La guerra dell段mpero Disney

| Abigail, la nipote di Walt, all誕ttacco contro la dirigenza del colosso dell段ntrattenimento: licenziati in tronco 100mila dipendenti ma salvati bonus e dividendi dei manager, per centinaia di migliaia di dollari

+ Miei preferiti
L’ultima battaglia a cui il mondo poteva pensare di assistere è quella che sta andando in scena nel magico universo per eccellenza, la Disney. Eppure, ogni tanto si finisce per scordarsi che la fabbrica dei sogni di tutti i bambini del mondo non è solo abitata da paperi e topi, perché quelli sono soltanto la punta dell’iceberg di un colossale impero dalle regole spietate che macina miliardi di dollari ogni anno.

È contro tutto questo che da sempre fa sentire la sua voce Abigail Disney, nipote di Walt e Roy, i due fratelli partiti disegnando un topolino in un garage di Los Angeles e finiti sul tetto di Hollywood. Abigail, accompagnata da un cognome pesante, è sempre stata una spina nel fianco per i papaveri della Disney e dell’America intera. Per lei, il divario fra ricchi e poveri negli Stati Uniti e troppo marcato, evidente, discriminatorio, e senza timore di essere smentita, porta ad esempio l’azienda di famiglia, con centinaia di dipendenti sfruttati e pagati una miseria mentre i papaveri del consiglio di amministrazione si portano a casa appannaggi che da altre parti varrebbero un paio di punti di Pil.

Ma adesso, nel periodo della pandemia che ha costretto la Disney a chiudere i propri parchi a tema e imposto lo stop a Hollywood, Abigail è un fiume in piena che ha appena lanciato un attacco violentissimo verso l’azienda che porta il suo nome, ancora una volta accusata di proteggere bonus e dividendi trimestrali dei dirigenti licenziando in tronco 100mila dipendenti che si guadagnavano da vivere nei parchi e negli hotel, sorridendo ai bambini e tenendo i pavimenti puliti a specchio, perché tutto nell’universo Disney appaia sempre pulito, scintillante e festoso.

“Stiamo parlando di cifre con cui si sarebbero potuti pagare tre mesi di stipendio ai dipendenti, invece di abbandonarli al loro destino in un momento in cui lavoro non ce n’è e quasi sicuramente finiranno sotto i ponti, se non hanno una famiglia ad accoglierli”.

La compagnia, in forte imbarazzo, non ha rilasciato alcun commento, facendo circolare una voce secondo cui i dipendenti continueranno a ricevere la copertura sanitaria assicurativa, ma giocoforza sono andati ad aggiungersi ai milioni di persone che hanno presentato domanda di disoccupazione negli Stati Uniti.

“Il licenziamento di massa della più grande società di intrattenimento del mondo - che ha parchi negli Stati Uniti, in Francia, Cina, Hong Kong e Giappone - riguarda circa la metà della sua forza lavoro. E rappresentando questa il 45% delle spese di gestione e il 33% delle spese totali, significa un notevole risparmio”, ha dichiarato Alexia Quadrani di JPMorgan, stimando il risparmio mensile per le casse Disney di 500 milioni di dollari.

In segno di solidarietà con la situazione precaria in cui versa l’America, per quest’anno l’ex amministratore delegato Bob Iger ha rinunciato al resto del suo stipendio di 3 milioni di dollari, e il suo sostituto Bob Chapek ha scelto di ridursi della metà lo stipendio base di 2,5 milioni di dollari. Ma nessuno dei due ha accuratamente citato i bonus aziendali, che superano di gran lunga i loro stipendi. Secondo alcune stime, nel 2018 Iger ha ricevuto 65,6 milioni di dollari di incentivi e 46 milioni lo scorso anno, mentre il bonus di Chapek dovrebbe essere circa il 300% del suo stipendio, portando a casa “non meno di 15 milioni di dollari” in incentivi a lungo termine solo quest’anno, a cui aggiungere i 47,5 milioni dello scorso anno.

