Il rapper Willie Bo ucciso dalla polizia

| Secondo la famiglia il giovane stava dormendo nella sua auto. Per la polizia, quando si è svegliato ha tentato di afferrare un’arma che teneva fra le gambe

+ Miei preferiti
Secondo la famiglia si tratta di un omicidio a sfondo razziale: Willie Bo, 20 anni, nome d’arte del rapper Willie McCoy, stava dormendo nella sua auto, parcheggiata all’esterno di un fast-food della catena “Taco Bell” a Six Vallejo, località ad una cinquantina di km da San Francisco. Ma malgrado fosse del tutto inoffensivo e non rappresentasse una minaccia, sei agenti di polizia l’hanno ucciso, affermando di aver temuto per la propria sicurezza visto che il giovane stringeva fra le mani una pistola.

“Non c'è stato alcun tentativo di trovare una soluzione pacifica - ha detto Marc McCoy, fratello maggiore di Willie - il lavoro della polizia è quello di arrestare le persone che infrangono la legge: non sono giudici, giuria e boia”.

In una nota, il dipartimento di polizia ha riferito che agenti stavano effettuando dei controlli su McCoy dopo essere stati avvisati da dipendente di Taco Bell che un detto che un uomo era “crollato” al volante della sua auto. McCoy non rispondeva e aveva una pistola in grembo: le portiere erano chiuse dall’interno e l’auto era in moto. Quando il giovane si è ridestato, gli agenti gli avrebbero intimato di tenere le mani bene in vista, mentre Willie Bo le avrebbe abbassate verso l’arma. Al gesto, considerato una minaccia, la polizia ha aperto il fuoco, avvisando subito dopo i paramedici.

La morte di McCoy segue numerose accuse di brutalità della polizia contro i residenti neri a Vallejo: nel 2017, un ha ripreso un ufficiale che inferiva a pugni contro  un uomo a terra. Lo scorso anno, sono diventate virali le immagini di un altro arresto violento in cui si vedeva un ufficiale colpire con una torcia o un bastone un uomo a terra. 

“Nessuno si fida più della polizia di Vallejo - ha detto David Harrison, cugino di McCoy - la polizia ha in atto una campagna di violenza verso giovani di colore che corrispondono allo stesso profilo di Willie”.

Dello stesso avviso Marc McCoy, fratello della vittima: “La polizia è addestrata a sparare prima e a farti domande dopo. Non rispettano la gente di colore e anche quando hanno una persona sottomessa, continuano ad essere palesemente violenti”.

Willie ha avuto un’infanzia difficile, perdendo entrambi i genitori in giovane età: “Era molto ambizioso, un grande appassionato di musica. Amava passare il tempo con i suoi nipoti e a fare musica. Se ti serviva qualche dollaro, lui era lì. Se ti serviva un passaggio, non si tirava mai indietro”.

Ci sono stati altri due casi nella Bay Area in cui la polizia ha ucciso persone dopo averle svegliate: lo scorso anno, quattro agenti di Oakland hanno ucciso un senzatetto che dormiva con un’arma in mano. Nel 2015, la polizia di Oakland ha ucciso un uomo che era svenuto nella sua auto: gli agenti sostengono che si è improvvisamente svegliato e ha raggiunto una pistola sul sedile del passeggero.

Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare