La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale

| L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse

+ Miei preferiti
L’ufficio del procuratore generale di New York ha annunciato il passaggio da civile a penale dell’inchiesta sulla “Trump Organization”, la holding che gestisce l’impero dell’ex presidente.

Una notizia che arriva dopo un’attenta analisi degli affari della famiglia Trump da parte del giudice Letitia James, che inizia nei periodo antecedenti ai quattro anni di presidenza. Secondo il portavoce del giudice, Fabien Levy, “La Trump Organization è stata avvisata che la nostra indagine non è più di natura puramente civile. Stiamo ufficialmente indagando sulla Trump Organization in qualità di soggetto criminale. Non abbiamo ulteriori commenti”.

La dichiarazione non svela cosa abbia trasformato l’inchiesta e neanche se l’ex presidente sia personalmente coinvolto in qualsiasi accusa. In compenso, dall’entourage della famiglia Trump si nega con forza l’eventualità di illeciti, bollando l’inchiesta come una semplice vendetta politica.

Il giudice James ha avviato un’inchiesta civile nel marzo 2019, basata sul sospetto che Trump abbia gonfiato il valore dei suoi beni davanti alle banche quando cercava prestiti, sottostimandoli subito dopo, nel tentativo di abbassare le tasse. L’ufficio ha richiesto la documentazione di quattro proprietà della Trump Organization a Manhattan, New York, Chicago e Los Angeles.

Nell’agosto dello scorso anno, all’inchiesta si è unito il procuratore distrettuale di Manhattan Cyrus Vance Jr, il qualche ha annunciato che il suo ufficio stava indagando su una presunta “condotta criminale prolungata” della Trump Organization: si parla di numerose frodi bancarie e assicurative, ma anche di registri finanziari falsificati per coprire i pagamenti in nero verso due donne che affermano di aver avuto relazioni con lui nel 2016.

Lo scorso febbraio, dopo una lunga battaglia legale, l’ufficio del procuratore Vance ha finalmente ottenuto le dichiarazioni dei redditi di Donald Trump come parte dell’indagine.

Per tutto il tempo in cui è stato in carica, Donald Trump ha respinto qualsiasi indagine sui suoi affari o su quelli della sua organizzazione, bollandoli ogni volta come una “caccia alle streghe” politicamente motivata, diretta dai democratici che volevano costringerlo a lasciare la Casa Bianca.

Ma tornato semplice cittadino, senza più lo status di protezione dai procedimenti giudiziari, quest’ultimo sviluppo è destinato a dargli parecchio fastidio e potrebbe avere pesanti ripercussioni sul suo futuro politico.

Il procuratore generale dello Stato di New York, Letitia James, crede ci sia abbastanza in gioco per giustificare il passaggio dell’indagine da civile a penale. L’inchiesta, se combinata con l’esame delle dichiarazioni dei redditi da parte del procuratore distrettuale di Manhattan Cy Vance, mette Donald Trump di fronte ad una battaglia legale assai complicata che questa volta non potrà evitare.

Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare
La doppia vita di Bill
La doppia vita di Bill
Un’inchiesta del “Wall Street Journal” rivela che le dimissioni del fondatore di Microsoft furono richieste dal consiglio di amministrazione per via di una relazione con una dipendente