Il primo reato commesso nello spazio

| Mentre si trovava a bordo della stazione spaziale ISS, l’astronauta americana Anne McClain si è collegata al banking online dell'ex marito, che ha sporto denuncia

+ Miei preferiti
Almeno un problema, alla Nasa dev’essere sfuggito: come si arresta un astronauta? Cioé: se un uomo o una donna in permanenza nello spazio commette un reato, in che modo la giustizia può raggiungerlo?

La risposta la attende soprattutto Anne McClain, astronauta e tenente colonnello dell’esercito statunitense, nel 2013 scelta dalla Nasa per il “Group 21”, un ristretto numero di specialisti selezionato per essere assegnati ad una missione su Marte o su asteroidi. Classe 1979, sposata con un figlio, appassionata di golf, rugby, pesistica, bici e running, si è laureata a pieni voti in ingegneria meccanica a West Point nel 2002, seguita da un master in ingegneria aerospaziale. Diventata pilota di elicotteri, ha partecipato per 15 mesi all’operazione “Iraqi Freedom, mettendo insieme 800 ore di combattimento in 216 missioni in territorio nemico. Un curriculum impressionante, che però ha una piccola macchia scura: mentre per sei mesi fluttuava nello spazio a bordo della ISS, la Stazione Spaziale Internazionale, il tenente colonnello McCain avrebbe agito in modo improprio sul conto corrente del marito attraverso un collegamento internet. Una cosa che non poteva fare, e che la rendono la prima astronauta della storia che ha commesso un reato mentre si trova nello spazio. Sembra uno scherzo, ma la questione è delicatissima, al punto che lo stato maggiore della Nasa e del Pentagono stanno studiando attentamente il caso, che non ha precedenti e neanche statistiche.

Summer Worden, ormai ex marito dell’astronauta ed ex ufficiale dei servizi segreti, ha presentato un reclamo alla “Federal Trade Commission” poiché sua moglie avrebbe commesso un furto di identità, malgrado non risultino movimenti di denaro o indicazione di spese.

Come se ancora non bastasse, anche i suoceri del tenente colonnello McClain hanno presentato un altro reclamo all’ispettore generale della NASA, sostenendo che la donna aveva impropriamente accesso ai registri finanziari privati del marito, per mettere in atto “una campagna altamente calcolata e manipolativa” per ottenere la custodia del figlio.

L’avvocato dell’astronauta, Rusty Hardin, ha assicurato che la sua cliente “nega strenuamente di aver fatto qualcosa di improprio e sta cooperando fattivamente con le autorità”. Ha aggiunto che Anne McClain stava semplicemente monitorando l’account per garantire il benessere del figlio, utilizzando la stessa password in uso durante il matrimonio per accedere all’account bancario.

“Sono sconcertato all’idea che la mia ex moglie si sia spinta fino a quel punto”, ha commentato il marito in un’intervista televisiva. L’ispettore generale della Nasa ha condotto un’intervista sotto giuramento con Anne McClainin cui lei sostiene che stava solo proseguendo sui canoni che lo stesso Worden aveva approvato per la gestione delle finanze familiari. I due si erano sposati nel 2014, e Summer Worden ha chiesto il divorzio quattro anni dopo, quando Anne l’ha accusato di aggressione. Pochi mesi dopo, Anne McClain è andata nello spazio e l’ex marito ha scoperto l’accesso al conto bancario. Non è ancora chiaro se la questione finirà in tribunale, e neanche di quale galassia.

Galleria fotografica
Il primo reato commesso nello spazio - immagine 1
Il primo reato commesso nello spazio - immagine 2
Il primo reato commesso nello spazio - immagine 3
Il primo reato commesso nello spazio - immagine 4
Il primo reato commesso nello spazio - immagine 5
Stati Uniti
Il più corrotto poliziotto di New York in manette
Il più corrotto poliziotto di New York in manette
Robert Smith, in servizio nel Queens, spacciava droga, proteggeva gli spacciatori, intascava tangenti per qualsiasi cosa e odiava i neri. L’ha incastrato una lunga indagine iniziata nel 2016
Peccati e peccatori
dei servizi segreti americani
Peccati e peccatori<br>dei servizi segreti americani
Un libro scritto dalla plurivincitrice del Pulitzer Carol D. Leonning racconta un’agenzia lacerata da scandali e dolori. Ma svela anche le tresche con gli agenti di Vanessa e Tiffany, ex nuora e figlia di Trump
Strage a Colorado Springs
Strage a Colorado Springs
Otto morti, compreso l’attentatore, ad una festa di compleanno di famiglia in un’area per case mobili. L’attentatore ha risparmiato solo i bambini
Il South Carolina ripristina la fucilazione
Il South Carolina ripristina la fucilazione
La carenza di farmaci letali ha portato al ritorno della pena capitale attraverso il plotone di esecuzione. Per le associazioni umanitarie “un passo indietro verso le barbarie medievali”
Trump lancia un nuovo canale social
Trump lancia un nuovo canale social
Non è ancora quello che aveva in mente, ma più un sito canale diretto fra l’ex presidente e i suoi sostenitori. Nelle stesse ore, Facebook si riunisce per decidere se togliere l’embargo
Bill e Melinda si dicono addio
Bill e Melinda si dicono addio
I Gates, la coppia di miliardari filantropi, si è rotta: l’ha annunciato Bill con poche parole su Twitter. Ignoti i motivi della rottura, anche se si mormora sia stata lei a volere la separazione
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
Affetto da disturbi mentali, per anni è stato costretto a lavorare senza paga, picchiato e maltrattato dal titolare di una caffetteria. Ora la giustizia impone che gli venga restituito più di quanto avrebbe guadagnato
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
L’improvvisa perquisizione da parte dell’FBI dell’appartamento e degli uffici di Rudy Giuliani ha messo in allarme la rete dei collaboratori dell’ex presidente. Secondo molti, è iniziata la resa dei conti
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
Diverse grandi aziende offrono premi in denaro per i propri dipendenti, mentre stati come il West Virginia regala buoni in denaro. L’obiettivo è convincere milioni di no-vax e recalcitranti
I primi 100 giorni di Joe
I primi 100 giorni di Joe
Il presidente Biden parla al Paese promettendo di risollevare gli americani “abbandonati e dimenticati”: getta le basi per un’ambiziosa agenda economica e chiede la riforma della polizia e più divieti sulle armi