L’America volta le spalle a Trump

| Secondo un sondaggio il 57% degli americani chiede che l’ex presidente sia interdetto dalle cariche pubbliche. E molti di loro fanno parte di coloro che due mesi fa l’hanno votato sperando in un secondo mandato

+ Miei preferiti
Alla vigilia del secondo processo per impeachment in due anni, un sondaggio rivela che il 6 gennaio scorso, giorno dell’assalto a Capitol Hill, ha lasciato delle cicatrici profonde non solo nella classe politica americana, ma anche nella gente, che ha visto con i propri occhi vacillare una delle democrazie più antiche e orgogliose del mondo.

Realizzato da “ABC News/Ipsos” e pubblicato domenica, il sondaggio mostra che il 56% degli americani si dice favorevole alla condanna di Trump, per impedirgli di ricoprire future cariche federali. Solo il 43% si dice contrario.

Un sondaggio della “Monmouth University” di poche settimane fa, indicava il 57% degli americani propensi all’idea di interdire per sempre Trump dagli incarichi pubblici, mentre il 52% spera genericamente in una condanna dal Senato.

Si tratta, commentano i media americani, di numeri straordinari, che dimostrano quanto milioni di americani che molto probabilmente hanno votato per Trump abbiano cambiato totalmente idea, chiedendo che gli sia impedito di ricoprire un incarico federale. Nessun altro presidente alla fine del suo mandato ha mai avuto un indice di sfiducia o disapprovazione superiore al 50%. Sull’interdizione dalle cariche pubbliche, la situazione di Trump è stabile: il 51% degli americani si dichiara favorevole, mentre il 43% si oppone. Una differenza di 8 punti che è rimasta sostanzialmente stabile nell’ultimo mese ma diverso allo scorso anno: quando il Senato ha assolto Trump al termine del suo primo processo di impeachment, il divario tra sostenitori e oppositori dell’impeachment era fermo a 4 punti.

Nessun altro presidente, ad eccezione di Richard Nixon, ha mai avuto una maggioranza di americani che spera nell’impeachment della Camera e nella condanna del Senato. Al momento, numeri alla mano, sembra ancora una volta improbabile che Trump sia condannato o che qualcuno possa impedirgli di candidarsi per una carica federale, perché il sostegno da parte dei repubblicani, anche se in calo, è ancora superiore all’80%, spianando la strada per un’assoluzione: i repubblicani in Senato possono contare su 50 seggi, e per la condanna ne servono almeno 67.

La probabile assoluzione di Trump – sottolineano gli analisti in queste ore - non va comunque scambiata per un sostegno: la figura di Trump resta decisamente impopolare e molti americani non vogliono più avere niente a che fare con lui.

Stati Uniti
Il ritorno di Donald il rabbioso
Il ritorno di Donald il rabbioso
Settimane di silenzio non l’hanno cambiato: nessun accenno al disastro del Campidoglio, attacchi durissimi a Biden e a chi si è opposto o non l’ha appoggiato e la mezza promessa finale: ricandidarsi
Seconda accusa di molestie per Cuomo
Seconda accusa di molestie per Cuomo
Il New York Times rivela che un’altra ex assistente accusa il governatore dello Stato di NY molestie sessuali. Mentre l’FBI indaga sul numero di morti falsato durante la prima ondata della pandemia
Ritrovati i cani di Lady Gaga
Ritrovati i cani di Lady Gaga
A riconsegnarli alla polizia, sani e salvi, sarebbe stata una donna estranea alla vicenda. Proseguono le indagini, mentre il dog-sitter è ancora grave in ospedale
Trump pianifica futuro e vendette
Trump pianifica futuro e vendette
Fra una partita a golf e un mandato di comparizione, l’ex presidente starebbe tramando per prendersi il partito repubblicano e lanciare se stesso e suo figlio Donald Jr alla conquista della politica americana
Suicida John Geddert, ex coach della nazionale USA
Suicida John Geddert, ex coach della nazionale USA
Sommerso dalle denunce per violenze e abusi, e al centro di un’indagine, l’ex allenatore 63enne della nazionale americana di ginnastica femminile si è tolto la vita
La brutta avventura di Tiger Woods
La brutta avventura di Tiger Woods
Il grande campione di golf si sta riprendendo dall’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto dopo un grave incidente automobilistico. La polizia al lavoro per chiarire la dinamica dell’accaduto, che non ha coinvolto altri veicoli
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
Strana spianata all’indagine su finanziamenti illeciti di un procuratore distrettuale di New York. Per l’ex presidente si tratta di una sonora sconfitta: finora era sempre riuscito a nascondere l’entità del suo impero
Arrestata la moglie di El Chapo
Arrestata la moglie di El Chapo
L’ex reginetta di bellezza Emma Coronel Aispuro, 31 anni, è accusata di aver introdotto negli Stati Uniti ingenti quantitativi di droga. La donna era tenuta da tempo sotto stretta sorveglianza dall'FBI
Il peso di 500.000 morti
Il peso di 500.000 morti
Una cifra impressionante, che costringe Biden e Fauci a trattenere l’ottimismo: la corsa al vaccino è iniziata, ma quello che potrebbe accadere con le nuove varianti toglie il sonno
Nuove prove sulla morte di Malcolm X
Nuove prove sulla morte di Malcolm X
La famiglia di un ex agente di polizia svela una lettera secondo cui l’FBI e il Dipartimento di Polizia di New York sarebbero i veri mandanti dell’omicidio del leader dei diritti civili