L’ennesima tragedia dei Kennedy

| Maeve, pronipote di JFK, e suo figlio Gideon sono scomparsi nelle acque dell’oceano mentre tentavano di recuperare un pallone finito in mare. Sospese le ricerche, si spera di recuperare i corpi

+ Miei preferiti
Manca ancora l’ufficialità della morte, ma l’America attonita assiste all’ennesima, incredibile pagina di dolore che si aggiunge nel lungo libro delle sfortune della famiglia Kennedy. La Guardia Costiera ha annunciato che le ricerche di Maeve Kennedy McKean e suo figlio Gideon, scomparsi in canoa nella baia di Chesapeake, località di villeggiatura non distante da Annapolis, nel Maryland, sono state sospese.

La donna, 40 anni, insieme al figlio di 8, hanno fatto perdere le loro tracce mentre erano a bordo di una canoa: la piccola imbarcazione è stata ritrovata sul fondo, ad alcuni km dalla spiaggia di Chesapeake, ma dei due non c’era traccia.

“Questo è stato un caso difficile, e ancora più difficile prendere la decisione di sospendere le ricerche - ha commentato Matthew Fine, vice comandante del Sector Maryland-National Capitol Region - i nostri equipaggi e i volontari hanno fatto tutto il possibile per trovarli. Abbiamo tenuto la famiglia informata costantemente durante le fasi della ricerca, e i nostri pensieri stasera sono con loro”.

Amare le parole della nota diffusa da Kathleen Kennedy Townsend, la madre di Maeve: “Con profonda tristezza, condivido la notizia che la ricerca di mia figlia e mio nipote si è trasformata da una missione di salvataggio ad una di recupero dei corpi”.

Maeve Kennedy McKean è la nipote dell’ex procuratore generale degli Stati Uniti e del senatore Robert F. Kennedy, era un noto avvocato specializzato nei casi di salute pubblica e nei diritti umani, e direttore esecutivo della “Georgetown University Global Health Initiative”. La donna ha anche lavorato come consulente dell’amministrazione Obama per il programma globale sull’AIDS del Dipartimento di Stato, e si è offerta volontaria per una missione del corpo di pace in Mozambico istituito dal suo prozio, l’ex presidente JFK.

Il marito, David McKean, ha raccontato al Washington Post che la famiglia stava trascorrendo alcuni giorni presso la residenza sul lungomare di Shady Side, nel Maryland, quando i bambini, giocando in cortile, hanno calciato una palla in acqua e sua moglie e suo figlio hanno preso una canoa per recuperarla: “Si sono allontanati più di quanto fosse giusto e non sono più riusciti a rientrare”.

Nel corso dei decenni, la famiglia Kennedy ha subito enormi tragedie: sia il nonno che il prozio di Maeve sono stati assassinati, suo cugino John John e sua moglie Carolyn sono morti in un incidente aereo due decenni fa.

Galleria fotografica
L’ennesima tragedia dei Kennedy - immagine 1
Stati Uniti
La polveriera americana
La polveriera americana
Terza notte consecutiva di scontri, violenze e saccheggi in 25 città americane. Una folla minacciosa davanti alla casa Bianca, fra i tweet minacciosi di Trump e l’invito alla calma di tutti i governatori
Afroamericani uccisi: una lunga scia di ingiustizie
Afroamericani uccisi: una lunga scia di ingiustizie
La morte di George Floyd ha riacceso i riflettori sui modi violenti delle forze di polizia americane. Nella quasi totalità dei casi, nessuno è mai stato accusato e processato
Proteste: ucciso un agente in pensione
Proteste: ucciso un agente in pensione
David Dorn aveva 77 anni, e voleva aiutare un amico a difendere il banco dei pegni. La morte documentata sui social
Trump pretende pugno duro contro i manifestanti
Trump pretende pugno duro contro i manifestanti
Il presidente americano bacchetta pubblicamente sindaci e governatori, annunciando di essere pronto a invocare l’Insurrection Act, una legge che consente di sopprimere con la forza i disordini civili
La seconda autopsia conferma: George è morto per asfissia
La seconda autopsia conferma: George è morto per asfissia
Voluto dalla famiglia di Floyd, il secondo esame autoptico rafforza l’ipotesi dell’omicidio: il peso dell’agente, la posizione e le manette hanno compromesso il diaframma
La seconda guerra civile americana
La seconda guerra civile americana
Le autorità federali sempre più convinte che dietro agli scontri che stanno mettendo a ferro e fuoco l’America ci sia una regia comune, nata dalla collaborazione fra gruppi estremisti di destra e sinistra
Tutte le guerre di Trump
Tutte le guerre di Trump
Dal Rose Garden della Casa Bianca, il presidente attacca con forza l’OMS e la Cina, ma tralascia gli oltre 100mila morti da coronavirus e le violenze che infiammano l’America per la morte di un afroamericano
L’America scende in piazza
L’America scende in piazza
Non si placano le violenze per la morte di George Floyd, e dopo Minneapolis le proteste esplodono anche in altre grandi città. La minaccia Trump: riportate l’ordine, o mando la Guardia Nazionale
La squadra della morte di George Floyd
La squadra della morte di George Floyd
Tou Thao, l’agente di origini asiatiche che si vede nel video, aveva 6 diverse accuse di violenza sul suo fascicolo. Lo stesso per Derek Chauvin, il poliziotto che ha soffocato l’uomo con il suo ginocchio. Gli altri erano agenti in prova
Minneapolis vuole giustizia per George Floyd
Minneapolis vuole giustizia per George Floyd
La capitale del Minnesota epicentro della protesta per l’inutile e atroce morte dell’uomo di colore. L’agente che ha premuto il ginocchio sul collo già al centro di altri episodi violenti