Il talento di mister Trump

| Dal giorno dell’insediamento, un sito specializzato ha conteggiato 10mila balle sparate dal presidente. E il calcolo annuale potrebbe addirittura migliorare

+ Miei preferiti
Il 27 aprile scorso, alla Casa Bianca non c’è stato alcun festeggiamento: eppure secondo qualcuno è un peccato, perché la ricorrenza era degna di essere ricordata. Quel giorno, il presidente Trump ha superato la soglia psicologica delle 10mila balle raccontate da quando si è insediato a Washington. Lo rivela il database “The Fact Checker’s”, che da sempre analizza le sparate presidenziali scremando la verità dal fiume di balle. Un primato poco invidiabile soprattutto per il popolo americano, visto che la media si aggira sulle 20 falsità al giorno, diffuse parlando da qualche palcoscenico, nelle interviste o attraverso i canali social che ama tanto. Il conteggio, ripreso con grande enfasi dal “Washington Post”, racconta anche che sullo stesso tema Trump è capace di cambiare versione fino a tre volte.

L’escalation ballistica è stata improvvisa: dalle 5 sparate al giorno nei primi 100 giorni della sua amministrazione ad un numero sempre crescente che si pensa aumenterà ancora con l’avvicinarsi della scadenza elettorale del prossimo anno, quella che potrebbe consacrarlo al secondo mandato o rispedirlo a casa. Un record mai raggiunto prima dai presidenti in carica, che era stato stimato in 6000 balle e invece superato di gran lunga, fino quasi a doppiarlo.

Nei giorni scorsi, Trump ne avrebbe sparate 45 in altrettanti minuti dell’intervista a “Fox News”, altre otto il giorno successivo parlando con la stampa, ben 24 in un discorso davanti all’associazione dei produttori di armi e 61 in un comizio del 27 aprile. Per un totale di 171 falsità in appena tre giorni: se mai tenesse il ritmo, entro l’anno potrebbe superare quota 20mila. Un sogno a portata di mano.

Stati Uniti
Peccati e peccatori
dei servizi segreti americani
Peccati e peccatori<br>dei servizi segreti americani
Un libro scritto dalla plurivincitrice del Pulitzer Carol D. Leonning racconta un’agenzia lacerata da scandali e dolori. Ma svela anche le tresche con gli agenti di Vanessa e Tiffany, ex nuora e figlia di Trump
Strage a Colorado Springs
Strage a Colorado Springs
Otto morti, compreso l’attentatore, ad una festa di compleanno di famiglia in un’area per case mobili. L’attentatore ha risparmiato solo i bambini
Il South Carolina ripristina la fucilazione
Il South Carolina ripristina la fucilazione
La carenza di farmaci letali ha portato al ritorno della pena capitale attraverso il plotone di esecuzione. Per le associazioni umanitarie “un passo indietro verso le barbarie medievali”
Trump lancia un nuovo canale social
Trump lancia un nuovo canale social
Non è ancora quello che aveva in mente, ma più un sito canale diretto fra l’ex presidente e i suoi sostenitori. Nelle stesse ore, Facebook si riunisce per decidere se togliere l’embargo
Bill e Melinda si dicono addio
Bill e Melinda si dicono addio
I Gates, la coppia di miliardari filantropi, si è rotta: l’ha annunciato Bill con poche parole su Twitter. Ignoti i motivi della rottura, anche se si mormora sia stata lei a volere la separazione
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
Affetto da disturbi mentali, per anni è stato costretto a lavorare senza paga, picchiato e maltrattato dal titolare di una caffetteria. Ora la giustizia impone che gli venga restituito più di quanto avrebbe guadagnato
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
L’improvvisa perquisizione da parte dell’FBI dell’appartamento e degli uffici di Rudy Giuliani ha messo in allarme la rete dei collaboratori dell’ex presidente. Secondo molti, è iniziata la resa dei conti
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
Diverse grandi aziende offrono premi in denaro per i propri dipendenti, mentre stati come il West Virginia regala buoni in denaro. L’obiettivo è convincere milioni di no-vax e recalcitranti
I primi 100 giorni di Joe
I primi 100 giorni di Joe
Il presidente Biden parla al Paese promettendo di risollevare gli americani “abbandonati e dimenticati”: getta le basi per un’ambiziosa agenda economica e chiede la riforma della polizia e più divieti sulle armi
Altre due vittime della polizia americana
Altre due vittime della polizia americana
Mario Gonzalez soffocato come George Floyd, Andrew Brown Jr crivellato di colpi mentre tentava di sfuggire all’arresto. Si temono nuove ondate di proteste