In compenso, i dipendenti Disney hanno lottato anni per un salario minimo di 15 dollari all’ora, che significa circa 31.200 dollari all’anno, a patto di avere lo stipendio. “Quindi, il compenso di Iger per quest’anno ammonterà a 1.500 volte la loro retribuzione - tuona Abigail Disney – è sbagliato: la nostra capacità di essere davvero un esempio per il mondo inizia con i membri del nostro cast, che creano la magia ogni giorno. Il nostro impegno nei loro confronti dev’essere la massima priorità. La Disney si trova di fronte ad un paio d’anni difficili, con sfide addirittura esistenziali, ma questo non costituisce un via libera per il saccheggio continuo della dirigenza”. Le fa eco l’analista Rich Greenfield, secondo cui “Avrebbero potuto tranquillamente permettersi non licenziare nessuno”.

Galleria fotografica
La guerra dell段mpero Disney - immagine 1
La guerra dell段mpero Disney - immagine 2
La guerra dell段mpero Disney - immagine 3
La guerra dell段mpero Disney - immagine 4
Stati Uniti
Ex giocatore della NFL fa strage di una famiglia
Ex giocatore della NFL fa strage di una famiglia
Philip Adams, con una lunga carriera nella massima divisione del football americano, prima di togliersi la vita ha ucciso un medico, sua moglie, due dei loro nipoti e un tecnico che lavorava ad un impianto di aria condizionata
Biden: ォBasta con le armi, sono un imbarazzo internazionaleサ
Biden: ォBasta con le armi, sono un imbarazzo internazionaleサ
Il presidente promette di fare tutto ci che nelle sue possibilit per limitare l置so delle armi da fuoco, a cominciare dalle 堵host guns, kit di montaggio venduti liberamente senza alcun controllo
New York, la grande fuga dei ricconi
New York, la grande fuga dei ricconi
L誕umento della tassazione per chi guadagna un milione di dollari all誕nno ha messo le ali ai piedi dei Paperoni newyorkesi, indecisi se prendere casa a Miami o Austin, in Texas
Processo Floyd, la polizia scarica Derek Chauvin
Processo Floyd, la polizia scarica Derek Chauvin
I vertici del dipartimento di polizia bollano come 妬nappropriate e non necessarie le azioni dell誕gente Derek Chauvin. 鉄apeva perfettamente cosa stava facendo
American violence
American violence
Secondo una ricerca del 敵un Violence Archive, negli Stati Uniti lo scorso sono state uccise quasi 20.000 persone e si sono registrate 200 sparatorie di massa in pi rispetto al 2019
Florida, stato di emergenza nella zona di Tampa
Florida, stato di emergenza nella zona di Tampa
Un bacino di acque reflue tossiche sarebbe sul punto di tracimare trasformando una zona agricola in una landa desolata
Washington ripiomba nel terrore
Washington ripiomba nel terrore
Noah Green, 25 anni, uccide un agente e ne ferisce un altro prima di essere abbattuto dalla polizia. Sulla Capitale, che tentava faticosamente di superare l誕ssalto del 6 gennaio scorso, il segnale che il pericolo non passato
Il deputato e la minorenne
Il deputato e la minorenne
Matt Gaetz finisce al centro di un段nchiesta per traffico di minori e sfruttamento sessuale. Lui si difende, 典utto falso, ma i repubblicani iniziano a voltargli le spalle
USA, 15milioni di dosi di vaccino perse
USA, 15milioni di dosi di vaccino perse
Gli addetti di un impianto in Maryland hanno confuso i componenti dei vaccini Johnson&Johnson e AstraZeneca, rendendo inutilizzabili milioni di dosi
Processo Floyd, i ricordi dei testimoni
Processo Floyd, i ricordi dei testimoni
Un vigile del fuoco, una bambina e un istruttore di arti marziali hanno raccontato cos檀anno visto quel giorno, quando l誕gente Chauvin ha premuto il suo ginocchio sul collo e il povero George ripeteva 的 can稚 breath, non posso respirare