Il popolo di TikTok sbeffeggia Trump

| L’esordio pubblico del presidente vittima di un passaparola giovanile, con migliaia di prenotazioni di posti da lasciare rigiorosamente vuoti. A lanciare il tam-tam una signora dell’Iowa

+ Miei preferiti
Le immagini degli spalti semivuoti del Bok Center di Tulsa, durante il primo comizio elettorale di Trump, hanno fatto il giro del mondo. La chiamata pubblica alla sua gente, con la richiesta di essere un milione per dimostrare che l’America è ancora con lui, è andata in fumo.

Qualche ora dopo, mentre Trump probabilmente schiumava rabbia con il suo staff su qualche limousine blindata, arrivava la verità: l’hanno messo in mezzo. Buona parte dei 19mila posti dell’arena indoor erano stati prenotati da giovani attraverso un efficace tam-tam attraverso l’incrocio di TikTok, una delle app più di successo, e i fan del pop coreano “K-pop”.

Come da regolamento, i ragazzi si sono registrati sul sito dell’evento per ottenere i biglietti, gratuiti ma contingentati, per poi non presentarsi e giocare un brutto colpo al presidente. Il tutto accompagnato da una presa in giro: migliaia di video di giovani in cui ognuno inventava le scuse più banali per dire che non sarebbe potuto andare a sentire Trump.

La campagna però pare sia stata ideata da Mary Jo Laupp, una signora 51enne di Fort Dodge, nell’Iowa, assai contrariata dalla scelta iniziale di Trump di tenere il comizio il 19 giugno, in concomitanza con il “Junettenth”, la giornata dell’emancipazione dalla schiavitù. Ma anche quando il presidente ha posticipato l’evento di due giorni, la signora ha pensato fosse simpatico proseguire, continuando a incitare i giovani al boicottaggio.

Per gli analisti politici, al di là dello scherzo, l’esordio di Trump è andato ben oltre sotto la soglia di delusione. È vero che solo 6.300 posti su 19mila erano stati riempiti, ma all’esterno i maxischermi attendevano oltre 40mila sostenitori, quelli che non avevano trovato posto al Bok Center ma non volevano far mancare il proprio sostegno a Trump. Neanche loro si sono visti, e in questo caso hanno scelto in proprio.

Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare