Impeachment: top secret le email di Trump sull’Ucrainagate

| L’amministrazione conferma di aver reso documenti sensibili e riservati le email in cui il presidente tratterebbe la delicata questione degli aiuti all’Ucraina. Per Trump sempre più vicina l’assoluzione

+ Miei preferiti
La decisione di non ammettere nuovi testimoni accelera la conclusione dell’impeachment, che entro la prossima settimana potrebbe chiudersi come secondo previsioni, con l’assoluzione di Donald Trump.

Ma questo nulla toglie all’aria nefasta che continua a circondare il Senato e l’intero processo su cui si basa la messa in stato d’accusa: nelle scorse ore, l’amministrazione ha rivelato di aver messo il sigillo “top secret” ad una serie di email che probabilmente dimostrerebbero ancora una volta il presunto congelamento degli aiuti promessi all’Ucraina in cambio di un’inchiesta giudiziaria sui Biden. La notizia, rilasciata verso la mezzanotte di venerdì (ora americana), è il primo riconoscimento ufficiale da parte dell’amministrazione Trump dell’esistenza di un fitto carteggio con le autorità ucraine e del preciso piano del Presidente sulla gestione degli aiuti, ma soprattutto il suo diretto coinvolgimento nella questione. Le email sono state secretate con l’obiettivo, ampliamente raggiunto, di tenerle nascoste al Congresso nel corso delle indagini.

Ufficialmente, la decisione di blindare con il segreto di Stato le comunicazioni nasce poiché esprimono “pareri del Presidente, del Vice Presidente o dei consulenti riguardo alle decisioni sulla portata, la durata e lo scopo della sospensione dell’assistenza economica all’Ucraina”.

Il leader Dem del Senato, Chuck Schumer, ha tuonato contro i colleghi: “Ogni singolo senatore repubblicano ha votato per sostenere l’insabbiamento da parte della Casa Bianca di documenti potenzialmente importanti che rivelano la verità. Vi chiedo di non fare errori, perché alla fine la verità verrà fuori e i repubblicani dovranno rispondere del perché sono stati così determinati a permettere al presidente di nascondere ogni cosa”.

È una nuova dose di curaro sulle presunto bugie e manipolazioni di cui Trump sarebbe maestro, che arriva qualche giorno di distanza dallo stop imposto dalla Casa Bianca alla pubblicazione del libro scandalo di John Bolton, ex consigliere la sicurezza nazionale con il dente avvelenato, poiché contiene informazioni “non divulgabili che potrebbero mettere a repentaglio la sicurezza del Paese”.

Stati Uniti
Processo Floyd: l’America si blinda in attesa del verdetto
Processo Floyd: l’America si blinda in attesa del verdetto
Si alza l’allarme per possibili disordini sociali nel caso il processo per l'omicidio dell'afroamericano si concluda con una sentenza favorevole all’ex agente Chauvin. Ovunque, la polizia annuncia misure di sicurezza straordinarie
Brandon Hole, 19 anni e 8 morti
Brandon Hole, 19 anni e 8 morti
È il numero delle vittime che un giovane affetto da problemi mentali ha fatto in un magazzino a Indianapolis. Si tratta della 45esima strage avvenuta in America dall’inizio dell’anno, e ancora una volta Biden chiede che sia l’ultima
Ancora sangue sulle strade americane
Ancora sangue sulle strade americane
Un uomo armato di mitragliatrice ha fatto una strage in un magazzino logistico a Indianapolis. Mentre da Chicago arrivano le inquietanti immagini dell’uccisione senza motivo di Adam Toledo, un 13enne
Sesso, droga & deputati
Sesso, droga & deputati
Emergono dettagli sullo scandalo che ha come protagonista unico il deputato repubblicano della Florida Matt Gaetz, sospettato di avere una passione smodata per le minorenni
Una nuova indagine sulla Cina ogni 10 ore
Una nuova indagine sulla Cina ogni 10 ore
È quanto ha dichiarato Christopher Wray, direttore dell’FBI, raccontando davanti al Senato di 2.000 indagini collegate a Pechino, una presenza forte, costante e insidiosa
L’agente Kim Potter accusata di omicidio
L’agente Kim Potter accusata di omicidio
L’ormai ex agente di polizia di Minneapolis che ha ucciso Daunte Wright arrestata e rilasciata su cauzione. Rischia fino a 10 anni di carcere, mentre per la strade la rabbia aumenta
Terremoto nel Dipartimento di polizia di Minneapolis
Terremoto nel Dipartimento di polizia di Minneapolis
Si sono dimessi il capo del dipartimento e Km Potter, l’agente che ha ucciso Duane Wright con un colpo di pistola credendo di avere in mano il teaser. Intanto in città cresce la tensione
Afroamericano ucciso dalla polizia, torna la tensione a Minneapolis
Afroamericano ucciso dalla polizia, torna la tensione a Minneapolis
Daunte Wright, 20 anni, ucciso da un agente mentre tentava di opporsi all’arresto. I manifestanti sono tornati per le strade minacciando la polizia. In città la tensione è già alta per il processo per la morte di George Floyd
Ex giocatore della NFL fa strage di una famiglia
Ex giocatore della NFL fa strage di una famiglia
Philip Adams, con una lunga carriera nella massima divisione del football americano, prima di togliersi la vita ha ucciso un medico, sua moglie, due dei loro nipoti e un tecnico che lavorava ad un impianto di aria condizionata
Biden: «Basta con le armi, sono un imbarazzo internazionale»
Biden: «Basta con le armi, sono un imbarazzo internazionale»
Il presidente promette di fare tutto ciò che è nelle sue possibilità per limitare l’uso delle armi da fuoco, a cominciare dalle “ghost guns”, kit di montaggio venduti liberamente senza alcun controllo