Impeachment, l’ora di John Bolton

| L’ex consigliere per la sicurezza nazionale, voluto ed epurato da Trump, sarebbe pronto a deporre. E potrebbe essere la svolta definitiva dell’impeachment

+ Miei preferiti
E alla fine arriva John, come nei film, per salvare all’ultimo istante un amico assediato dai nemici, una famiglia in pericolo, un cervo sfuggito ai veterinari dell’amaro Montenegro. Questa volta l’ennesimo John, di cognome Bolton, baffi bianchi e occhialini da sceriffo saggio, ha il compito di dare la volata all’impeachment contro Donald Trump, il presidente che prima l’ha voluto come consigliere per la sicurezza nazionale, salvo poi licenziarlo in tronco un anno dopo. Proprio su questo dettaglio, si capisce che fra i due non corresse buon sangue: Trump afferma di averlo accompagnato a calci fino alla porta della Casa Bianca, Bolton nega, dicendo che è stato lui andarsene, sbattendo ogni porta possibile.

Questioni di grana grossa che adesso, due mesi dopo l’epurazione, diventano il piatto su cui si consuma la vendetta dell’avvocato di Baltimora diventato politico di razza. È lui la pedina su cui si giocano le fasi finali dell’inchiesta che può portare all’incriminazione del presidente, un nome emerso più volte dai testimoni che finora si sono alternati davanti alla commissione del Congresso.

Secondo gli analisti politici, la sua deposizione sarà (o sarebbe) un vero colpo di scena nel tortuoso percorso dell’impeachment, perché Bolton era già stato invitato, ma aveva declinato appellandosi alla norma che concede ai funzionari della Casa Bianca di non presentarsi in audizione. Ma ora qualcosa è cambiato: John Bolton ci ha ripensato, e dagli indizi seminati finora, sembra nutrire intenzioni bellicose: “È tempo di parlare”. Per vuotare il sacco attende solo un mandato di comparizione ufficiale, perché siano i giudici a prendersi la responsabilità della deposizione.

Finora non era riuscito a far sentire la propria voce denunciando il blocco del suo account Twitter, secondo lui su ordine espresso di Trump, che ovviamente nega. Ma quando la questione stava implodendo, l’account è tornato attivo e John non se l’è fatto ripetere due volte: “Avevano paura di quello che averi potuto dire? Mi spiace deludere chi speculava sul fatto che mi stavo nascondendo, non era così: restate sintonizzati”.

Trump, temendo l’arrivo di nuovi container di materiale organico, ha tentato l’approccio morbido - “Abbiamo un buon rapporto” – ma Bolton non ha raccolto, e neanche risposto. In compenso, il suo team legale ha seminato ad arte piccole dosi di esplosivo, con frasi come “Ha una conoscenza diretta di incontri e colloqui”. Roba che sarà utile soprattutto per un libro che pare stia scrivendo, a fronte di un contratto da due milioni di dollari.

Stati Uniti
Ex giocatore della NFL fa strage di una famiglia
Ex giocatore della NFL fa strage di una famiglia
Philip Adams, con una lunga carriera nella massima divisione del football americano, prima di togliersi la vita ha ucciso un medico, sua moglie, due dei loro nipoti e un tecnico che lavorava ad un impianto di aria condizionata
Biden: «Basta con le armi, sono un imbarazzo internazionale»
Biden: «Basta con le armi, sono un imbarazzo internazionale»
Il presidente promette di fare tutto ciò che è nelle sue possibilità per limitare l’uso delle armi da fuoco, a cominciare dalle “ghost guns”, kit di montaggio venduti liberamente senza alcun controllo
New York, la grande fuga dei ricconi
New York, la grande fuga dei ricconi
L’aumento della tassazione per chi guadagna un milione di dollari all’anno ha messo le ali ai piedi dei Paperoni newyorkesi, indecisi se prendere casa a Miami o Austin, in Texas
Processo Floyd, la polizia scarica Derek Chauvin
Processo Floyd, la polizia scarica Derek Chauvin
I vertici del dipartimento di polizia bollano come “inappropriate e non necessarie” le azioni dell’agente Derek Chauvin. “Sapeva perfettamente cosa stava facendo”
American violence
American violence
Secondo una ricerca del “Gun Violence Archive”, negli Stati Uniti lo scorso sono state uccise quasi 20.000 persone e si sono registrate 200 sparatorie di massa in più rispetto al 2019
Florida, stato di emergenza nella zona di Tampa
Florida, stato di emergenza nella zona di Tampa
Un bacino di acque reflue tossiche sarebbe sul punto di tracimare trasformando una zona agricola in una landa desolata
Washington ripiomba nel terrore
Washington ripiomba nel terrore
Noah Green, 25 anni, uccide un agente e ne ferisce un altro prima di essere abbattuto dalla polizia. Sulla Capitale, che tentava faticosamente di superare l’assalto del 6 gennaio scorso, è il segnale che il pericolo non è passato
Il deputato e la minorenne
Il deputato e la minorenne
Matt Gaetz finisce al centro di un’inchiesta per traffico di minori e sfruttamento sessuale. Lui si difende, “Tutto falso”, ma i repubblicani iniziano a voltargli le spalle
USA, 15milioni di dosi di vaccino perse
USA, 15milioni di dosi di vaccino perse
Gli addetti di un impianto in Maryland hanno confuso i componenti dei vaccini Johnson&Johnson e AstraZeneca, rendendo inutilizzabili milioni di dosi
Processo Floyd, i ricordi dei testimoni
Processo Floyd, i ricordi dei testimoni
Un vigile del fuoco, una bambina e un istruttore di arti marziali hanno raccontato cos’hanno visto quel giorno, quando l’agente Chauvin ha premuto il suo ginocchio sul collo e il povero George ripeteva “I can’t breath”, non posso respirare