"Khashoggi, qualcosa è andato storto"

| L'intelligence Usa aveva intercettato i sauditi mentre pianificavano il sequestro del giornalista in Virginia per trasferirlo a Riad. Ma l'amministrazione Trump non lo ha avvertito. E' stato ucciso a Istanbul. La verità da un apple-watch?

+ Miei preferiti

Il principe ereditario del regno di Riad cercava da tempo di attirare Jamal Khashoggi in Arabia Saudita per trattenerlo, secondo le intercettazioni degli Stati Uniti raccolte dalla agenzie di sicurezza. Il principe Mohammed bin Salman aveva ordinato un'operazione per catturarlo nella sua casa in Virginia e arrestarlo. E’ la prova, spiegano gli investigatori Usa, del ruolo del regime saudita nella scomparsa del giornalista, avvenuta il 2 ottobre, nel momento in cui è entrato nel Consolato di Istanbul. Lo smartphone orologio che aveva  al polso potrebbe aiutare gli investigatori turchi e Usa a ricostruire i suoi ultimi movimento all'interno del Consolato. Era collegato a due smartphone affidati alla fidanzata. Non è escluso che entri in scena anche un team della Cia, mentre Trump ha promesso che farà pressioni su Riad per accertare la vetià.

Gli 007 confermano che una squadra di agenti sauditi aspettava il giornalista per sequestrarlo o ucciderlo. Khashoggi era assai critico nei confronti del governo saudita e di Mohammed in particolare. Molti dei suoi amici e collaboratori hanno confermato che negli ultimi quattro mesi, alti funzionari sauditi vicini al principe ereditario avevano chiamato Khashoggi per offrirgli protezione, e persino un lavoro di alto livello per il governo, se fosse tornato nel suo paese d’origine.

L'ultima immagine del giornalista vivo


Ma lui era molto scettico sulle “generose” offerte. Aveva confidato ad un amico che il governo saudita non avrebbe mai mantenuto le promesse di non fargli del male. ”Stai scherzando? Non mi fido di loro”, aveva confidato a Khaled Saffuri, un attivista politico arabo-americano, raccontando una conversazione che ha avuto con Khashoggi a maggio, pochi istanti aver ricevuto una chiamata da Saud al-Qahtani, un consigliere della corte reale.

L'intelligence che ha rivelato il piano di catturarlo e poi trasferirlo in Arabia Saudita ha alimentato le speculazioni di funzionari e analisti in diversi paesi: qualcosa nel consolato potrebbe “essere andato storto” e il giornalista è morto. Il problema di smaltire il cadavere è stato poi affrontato in modo drastico. Facendolo a pezzi.

Un ex funzionario dell'intelligence statunitense ha spiegato protetto dall’anonimato al Washington Post che i dettagli dell'operazione, con l'invio di due squadre per un totale di 15 uomini, in due aerei privati che arrivano e partono dalla Turchia in tempi diversi, riguardavano forse solo la cattura e il trasferimento da un Paese all’altro. Ma i detective turchi hanno concluso che qualunque sia stato l'intento dell'operazione, Khashoggi è stato ucciso all'interno del consolato. Gli investigatori non hanno trovato il suo corpo, ma i filmati di sorveglianza video svelano che Khashoggi era entrato nel Consolato nel pomeriggio del 2 ottobre. Ma non esiste alcuna traccia digitale sulla sua uscita.

L'Intelligence Usa, che sapeva dei piani dell'Arabia Saudita per catturarlo, si chiede come mai l'amministrazione Trump non abbia avvertito il giornalista sui pericoli che stava correndo. Le agenzie hanno il "dovere di avvertire" le persone che potrebbero essere rapite, ferite o uccise, secondo una direttiva firmata nel 2015. L'obbligo si applica indipendentemente dal fatto che la persona sia o meno cittadina statunitense. Khashoggi, in più, era residente negli Stati Uniti. E l’amministrazione era stata tempestivamente informata di tutto.

E’ arrivata subito la replica. ”Anche se non posso commentare le questioni di Intelligence, posso dire che gli Stati Uniti non sapevano del progetto di fare sparire  Khashoggi", ha detto mercoledì ai giornalisti il portavoce del Dipartimento di Stato Robert Palladino. Alla domanda del WP se il governo degli Stati Uniti avrebbe avuto il dovere di avvertire il giornalista, Palladino ha rifiutato di rispondere a quella che ha definito una "domanda ipotetica”. Non era chiaro se l’idea dei sauditi fosse solo quella di arrestarlo e non di ucciderlo. E non è una differenza da poco.

Galleria fotografica
"Khashoggi, qualcosa è andato storto" - immagine 1
Stati Uniti
La zampata di Joe
La zampata di Joe
L’ex vicepresidente dell’era Obama alza l’asticella della corsa delle primarie Dem tagliando fuori gli altri candidati. Ma la corsa èancora lunga, avvisano gli analisti
Usa, obiettivo stop totale all'aborto
Usa, obiettivo stop totale all
Dopo l'Alabama, altri stati si apprestano o hanno già varate norme sempre più restrittive. Attesa per la decisione della Corte Suprema, a maggioranza conservatrice, sulla legittimità delle misure proibizioniste
San Francisco, così ricca e così egoista
San Francisco, così ricca e così egoista
Ha il reddito pro-capite tra i più alti degli Usa ma oltre 8 mila senza-tetto che vagano per la città. Il sindaco chiede agli industriali hi-tech di tassarsi per aiutarli e nuove case a prezzi accessibili. Ma i ricchi non vogliono
“Mi hanno violentata in carcere”
“Mi hanno violentata in carcere”
Latoni Daniel, una giovane in attesa di condanna per omicidio, ha scoperto di essere incinta mentre era dietro le sbarre, ma lei afferma di non aver avuto rapporti sessuali
Chelsea: 'Non parlo, meglio il carcere"
Chelsea:
L'ex analista dei Servizi USA in contatto con Assange rifiuta ancora una volta di testimoniare contro il fondatore di Wikileaks. Rischia di scontare una pesante condanna. L'ex soldato Manning aveva cambiato sesso
La fine atroce di una giovane mamma
La fine atroce di una giovane mamma
Marlen Ochoa-Lopez, 19 anni, ha conosciuto sui social una donna che le aveva promesso di donarle quanto serviva per il bimbo in arrivo. L’ha uccisa, strappandole il bimbo dal grembo
Trump dichiara guerra a Huawei
Trump dichiara guerra a Huawei
Il colosso cinese inserito nella black list: fare business e accordi con le aziende americani sarà molto più complicato. La reazione della Cina
Alabama, abolito l'aborto legale
Alabama, abolito l
Solo un'eccezione: se la gravidanza mette in pericolo la vita della madre. Proibito anche in caso di stupro o incesto. I medici abortisti rischiano pene da 10 a 99 anni di carcere. Vittoria schiacciante dei repubblicani. Dem contrari
Alyssa Milano lancia lo sciopero del sesso
Alyssa Milano lancia lo sciopero del sesso
Una proposta ad effetto lanciata per protestare contro la “HearthBeat”, la legge approvata in Georgia che vieta l’aborto oltre la sesta settimana
Chelsea Manning rilasciata
Chelsea Manning rilasciata
L’ex fonte di WikiLeaks è uscita dal carcere, ma potrebbe tornarci presto per il rifiuto di testimoniare davanti ad un giudice federale