Ira di Trump: troppo fetore nella giustizia

| Il presidente all’attacco dopo le ennesime rivelazioni del New York Times: il vice ministro della giustizia tramava per registrarlo e invocare il 25esimo emendamento

+ Miei preferiti
È ancora una volta il “New York Times” a rovinare il weekend di Donald Trump: dopo l’articolo anonimo in cui un alto funzionario parlava di “resistenza silenziosa” all’interno della Casa Bianca, per arginare i danni delle cervellotiche decisioni, arriva l’ennesimo affondo, questa volta uscito nell’edizione del sabato, statisticamente una delle più vendute. Il prestigioso quotidiano newyorkese rivela che secondo alcune fonti del Dipartimento di Giustizia e dell’FBI - fra cui una nota di Andrew McCabe, numero due dell’agenzia - Rod Rosenstein, viceministro della giustizia e diretto responsabile delle indagini sul “Russiagate”, aveva in mente di “registrare segretamente il presidente con l’obiettivo di invocare il 25esimo emendamento e rimuoverlo dall’incarico per manifesta incapacità”. La proposta di Rosenstein era di convincere alcuni componenti dello staff ad indossare delle minuscole “cimici” per documentare le riunioni del presidente, più volte finite al centro dei libri rivelazione usciti nei mesi scorsi. Una proposta che Rosenstein ribadì più e più volte, da qualche membro dello staff prese come una semplice battuta, a cui lui aveva aggiunto di poter assicurare il voto di diversi ministri in caso di ricorso al 25esimo emendamento.

Fatti che risalirebbero alla primavera dello scorso anno, poco dopo il licenziamento di James Comey, numero uno dell’FBI: un momento di grande confusione alla Casa Bianca.

Rod Rosenstein ha immediatamente preso le distanze dall’articolo, definendolo “inaccurato” e negando con forza le parole e le intenzioni che gli sono attribuite. Ben peggiori gli anatemi lanciati da Trump: “Bisogna sradicare il fetore persistente al Dipartimento della Giustizia”.

Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare