L’ennesima tragedia dei Kennedy

| Maeve, pronipote di JFK, e suo figlio Gideon sono scomparsi nelle acque dell’oceano mentre tentavano di recuperare un pallone finito in mare. Sospese le ricerche, si spera di recuperare i corpi

+ Miei preferiti
Manca ancora l’ufficialità della morte, ma l’America attonita assiste all’ennesima, incredibile pagina di dolore che si aggiunge nel lungo libro delle sfortune della famiglia Kennedy. La Guardia Costiera ha annunciato che le ricerche di Maeve Kennedy McKean e suo figlio Gideon, scomparsi in canoa nella baia di Chesapeake, località di villeggiatura non distante da Annapolis, nel Maryland, sono state sospese.

La donna, 40 anni, insieme al figlio di 8, hanno fatto perdere le loro tracce mentre erano a bordo di una canoa: la piccola imbarcazione è stata ritrovata sul fondo, ad alcuni km dalla spiaggia di Chesapeake, ma dei due non c’era traccia.

“Questo è stato un caso difficile, e ancora più difficile prendere la decisione di sospendere le ricerche - ha commentato Matthew Fine, vice comandante del Sector Maryland-National Capitol Region - i nostri equipaggi e i volontari hanno fatto tutto il possibile per trovarli. Abbiamo tenuto la famiglia informata costantemente durante le fasi della ricerca, e i nostri pensieri stasera sono con loro”.

Amare le parole della nota diffusa da Kathleen Kennedy Townsend, la madre di Maeve: “Con profonda tristezza, condivido la notizia che la ricerca di mia figlia e mio nipote si è trasformata da una missione di salvataggio ad una di recupero dei corpi”.

Maeve Kennedy McKean è la nipote dell’ex procuratore generale degli Stati Uniti e del senatore Robert F. Kennedy, era un noto avvocato specializzato nei casi di salute pubblica e nei diritti umani, e direttore esecutivo della “Georgetown University Global Health Initiative”. La donna ha anche lavorato come consulente dell’amministrazione Obama per il programma globale sull’AIDS del Dipartimento di Stato, e si è offerta volontaria per una missione del corpo di pace in Mozambico istituito dal suo prozio, l’ex presidente JFK.

Il marito, David McKean, ha raccontato al Washington Post che la famiglia stava trascorrendo alcuni giorni presso la residenza sul lungomare di Shady Side, nel Maryland, quando i bambini, giocando in cortile, hanno calciato una palla in acqua e sua moglie e suo figlio hanno preso una canoa per recuperarla: “Si sono allontanati più di quanto fosse giusto e non sono più riusciti a rientrare”.

Nel corso dei decenni, la famiglia Kennedy ha subito enormi tragedie: sia il nonno che il prozio di Maeve sono stati assassinati, suo cugino John John e sua moglie Carolyn sono morti in un incidente aereo due decenni fa.

Galleria fotografica
L’ennesima tragedia dei Kennedy - immagine 1
Stati Uniti
La Russia al lavoro per Trump,
Cina e Iran contro
La Russia al lavoro per Trump,<br>Cina e Iran contro
Il più alto responsabile dell’intelligence americana svela che Putin sarebbe al lavoro per screditare Biden in favore dell’amico Donald. Mentre Russia e Iran non vorrebbero più vederlo alla Casa Bianca
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Più di 20 anni fa, la Corte della Louisiana aveva condannato al carcere a vita Fair Wayne Bryant, ladruncolo con pochi colpi andati a segno. Condanna che è stata ribadita
La lobby delle armi va sciolta
La lobby delle armi va sciolta
La procuratrice generale di New York, che indaga da tempo sulla NRA, accusandola di corruzione e appropriazione indebita
Gli ultimi istanti di George Floyd
Gli ultimi istanti di George Floyd
Il DailyMail pubblica i filmati delle bodycam degli agenti di Minneapolis che il 25 maggio scorso hanno ucciso l’afroamericano. Nelle immagini tutta la disperazione di Floyd e la durezza degli agenti
Trump sotto indagine per frode bancaria
Trump sotto indagine per frode bancaria
Il giudice Cyrus Vance indaga sulla galassia di società della Trump Organization, di cui non si sa nulla. L’inchiesta sarebbe nata dalle rivelazioni dell’ex legale del presidente, Michael Cohen
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
La Corte d’Appello ritiene che Dzhokhar Tsarnaev, insieme al fratello attentatore alla Maratona di Boston del 2013, debba subire un nuovo processo penale. Il primo dibattimento era stato troppo confuso e impreciso
Il muro delle mamme
Il muro delle mamme
Nelle strade di Portland, dove le violenze antirazziali non accennano a diminuire, si schierano come cuscinetto fra i manifestanti e la polizia: non cercano lo scontro e non sono minacciose, vogliono solo proteggere i loro figli
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Per la prima volta, l’istanza per la concessione della libertà vigilata per Lesley Van Houte, la più giovane delle “donne” di Charles Manson, è stata accolta. L’ultima parola spetta al governatore della California
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
A 100 giorni dalle elezioni, il candidato Dem vola nelle intenzioni di voto, ma non è la prima volta che il risultato elettorale ribalta ogni pronostico. Il coronavirus farà da ago della bilancia alle urne
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Il piccolo Liam, della Carolina del Sud, ha trovato un’arma incustodita e per un fatale incidente si è sparato. Inutili i tentativi di salvarlo