Ingresso vietato negli Usa per i killer di Khashoggi

| L’annuncio del segretario di Stato Mike Pompeo, “per gravi violazioni dei diritti umani”. Una presa di posizione tardiva, resa necessaria da rapporti dei servizi segreti e inchieste giornalistiche

+ Miei preferiti
L’annuncio di Mike Pompeo, segretario di Stato americano, è la prima risposta concreta della Casa Bianca alle richieste del Congresso di assumere una posizione ferma in merito all’efferato omicidio del giornalista Jamal Khashoggi, il collaboratore del “Washington Post” assassinato lo scorso 2 ottobre all’interno del consolato saudita di Istanbul. 

A riferirlo è il Dipartimento di Stato Americano: “Il segretario di Stato Mike Pompeo denuncia pubblicamente le seguenti persone per i loro ruoli nell’omicidio di Jamal Khashoggi: secondo informazioni credibili sono coinvolti in gravi violazioni dei diritti umani”. La sanzione – che si estende anche ai familiari – prevede il divieto assoluto per 16 sauditi di entrare negli Stati Uniti, e arriva dopo la revoca del visto ad una ventina di funzionari sauditi e al congelamento dei fondi di altre 17 persone in qualche modo legale al regno di Riad. Fra questi spicca il nome di Saud-al-Qahtani, ex consigliere personale del principe Mohammed bin Salman, e Maher Mutreb, uno dei probabili capi della squadra che eliminò Kashoggi.

Secondo alcuni rapporti della Cia passati al vaglio del Congresso, nell’omicidio del giornalista emergerebbe un coinvolgimento diretto del principe ereditario saudita. Sospetti resi ancor più validi da un’inchiesta del “New York Times” su una campagna segreta voluta dal principe per mettere a tacere i dissidenti utilizzando tutti i mezzi a disposizione, leciti e illeciti. È stato anche accertato che la squadra di specialisti che eliminò Kashoggi, giunta appositamente da Riad, avrebbe partecipato ad almeno dodici operazioni simili a partire dal 2017: in molti casi, il team riuscì a riportare in patria cittadini sauditi residenti all’estero, subito ingoiati dalle prigioni e di cui non si sa più nulla. Rivelazioni che avevano creato un certo imbarazzo nello staff presidenziale, fino a quel momento portato a mantenere una linea morbida verso bin Salman, il principe che da sempre si dichiara estraeo alla morte del giornalista.

Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare