La marea umana al funerale del rabbino

| Per dire addio al rabbino Yisroel Avrohom Portugal sono arrivate a Brooklyn oltre 100mila persone da ogni angolo d’America

+ Miei preferiti
Oltre 100mila persone di religione ebraica, nel tipico abbigliamento, si sono date appuntamento a Brooklyn per dare l’estremo saluto al rabbino Yisroel Avrohom Portugal, sopravvissuto all’Olocausto e conosciuto anche per la sua forte avversione a internet, alla televisione e alle tecnologie: a chiunque avesse uno smartphone in tasca è stato vietato di toccare il feretro, per sua stessa volontà.

Un mare di gente che ha costretto la polizia di New York a uno sforzo supplementare per garantire la sicurezza ed evitare di mandare in tilt il traffico: due agenti sono rimasti lievemente feriti, uno è stato colpito in modo involontario da un’auto del corteo funebre, l’altro da un drone precipitato al suolo. Interi isolati sono stati chiusi con barriere di sicurezza, con negozi che hanno abbassato le serrande in segno di rispetto e tante persone che pur di avvicinarsi al feretro non hanno esitato ad arrampicarsi su lampioni e balconi.

Yisroel Avrohom Portugal, morto a 95 anni in un ospedale di Baltimora, era il leader della dinastia Skulen Hasidic fondata da suo padre, ed era noto per un’esistenza priva di piaceri e comodità: aveva negato a se stesso un letto per dormire e non si concedeva mai più di un pasto al giorno. Considerato uno degli ultimi superstiti della generazione pre-olocausto, era una personalità molto amata e rispettata da tutti. Nato nel giugno del 1924 in quella che oggi è la Moldavia, aveva deciso di seguire le orme del padre e del nonno negli studi religiosi. La famiglia si trasferì in Ucraina per sfuggire ai nazisti, per poi tornare a Bucarest, in Romania, dove il regime comunista l’aveva incarcerato insieme al padre per aver aiutato alcuni bambini ebrei. Furono alcuni funzionari dell’Onu, nel 1960, ad aiutarlo a fuggire negli Stati Uniti.

Galleria fotografica
La marea umana al funerale del rabbino - immagine 1
La marea umana al funerale del rabbino - immagine 2
La marea umana al funerale del rabbino - immagine 3
La marea umana al funerale del rabbino - immagine 4
La marea umana al funerale del rabbino - immagine 5
Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare