L’FBI a caccia dello “Scream Bandit”

| Da oltre un anno, un rapinatore mascherato con la maschera dell’horror “Scream” svuota stazioni di servizio in una zona della Virginia. È veloce, efficace e imprendibile

+ Miei preferiti
Da più di un anno, l’FBI è sulle tracce dello “Scream Bandit”, un rapinatore abile, veloce e preparato che colpisce e svanisce con la stessa velocità, senza mai lasciare tracce.

Indossa la maschera di “Ghostface”, il serial killer della saga horror “Scream”, ideata ispirandosi a “L’urlo” di Munch: predilige i distributori di benzina e agisce soprattutto in Virginia, dove ha messo a segno decine di colpi, gli ultimi tre fra gennaio e gli inizi di febbraio, tutti concentrati nella zona fra Richmond e la vicina contea di Henrico.

“Indossa sempre abiti e guanti neri, e la maschera di Scream”, indica uno dei tanti avvisi affissi dalla polizia: “è armato con una pistola semiautomatica, entra nelle stazioni di servizio e chiede ai commessi di riempire la borsa che consegna loro”. 

Eppure, malgrado le segnalazioni e i posti di blocco, gli uomini dell’FBI non sono ancora riusciti a fermarlo e neanche a sospettare qualcuno, mentre nella zona serpeggia la psicosi. Per questo, i federali hanno appena offerto 10mila dollari a chiunque sia in grado di dare informazioni che possano portare all’arresto dello “Scream Bandit”. Secondo l’FBI, il sospetto è un maschio nero alto circa 1,85, del peso compreso fra 70 e 80 kg.

Nel corso dell’ultima rapina, il 26 gennaio scorso, lo Scream Bandit ha spintonato l’impiegato di una stazione di servizio prima di spostarsi dietro il bancone, dove ha capovolto la cassa per svuotarla di tutto il denaro, monete comprese. Finora non ha fatto del male a nessuno, ma per l’arma di cui dispone è considerato altamente pericoloso. A stupire le forze dell’ordine è il dettaglio che prediliga unicamente le stazioni di servizio: significa rischiare anni di galera per un bottino che ogni volta non ammonata mai a grosse somme di denaro.

Galleria fotografica
L’FBI a caccia dello “Scream Bandit” - immagine 1
Stati Uniti
Trump, lo spettacolo dell’indecisione
Trump, lo spettacolo dell’indecisione
Dall’ottimo lavoro che starebbero facendo la Casa Bianca e la sanità al basso numero di morti, dai governatori esagerati alla fretta di ripartire. Tutte le incertezze del presidente americano
New York, il terzo mondo degli ospedali
New York, il terzo mondo degli ospedali
Letteralmente travolti dalla crescita di casi, gli ospedali della più grande metropoli del mondo sono dei veri campi di battaglia dove manca tutto
USA, record di richieste di disoccupazione
USA, record di richieste di disoccupazione
3,3, milioni in una sola settimana: il record assoluto dal 1967. L’incubo della pandemia ha costretto diverse aziende a chiudere e licenziare, avvicinando lo spettro della recessione
USA, in aumento la vendita delle armi
USA, in aumento la vendita delle armi
File ovunque, richieste di permessi raddoppiate nel giro di poche settimane, corsa ad accaparrarsi munizioni, fucili e pistole. Il ventre dell’America si arma temendo disordini sociali dovuti al coronavirus
Trump chiude l’America
Trump chiude l’America
Viaggi da e verso gli Stati Uniti bloccati per un mese e misure per sostenere la contrazione economica dovuta all’epidemia. Malgrado questo, secondo gli analisti il presidente continua a non essere convinto che l’America rischia un’ecatombe
Amiche per la pelle, scoprono di essere sorelle
Amiche per la pelle, scoprono di essere sorelle
Per 17 anni, Ashley e Latoya hanno condiviso tutta la loro vita, poi una foto ha fatto scattare i dubbi, confermati qualche mese dopo dall’esame del Dna
Nelle scuole della Florida arriva il panic button
Nelle scuole della Florida arriva il panic button
Allarmi a pulsanti, collegati con le forze dell’ordine e il personale scolastico, saranno a breve installati in tutti gli istituti scolastici della Florida. È la vittoria di una mamma che ha perso la figlia nella strage di Parkland
Nuovi dubbi di insabbiamento sul rapporto Mueller
Nuovi dubbi di insabbiamento sul rapporto Mueller
Un giudice federale accusa il procuratore generale William Barr di aver voluto favorire Trump fornendo una versione di parte del rapporto sul "Russiagate"
Esecuzione capitale in Alabama
Esecuzione capitale in Alabama
Il detenuto Nathaniel Woods è stato giustiziato per l’omicidio di tre agenti di polizia nel 2004. In tanti, compreso il complice, hanno insistito fino alla fine sull’innocenza dell’uomo
Nuovi guai per l’accusa di stupro contro Trump
Nuovi guai per l’accusa di stupro contro Trump
Una donna chiede l’esame del Dna del presidente per dimostrare di essere stata violentata da lui. Una battaglia legale per gli avvocati di Trump, che si sono rivolti all’alta corte perché il presidente non è costituzionalmente accusabile