La misteriosa fine di Neil Armstrong

| Il NYT rivela che l'ospedale dove morì a 82 anni per complicazioni post operatorie, pagò alla famiglia 6 milioni di dollari per bloccare una causa per gli "errori" dei sanitari

+ Miei preferiti
L'ospedale rischiava una devastante pubblicità negativa e mise tutto a tacere con un accordo riservato da sei milioni di dollari per mantenere segreta la controversia sulle cause della morte di Neil Armstrong, il primo astronauta a mettere piede sulla luna, deceduto nel 2012 a 82 anni dopo una operazione al cuore: lo rivela il New York Times, pochi giorni dopo il 50/mo anniversario dello storico allunaggio. I due figli del cosmonauta contestarono le modalità del trattamento post chirurgico del tutto incompetente al "Mercy Health-Fairfile Hospital", dopo che le infermiere rimossero i fili per un pacemaker temporaneo che avrebbe causato un'emorragia nella membrana che circonda il cuore. Al NYT sono arrivate, da una mano rimasta anonima, le perizie mediche dell'epoche che dimostrebbero gli errori dei sanitari dell'epoca. L'ospedale difese il trattamento ed era pronto a sostenere una causa, ma preferì pagare 6 milioni di dollari ed evitare una pubblicità dai pesanti effetti negativi, con l'associazione alla morte di uno dei più grandi eroi americani. Il denaro fu diviso in quote fra tutti i familiari di Armstrong, con l'eccezione della seconda meoglie che non volle un solo cent.

Stati Uniti
La brutta avventura di Tiger Woods
La brutta avventura di Tiger Woods
Il grande campione di golf si sta riprendendo dall’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto dopo un grave incidente automobilistico. La polizia al lavoro per chiarire la dinamica dell’accaduto, che non ha coinvolto altri veicoli
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
Strana spianata all’indagine su finanziamenti illeciti di un procuratore distrettuale di New York. Per l’ex presidente si tratta di una sonora sconfitta: finora era sempre riuscito a nascondere l’entità del suo impero
Arrestata la moglie di El Chapo
Arrestata la moglie di El Chapo
L’ex reginetta di bellezza Emma Coronel Aispuro, 31 anni, è accusata di aver introdotto negli Stati Uniti ingenti quantitativi di droga. La donna era tenuta da tempo sotto stretta sorveglianza dall'FBI
Il peso di 500.000 morti
Il peso di 500.000 morti
Una cifra impressionante, che costringe Biden e Fauci a trattenere l’ottimismo: la corsa al vaccino è iniziata, ma quello che potrebbe accadere con le nuove varianti toglie il sonno
Nuove prove sulla morte di Malcolm X
Nuove prove sulla morte di Malcolm X
La famiglia di un ex agente di polizia svela una lettera secondo cui l’FBI e il Dipartimento di Polizia di New York sarebbero i veri mandanti dell’omicidio del leader dei diritti civili
Disastro aereo sfiorato a Denver
Disastro aereo sfiorato a Denver
Esplode uno dei motori di un Boeing in fase di decollo, seminando detriti metallici in una zona abitata. Nessuna conseguenza per le 241 persone a bordo
La vacanza del senatore, mentre «snownado» piega il Texas
La vacanza del senatore, mentre «snownado» piega il Texas
Il quotatissimo Ted Cruz paparazzato con la famiglia mentre partiva per una vacanza in Messico. Travolto dalle critiche è rientrato di corsa, ma la sua carriera potrebbe finire qui
Il Texas in ginocchio
Il Texas in ginocchio
Milioni di persone bloccate senza luce e acqua, mentre si registrano le prime carenze di cibo. Il presidente Biden ha chiesto lo stato di emergenza
Joe Lingon, libero dopo 68 anni di galera
Joe Lingon, libero dopo 68 anni di galera
Il più anziano e longevo ergastolano di tuta l’America è tornato ad essere un uomo libero. Aveva rifiutato per tre volte la libertà condizionata
Trump all’attacco dei repubblicani
Trump all’attacco dei repubblicani
L’ex presidente è tornato a far sentire la propria voce, dando di fatto il via alla resa dei conti in casa repubblicana. Nel mirino chi ha votato perché fosse condannato e il leader McConnell, “un cupo scribacchino”