Le devastazioni di Dorian

| L’uragano, che sta perdendo forza, si avvicina alle coste degli Stati Uniti: è atteso fra giovedì e venerdì in Georgia e nelle due Caroline. Lo spettacolo spettrale delle Bahamas

+ Miei preferiti
Dorian si sta muovendo: dopo più di 40 ore passate a flagellare le Bahamas, uno dei paradisi dei Caraibi, ormai quasi del tutto raso al suolo. Secondo il primo ministro Hubert Minnis, il bilancio delle vittime è di sette persone: di queste, due sono morte dopo essere state trasportate in un ospedale di Grand Bahama. Fra le vittime anche un bambino di 8 anni, annegato dopo essere stato trascinato via dalla violenza dell’acqua.

Sull’arcipelago di Grande Abaco i venti forti sono rimasti ma la pioggia si è calmata, consentendo ai residenti di uscire di casa per ritrovarsi di fronte a uno spettacolo surreale: tutto si è trasformato in una sorta di discarica galleggiante con enormi cumuli di macerie. Secondo alcuni testimoni, tutto è così distrutto che è difficile capire se prima del passaggio di Dorian si trattava di un quartiere o una zona industriale. Perfino le case più recenti, costruite secondo norme edilizie più severe, non hanno resistito alla furia cieca dell’uragano: “Non si può dire che un tempo fossero case: sembra che valanghe di materiali da costruzione siano stati ammassati alla rinfusa”. Si stima che il 60% delle abitazioni abbiano subito danni: secondo un censimento del 2010, 17.224 persone vivevano in 5.200 fra abitazioni, appartamenti e case mobili.

Decine di persone sono state tratte in salvo dopo aver passato tutta la notte aggrappate ai tetti o bloccate nelle soffitte. Un residente, Howard Armstrong Freeport, ha raccontato di aver visto la moglie annegare davanti a lui quando la violenza dell’acqua ha sommerso la loro abitazione. Dopo ore di attesa, la donna ha ceduto all’ipotermia ed è scomparsa sott’acqua. Le autorità sanitarie delle Bahamas hanno lanciato un appello: “Abbiamo bisogno di sedie a rotelle, di letti, materassi: qualunque cosa ci sarà inviata la prenderemo, perché siamo nei guai”.

Fortunatamente, New Providence e la capitale di Nassau, che generano gran parte delle entrate turistiche delle Bahamas, non sono state toccate.

L’uragano, declassato a categoria 2 ma con venti che ancora sfiorano i 200 km/h, martedì ha lambito la costa orientale della Florida, per puntare verso la Georgia e le due Caroline con un rischio considerato “moderato”.

Dorian, il più forte uragano che si sia mai abbattuto sulle Bahamas, si è spostato di soli 50 km in 30 ore da lunedì, picchiando senza pietà le stesse aree con un’impietosa ondata di vento e tempeste. Si è mosso alle 22:00 di ieri sera, puntando lentamente verso le coste degli Stati Uniti, dove è atteso fra giovedì e venerdì in Georgia, Carolina del Nord e del Sud.

Galleria fotografica
Le devastazioni di Dorian - immagine 1
Le devastazioni di Dorian - immagine 2
Le devastazioni di Dorian - immagine 3
Le devastazioni di Dorian - immagine 4
Stati Uniti
Una vittoria di Trump:
Amy Coney Barrett alla Corte Suprema
Una vittoria di Trump:<br>Amy Coney Barrett alla Corte Suprema
Tante le questioni che attendono la giovane giudice nella sua prima settimana al massimo organo americano: a questione delle tasse del presidente, pasticci elettorali e un caso di aborto
Social in allarme per le elezioni americane
Social in allarme per le elezioni americane
I colossi della Silicon Valley annunciano contromisure per combattere fake news e informazioni fuorvianti, ma secondo gli americani la scelta migliore sarebbe un black out totale
«Non abbiamo alcuna intenzione di controllare la pandemia»
«Non abbiamo alcuna intenzione di controllare la pandemia»
È la pensatissima e pericolosa ammissione di Mark Meadows, capo di gabinetto della Casa Bianca. Nel frattempo, Trump e Pence continuano a battere gli Stati ancora in bilico, affermando che “L’America sta svoltando”
NFAC, le milizie nere
che spaventano l’America
NFAC, le milizie nere<br>che spaventano l’America
Per qualcuno sono gli eredi delle “Black Panther” degli anni ’60: sfilano armati e organizzati, non temono la sfida con i gruppi di suprematisti bianchi e finora hanno mantenuto la calma. Ma c’è chi teme che il peggio sia in arrivo
Biden corre nei sondaggi, Trump in allarme
Biden corre nei sondaggi, Trump in allarme
La strenua battaglia finale del presidente, che batte gli Stati chiave sperando in un colpo di coda. Ma i sondaggi lo danno ovunque dietro, e la massiccia partecipazione degli americani è un segnale sempre più chiaro
Trump VS Biden, l’ultimo duello
Trump VS Biden, l’ultimo duello
Da entrambe le parti il consiglio era di evitare la rissa, ad ogni costo: il risultato è stato un dibattito decisamente più pacato, che si è acceso a tratti quando i due hanno affondato sugli argomenti più caldi
I 545 bambini separati dalle famiglie alla frontiera USA
I 545 bambini separati dalle famiglie alla frontiera USA
Di loro, vittime della campagna di “Tolleranza Zero” del 2017, non si sa più nulla. Gli unici ad occuparsene sono un gruppo avvocati e associazioni umanitarie, che tentano di riportare i piccoli alle loro famiglie di origine
FBI: rischio di interferenze straniere nelle elezioni
FBI: rischio di interferenze straniere nelle elezioni
Memori dell'intenso lavoro di depistaggio messo in campo dal Cremlino quattro anni attraverso decine di hacker, i federali svelano che Iran e Russia sarebbero in possesso dei database sugli elettori americani
Chi pensa già al dopo Trump
Chi pensa già al dopo Trump
Temendo la sconfitta, i repubblicani prendono le distanze da Trump e cominciano a riflettere sul futuro del partito, totalmente da riformare dopo uno tsunami lungo 4 anni
Trump chiude la campagna tra polemiche e accuse
Trump chiude la campagna tra polemiche e accuse
Il presidente ne ha per tutti, a cominciare da Anthony Fauci, definito “un idiota”, mentre il suo staff protesta per la decisione di microfoni chiusi a turno durante il prossimo dibattito