi del Senato, dove invece i repubblicani sono pronti a fare quadrato, a meno di clamorose sorprese.

Donald Trump è il terzo presidente americano a subire il processo politico della messa in stato d’accusa: prima di lui era toccato ad Andrew Johnson e Bill Clinton, mentre Richard Nixon, travolto dallo scandalo Watergate, rassegnò le dimissioni prima che venisse avviato formalmente l’impeachment.

Stati Uniti
“Trump è un dittatore che va rimosso”
“Trump è un dittatore che va rimosso”
Con l’appello finale dei Dem si è conclusa la prima fase dell’impeachment: la parola passa ai Repubblicani che contano di assolvere il presidente entro la fine della prossima settimana
Florida: nell’inferno del “Pervert Park”
Florida: nell’inferno del “Pervert Park”
Un’inchiesta del “Sun” ha svelato l’esistenza di un’area per case mobili e camper dove si concentrano pedofili e criminali di ogni tipo. La paura degli abitanti del quartiere e i controlli della polizia
34 militari con problemi cerebrali dopo l’attacco missilistico
34 militari con problemi cerebrali dopo l’attacco missilistico
Sono i postumi del pesante attacco lanciato dagli iraniani come risposta alla morte di Soleimani. Per Trump “un po’ di mal di testa, nulla di grave”
Sparatoria a Seattle, un morto e 7 feriti
Sparatoria a Seattle, un morto e 7 feriti
La polizia sulle tracce dell’autore della sparatoria avvenuta davanti ad un McDonald’s nel centro della città. Dei 7 feriti due versano in gravi condizioni
Due poliziotti di Honolulu uccisi in una sparatoria
Due poliziotti di Honolulu uccisi in una sparatoria
Sono intervenuti per la chiamata di una donna che era stata ferita, ma qualcuno dall’interno dell’abitazione ha esploso due colpi di fucile fatali. L’abitazione è stata data alle fiamme
L’allegro professore che rubava sovvenzioni universitarie
L’allegro professore che rubava sovvenzioni universitarie
Un ex professore della Drexel University di Philadelphia accusato di aver speso 185.000 dollari fra spogliarelliste e ristoranti di lusso
Rapita e violentata, indica la propria posizione su Snapchat
Rapita e violentata, indica la propria posizione su Snapchat
Una ragazzina californiana di 14 anni è finita nelle mani di tre uomini sudamericani che l’hanno violentata a turno. Ma lei è riuscita ad avvisare gli amici condividendo la propria posizione
Sparatoria in una scuola in Texas, morto uno studente
Sparatoria in una scuola in Texas, morto uno studente
L’agguato all’uscita dalle lezioni: a sparare sarebbe stato un compagno di scuola della vittima, che è poi riuscito a fare perdere le proprie tracce per qualche ora
Aereo scarica il carburante su Los Angeles
Aereo scarica il carburante su Los Angeles
Il velivolo, appena partito dal LAX, è stato costretto a rientrare all’aeroporto, ma prima ha scaricato il carburante, colpendo in pieno un complesso scolastico. Aperta un’inchiesta
“Il 737 MAX? Progettato da pagliacci”
“Il 737 MAX? Progettato da pagliacci”
In centinaia di email interne, i commenti dei dipendenti sul velivolo messo a terra dopo due incidenti, e l’ironia sulla facilità con cui l’ente dell'aviazione civile americana l’ha omologato