Il killer di El Paso vittima dei bulli

| Secondo gli ex compagni di scuola, Patrick Crusius ha trascorso anni difficili in cui era diventato una delle vittime preferite dei bulli di una scuola difficile

+ Miei preferiti
Patrick Crusius, il killer che ha ucciso 22 persone nel centro commerciale di El Paso, era un giovane problematico che in passato era stato vittima di pesanti atti di bullismo. Lo rivela un ex compagno di classe che ha vissuto da vicino i tormenti del giovane, vedendo Crusius trasformarsi in una persona solitaria e complicata, che aveva scelto di presentarsi in classe indossando un lungo trench, quasi volesse nascondersi. Altri compagni di classe lo hanno descritto come un tipo “strano e secchione” che preferiva frequentare i bianchi, evitando la gente di colore e gli ispanici. Ma quasi tutti concordano: prima di diventare una delle vittime preferite dai bulli della scuola, “era una persona perfino dolce e gentile. Ha iniziato a diventare sempre più depresso durante l’ultimo anno, quando gli episodi di bullismo che era costretto a subire sono diventati incessanti. Quella scuola è sempre stato un luogo tossico: diversi bambini si sono suicidati e numerosi insegnanti hanno fatto sesso con gli studenti: bullismo e aggressioni erano la pura normalità”.

In effetti è emerso che mel 2017, l’anno in cui Crusius si è diplomato, tre studenti si sono tolti la vita, mentre uno degli insegnanti della scuola, Alaina Ferguson, 25 anni, è stata arrestata dopo aver ammesso di aver fatto sesso con uno studente sedicenne su una panchina del campus.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia di El Paso, Crusius ha guidato per 11 ore da Allen, la sua città natale, prima di perdersi. È finito in un Walmart perché aveva fame: si ritiene che abbia mangiato uno spuntino prima di iniziare il massacro.

Crusius, che è stato arrestato dai poliziotti sul luogo dell’attentato e ora rischia la pena di morte, non ha mostrato alcun rimorso, ma pare sia tutt’ora in uno stato confusionale: “Ha offerto volontariamente la maggior parte delle prove che siamo in grado di utilizzare. Fondamentalmente sembra essere in uno stato di shock e profonda confusione”. Non si rende neanche conto che per lui è stata richiesta la pena di morte.

Stati Uniti
Sfuggito all’11 settembre, muore di Covid-19
Sfuggito all’11 settembre, muore di Covid-19
Stephen Cooper, ripreso in una delle più celebri foto della tragedia di New York, è stato sopraffatto dal coronavirus in Florida, dove aveva scelto di vivere
Trump, la marcia verso il baratro
Trump, la marcia verso il baratro
Affossato da tutti i sondaggi, insultato, contestato e deriso ovunque, Trump si prepara ad una sconfitta di proporzioni abissali. E i Repubblicani sarebbero pronti a chiedergli un passo indietro (del tutto improbabile)
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
Stephanie Reagan, figlia di Robert, repubblicano in corsa per il distretto del Michigan, ha lanciato un appello perché il genitore non sia eletto: “Leggete i suoi programmi e spargete la voce, vi prego”
Chicago crime scene
Chicago crime scene
Ennesimo weekend nella metropoli dell’Illinois: 52 morti, fra cui un bambino di 20 mesi e una bimba di 10 anni. Polemica feroce con scambio di insulti fra il presidente Trump, il sindaco e il governatore
Il vuoto profondo dell’America
Il vuoto profondo dell’America
Da Paese guida del mondo a partner inaffidabile e rissoso: il ruolo dell’America nella politica internazionale è diventato confuso, di parte e per nulla autorevole
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Per la seconda volta nella sua vita, Mark Clark ha acquistato il biglietto vincente della “Michigan Lottery”, intascando 4 milioni di dollari
Trump: la politica dell’autodistruzione
Trump: la politica dell’autodistruzione
In vistoso e preoccupante calo nei sondaggi, il presidente è inerme e senza idee di fronte alla recrudescenza di contagi e alle proteste razziali
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Cinque morti, fra cui due fratellini di 7 e 17 anni, in una delle vicende più assurde di sempre, che da mesi tiene l’America con il fiato sospeso
Mary Trump, la vendetta della nipotina
Mary Trump, la vendetta della nipotina
È in corso un’altra battaglia per evitare la pubblicazione dell’ennesimo libro dedicato alla discussa figura di Trump. Questa volta l’ha scritto sua nipote, che promette di svelare 50 anni di arcani e porcherie finanziarie del presidente
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
Una furiosa resa dei conti pare abbia impegnato il presidente e il suo staff nel viaggio di ritorno alla Casa Bianca. Tutti sono al lavoro per studiare come proseguire nella campagna elettorale, senza rinunciare agli eventi