La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali

| Strana spianata all’indagine su finanziamenti illeciti di un procuratore distrettuale di New York. Per l’ex presidente si tratta di una sonora sconfitta: finora era sempre riuscito a nascondere l’entità del suo impero

+ Miei preferiti
Ci sono almeno 40 fra indagini e inchieste di ogni tipo ad aspettare con impazienza il ritorno di Donald Trump allo status di privato cittadino dopo i quattro anni alla Casa Bianca, chiusi con un finale degno di un film.

Una delle prime rese dei conti arriva dalla Corte Suprema, che ha spianato la strada a un procuratore di New York per ottenere le dichiarazioni dei redditi dell’ex presidente, infliggendo un sonoro schiaffo a Trump, che da sempre combatte ferocemente perché la sua documentazione finanziaria rimanga segreta. I documenti saranno soggetti alle regole di privacy del gran giurì che limitano il loro rilascio pubblico.

In pratica, significa che l’indagine del gran giurì sui presunti pagamenti occulti fatti da Michael Cohen, ex avvocato personale del tycoon alla pornostar Stormy Daniels e all’ex modella di Playboy Karen McDougal, non sarà più ostacolata dalla lotta ostinata di Trump per mantenere i documenti segreti. L’ufficio del procuratore distrettuale dovrebbe avere accesso al materiale nei prossimi giorni.

I mandati di comparizione riguardano documenti dal gennaio 2011 all’agosto 2019, comprese le dichiarazioni dei redditi dell’ex tycoon, sempre rimaste segrete. I documenti si riferiscono all’uso di fondi della Trump Organization per pagamento “hush money”.

Anche se gli avvocati personali di Trump hanno la facoltà di ricorrere in appello, il fatto che i documenti saranno rilasciati dalla società di contabilità di Trump, la “Mazars”, mette la parola fine alla questione. In una dichiarazione, l’ex presidente ha bollato l’indagine di Vance come “la prosecuzione della più grande caccia alle streghe politica nella storia del nostro paese. La Corte Suprema non avrebbe mai dovuto lasciare che tutto questo avvenisse, ma lo ha fatto”.

La “Mazars”, in una nota, si dice “impegnata nel soddisfare tutti i nostri obblighi professionali e legali. Ma precisiamo che Mazars non può discutere di nessun cliente, o della natura dei nostri servizi, in un contesto pubblico senza il consenso del cliente”.

Lo scorso luglio, la Corte Suprema, votando 7-2, ha respinto le richieste di immunità di Trump dalle richieste di ottenere le sue dichiarazioni dei redditi, affermando che in qualità di presidente non aveva diritto a nessun tipo di trattamento particolare rispetto ai normali cittadini. I giudici hanno rimandato il caso alla corte inferiore in modo che il presidente potesse fare obiezioni più mirate riguardo al mandato di comparizione.

A ottobre, una corte d’appello federale ha stabilito che “non c’è nulla che suggerisca che questi siano documenti ordinari rilevanti per un’indagine del gran giurì su una possibile cattiva condotta finanziaria o aziendale”. Gli avvocati personali di Trump hanno poi chiesto l’intervento della Corte Suprema, esortando i giudici a mettere in attesa la sentenza del tribunale inferiore.

“Il mandato di comparizione è geograficamente esteso, temporalmente espansivo e illimitato, tutti attributi che tolgono il sospetto di una caccia alle streghe. Anche se la divulgazione è limitata al gran giurì e ai procuratori, una volta che i documenti saranno consegnati, la riservatezza di Trump sarà persa per sempre”.

Stati Uniti
Washington blindata per la profezia del 4 marzo
Washington blindata per la profezia del 4 marzo
I servizi segreti avrebbero intercettato i possibili piani di alcuni gruppi di organizzare un nuovo assalto agli edifici governativi per celebrare la data in cui Trump avrebbe dovuto insediarsi come presidente
Tennessee: ritrovati 150 bambini scomparsi
Tennessee: ritrovati 150 bambini scomparsi
Una task force impegnata nell'operazione "Volunteer Strong" sul traffico di esseri umani, è riuscita a individuare un numero impressionante di minori di cui si era persa ogni traccia
California, camion fa strage di irregolari
California, camion fa strage di irregolari
Nei pressi di San Diego, un camion carico di ghiaia si è scontrato con un Suv con a bordo 27 clandestini destinati alla mietitura. Il bilancio è quello di una carneficina: 15 morti
Il ritorno di Donald il rabbioso
Il ritorno di Donald il rabbioso
Settimane di silenzio non l’hanno cambiato: nessun accenno al disastro del Campidoglio, attacchi durissimi a Biden e a chi si è opposto o non l’ha appoggiato e la mezza promessa finale: ricandidarsi
Seconda accusa di molestie per Cuomo
Seconda accusa di molestie per Cuomo
Il New York Times rivela che un’altra ex assistente accusa il governatore dello Stato di NY molestie sessuali. Mentre l’FBI indaga sul numero di morti falsato durante la prima ondata della pandemia
Ritrovati i cani di Lady Gaga
Ritrovati i cani di Lady Gaga
A riconsegnarli alla polizia, sani e salvi, sarebbe stata una donna estranea alla vicenda. Proseguono le indagini, mentre il dog-sitter è ancora grave in ospedale
Trump pianifica futuro e vendette
Trump pianifica futuro e vendette
Fra una partita a golf e un mandato di comparizione, l’ex presidente starebbe tramando per prendersi il partito repubblicano e lanciare se stesso e suo figlio Donald Jr alla conquista della politica americana
Suicida John Geddert, ex coach della nazionale USA
Suicida John Geddert, ex coach della nazionale USA
Sommerso dalle denunce per violenze e abusi, e al centro di un’indagine, l’ex allenatore 63enne della nazionale americana di ginnastica femminile si è tolto la vita
La brutta avventura di Tiger Woods
La brutta avventura di Tiger Woods
Il grande campione di golf si sta riprendendo dall’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto dopo un grave incidente automobilistico. La polizia al lavoro per chiarire la dinamica dell’accaduto, che non ha coinvolto altri veicoli
Arrestata la moglie di El Chapo
Arrestata la moglie di El Chapo
L’ex reginetta di bellezza Emma Coronel Aispuro, 31 anni, è accusata di aver introdotto negli Stati Uniti ingenti quantitativi di droga. La donna era tenuta da tempo sotto stretta sorveglianza dall'FBI