Il muro delle mamme

| Nelle strade di Portland, dove le violenze antirazziali non accennano a diminuire, si schierano come cuscinetto fra i manifestanti e la polizia: non cercano lo scontro e non sono minacciose, vogliono solo proteggere i loro figli

+ Miei preferiti
Da più di due mesi, ogni sera intorno alle 18, si ritrovano nella zona della corte federale di Portland, in Oregon, dove le proteste antirazziali seguite alla morte di George Floyd non sono mai terminate. Anzi, si sono perfino inasprite quando il presidente Trump ha inviato in città squadre di agenti speciali con il compito di reprimere le proteste.

Si vestono con una maglietta gialla e chi può indossa mascherine e caschi da ciclista in testa, sono armate di ombrelli, fiori in plastica e cartelli, e formano un muro tenendosi sottobraccio. È il fenomeno del “Wall of Moms”, il muro delle mamme, che fanno da cuscinetto fra i manifestanti e le cariche della polizia, sfidata a viso aperto con un grido che è diventato il loro slogan: “Non sparare a tua madre”.

Bev Barnum, la donna che per prima ha deciso di scendere in piazza, ha raccontato che nel giro di qualche ora centinaia di donne si erano unite a lei e che il gruppo Facebook ha ormai superato i 14.000 iscritti. “Volevamo creare una barriera e un diversivo, soprattutto per dimostrare che i manifestanti non sono dei ribelli e che neanche noi eravamo lì per creare problemi, ma per tentare di risolverli”. Alla gente di Portland, il muro delle mamme piace: chi non scende in strada in prima persona passa il tempo a portare qualcosa da bere e da mangiare.

I rischi ci sono, ammettono: qualcuna è finita in ospedale, vittima dei gas lacrimogeni lanciati dalla polizia, altre sono state arrestate, interrogate e rilasciate, perché nessuno è riuscito a dimostrare che fossero violente. “Non è il momento della nostra generazione, è quello dei ventenni, che si ritrovano a lottare per il futuro che ai loro genitori è stato negato. E quando hanno bisogno di aiuto, il nostro compito è di tenerli al riparo dalle violenze delle forze dell’ordine”.

L’esempio del Wall of Moms di Portland è stato seguito in altre città come New York, Philadelphia e St. Louis.

Galleria fotografica
Il muro delle mamme - immagine 1
Il muro delle mamme - immagine 2
Il muro delle mamme - immagine 3
Il muro delle mamme - immagine 4
Stati Uniti
La Russia al lavoro per Trump,
Cina e Iran contro
La Russia al lavoro per Trump,<br>Cina e Iran contro
Il più alto responsabile dell’intelligence americana svela che Putin sarebbe al lavoro per screditare Biden in favore dell’amico Donald. Mentre Russia e Iran non vorrebbero più vederlo alla Casa Bianca
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Più di 20 anni fa, la Corte della Louisiana aveva condannato al carcere a vita Fair Wayne Bryant, ladruncolo con pochi colpi andati a segno. Condanna che è stata ribadita
La lobby delle armi va sciolta
La lobby delle armi va sciolta
La procuratrice generale di New York, che indaga da tempo sulla NRA, accusandola di corruzione e appropriazione indebita
Gli ultimi istanti di George Floyd
Gli ultimi istanti di George Floyd
Il DailyMail pubblica i filmati delle bodycam degli agenti di Minneapolis che il 25 maggio scorso hanno ucciso l’afroamericano. Nelle immagini tutta la disperazione di Floyd e la durezza degli agenti
Trump sotto indagine per frode bancaria
Trump sotto indagine per frode bancaria
Il giudice Cyrus Vance indaga sulla galassia di società della Trump Organization, di cui non si sa nulla. L’inchiesta sarebbe nata dalle rivelazioni dell’ex legale del presidente, Michael Cohen
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
La Corte d’Appello ritiene che Dzhokhar Tsarnaev, insieme al fratello attentatore alla Maratona di Boston del 2013, debba subire un nuovo processo penale. Il primo dibattimento era stato troppo confuso e impreciso
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Per la prima volta, l’istanza per la concessione della libertà vigilata per Lesley Van Houte, la più giovane delle “donne” di Charles Manson, è stata accolta. L’ultima parola spetta al governatore della California
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
A 100 giorni dalle elezioni, il candidato Dem vola nelle intenzioni di voto, ma non è la prima volta che il risultato elettorale ribalta ogni pronostico. Il coronavirus farà da ago della bilancia alle urne
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Il piccolo Liam, della Carolina del Sud, ha trovato un’arma incustodita e per un fatale incidente si è sparato. Inutili i tentativi di salvarlo
Abigail Disney contro la riapertura dei parchi
Abigail Disney contro la riapertura dei parchi
“Anteporre il guadagno alla salute dei dipendenti e del pubblico è aberrante”. Secca la risposta dell’azienda di famiglia: “Accuse infondate e pretestuose: abbiamo adottato tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza”