Il rapper Willie Bo ucciso dalla polizia

| Secondo la famiglia il giovane stava dormendo nella sua auto. Per la polizia, quando si è svegliato ha tentato di afferrare un’arma che teneva fra le gambe

+ Miei preferiti
Secondo la famiglia si tratta di un omicidio a sfondo razziale: Willie Bo, 20 anni, nome d’arte del rapper Willie McCoy, stava dormendo nella sua auto, parcheggiata all’esterno di un fast-food della catena “Taco Bell” a Six Vallejo, località ad una cinquantina di km da San Francisco. Ma malgrado fosse del tutto inoffensivo e non rappresentasse una minaccia, sei agenti di polizia l’hanno ucciso, affermando di aver temuto per la propria sicurezza visto che il giovane stringeva fra le mani una pistola.

“Non c'è stato alcun tentativo di trovare una soluzione pacifica - ha detto Marc McCoy, fratello maggiore di Willie - il lavoro della polizia è quello di arrestare le persone che infrangono la legge: non sono giudici, giuria e boia”.

In una nota, il dipartimento di polizia ha riferito che agenti stavano effettuando dei controlli su McCoy dopo essere stati avvisati da dipendente di Taco Bell che un detto che un uomo era “crollato” al volante della sua auto. McCoy non rispondeva e aveva una pistola in grembo: le portiere erano chiuse dall’interno e l’auto era in moto. Quando il giovane si è ridestato, gli agenti gli avrebbero intimato di tenere le mani bene in vista, mentre Willie Bo le avrebbe abbassate verso l’arma. Al gesto, considerato una minaccia, la polizia ha aperto il fuoco, avvisando subito dopo i paramedici.

La morte di McCoy segue numerose accuse di brutalità della polizia contro i residenti neri a Vallejo: nel 2017, un ha ripreso un ufficiale che inferiva a pugni contro  un uomo a terra. Lo scorso anno, sono diventate virali le immagini di un altro arresto violento in cui si vedeva un ufficiale colpire con una torcia o un bastone un uomo a terra. 

“Nessuno si fida più della polizia di Vallejo - ha detto David Harrison, cugino di McCoy - la polizia ha in atto una campagna di violenza verso giovani di colore che corrispondono allo stesso profilo di Willie”.

Dello stesso avviso Marc McCoy, fratello della vittima: “La polizia è addestrata a sparare prima e a farti domande dopo. Non rispettano la gente di colore e anche quando hanno una persona sottomessa, continuano ad essere palesemente violenti”.

Willie ha avuto un’infanzia difficile, perdendo entrambi i genitori in giovane età: “Era molto ambizioso, un grande appassionato di musica. Amava passare il tempo con i suoi nipoti e a fare musica. Se ti serviva qualche dollaro, lui era lì. Se ti serviva un passaggio, non si tirava mai indietro”.

Ci sono stati altri due casi nella Bay Area in cui la polizia ha ucciso persone dopo averle svegliate: lo scorso anno, quattro agenti di Oakland hanno ucciso un senzatetto che dormiva con un’arma in mano. Nel 2015, la polizia di Oakland ha ucciso un uomo che era svenuto nella sua auto: gli agenti sostengono che si è improvvisamente svegliato e ha raggiunto una pistola sul sedile del passeggero.

Stati Uniti
Si torna a scuola, pronti a morire
Si torna a scuola, pronti a morire
Un video shock circola in America nei giorni in cui riaprono le scuole. L’hanno voluto i parenti delle piccole vittime della Sandy School per alzare il livello di attenzione e ricordare che se non si agisce, le armi uccideranno ancora
Due sparatorie a Washington DC: 4 morti
Due sparatorie a Washington DC: 4 morti
A mezzora di distanza una dall’altra, due scontri a fuoco in altrettanti complessi residenziali nelle vicinanze della Casa Bianca: il bilancio delle vittime è ancora provvisorio
Morta la pornostar Jessica Jaymes
Morta la pornostar Jessica Jaymes
È stata trovata senza vita nel suo appartamento in California: l’ennesima fine prematura di una professionista del mondo del porno americano
La Purdue Pharma verso il fallimento per gli oppioidi killer
La Purdue Pharma verso il fallimento per gli oppioidi killer
Uno dei più potenti colossi fra i “Bigpharma”, messo sotto accusa per aver taciuto sulle conseguenze dell’OxyContin, ha raggiunto un accordo con provvisorio con diversi Stati e 2.000 fra città e contee americane. Ma qualcuno si oppone
Felicity Huffman condannata per frode
Felicity Huffman condannata per frode
Il nome dell’attrice di Desperate Housewife era finito nell’inchiesta del giro di corruzione per ammettere i figli nelle più prestigiose università americane. Un giro d'affari milionario
Albuquerque: 6 morti in tre diverse sparatorie
Albuquerque: 6 morti in tre diverse sparatorie
Definiti “senza senso” dalla polizia, i tre episodi sono scoppiati nell'arco di 90 minuti in parti diverse della città. Non è ancora chiaro se ci siano collegamenti
Stati Uniti: 4.000 serial killer in circolazione
Stati Uniti: 4.000 serial killer in circolazione
Sono i dati di un ex detective della omicidi, che aumentano il numero indicato dall’algoritmo creato dall’ex giornalista Thomas K. Hargrove, in grado di individuare la serialità degli omicidi
USA: 15esima esecuzione dall’inizio dell’anno
USA: 15esima esecuzione dall’inizio dell’anno
Mark Anthony Soliz è morto per iniezione letale: insieme ad un complice condannato all’ergastolo, era accusato di essere l’esecutore materiale di un duplice omicidio del 2010
Il falco Bolton: cacciato o auto-dimissionario?
Il falco Bolton: cacciato o auto-dimissionario?
L'ex consigliere della sicurezza precisa che è stato lui a presentare le dimissioni, Trump racconta il contrario. "L'ho allontanato per divergenze sulla questioni internazionali"
Trump, Dorian e l'Alabama
Trump, Dorian e l
Un’inchiesta del New York Times ha svelato le pressioni della Casa Bianca sul servizio meteorologico nazionale perché smentisse le proprie previsioni dando per buone quelle del presidente (sbagliate)