Lisa Montgomery morirà l’8 dicembre prossimo

| Sarà la prima donna detenuta in un braccio della morte giustiziata da 53 anni a questa parte. Nel 2004 aveva ucciso una giovane mamma incinta all’ottavo mese per strapparle la bimba dal grembo

+ Miei preferiti
Il prossimo 8 dicembre, nella “Death Room” del Federal Complex di Terre Haute, nell’Indiana, a Lisa Montgomery sarà iniettata la dose letale che metterà fine alla sua esistenza. In un anno assai difficile come questo, letteralmente lastricato dalle migliaia di morti per il virus assassino e le furiose violenze anti-razziali, gli Stati Uniti mettono a segno un altro poco invidiabile primato: Lisa Montgomery diventerà l’ottavo detenuto mandato a morte da quando il Dipartimento di Giustizia ha ripreso le esecuzioni, dopo una moratoria di quasi 20 anni, ma a Lisa spetta il record di prima donna ad essere giustiziata dal lontano 1953. L’ultima, proprio quell’anno, era stata Bonnie Heady, morta nella camera a gas di un carcere del Missouri.

Lisa Montgomery è stata dichiarata colpevole dell’efferato omicidio di Bobbie Jo Stinnet, 23 anni, e della bimba di otto mesi che portava in grembo. La donna era partita dal Kansas per raggiungere Skidmore, nel Missouri, con il pretesto di un adottare un cucciolo di cane. Ma giunta in casa della povera Bobbie, l’aveva strangolata con il guinzaglio e mentre ancora tentava di difendersi, con un coltello da cucina le aveva aperto l’addome per rimuovere la bimba, co cui aveva poi tentato la fuga.

Nel 2007, una giuria ha condannato a morte Lisa Montgomery, ma nel tentativo di evitarle il patibolo gli avvocati della donna hanno presentato prove e referti medici dei danni cerebrali della donna, probabilmente causati dalle percosse subite quand’era una bambina e causa di una situazione psichiatrica fortemente compromessa, motivazioni che dovrebbero evitarle la pena di morte per manifesta incapacità di intendere e di volere. “Lisa Montgomery ha da tempo ammesso la piena responsabilità del crimine che ha commesso ed è cosciente di meritare la condanna a vita, ma la grave malattia mentale di cui è affetta rende l’esecuzione una profonda ingiustizia”, ha commentato Kelley Harry, l’avvocato della donna. A meno di una grazie dell’ultimo momento, il destino di Lisa Montgomery sembra segnato.

Per il prossimo dicembre è fissata anche l’esecuzione di Brandon Bernard, membro di una gang di Killeen, in Texas, che il 20 giugno del 1999 aveva trucidato Todd e Stacie Bagley, 26 e 28 anni. Per il duplice omicidio, Christopher Andre Vialva, 40 anni, è stato giustiziato a Terre Haute il 24 settembre di quest’anno.

Secondo i dati raccolti dal Death Penalty Information Center, 78 detenuti sono stati condannati a morte per casi federali tra il 1988 e il 2018, ma solo tre sono stati giustiziati. Contro le due condanne del prossimo dicembre si sono mosse le associazioni umanitarie, che accusano l’amministrazione Trump di aver riaperto le Death Room perché passasse il messaggio di un presidente forte, a tutela del doppio concetto “law e order”, legge e ordine tanto caro alla sua retorica. “Dobbiamo alle vittime e alle loro famiglie l’obbligo di portare avanti la sentenza imposta dal nostro sistema giudiziario”, ha commentato in una nota il Dipartimento di Giustizia americano.

Galleria fotografica
Lisa Montgomery morirà l’8 dicembre prossimo - immagine 1
Stati Uniti
California, camion fa strage di irregolari
California, camion fa strage di irregolari
Nei pressi di San Diego, un camion carico di ghiaia si è scontrato con un Suv con a bordo 27 clandestini destinati alla mietitura. Il bilancio è quello di una carneficina: 15 morti
Il ritorno di Donald il rabbioso
Il ritorno di Donald il rabbioso
Settimane di silenzio non l’hanno cambiato: nessun accenno al disastro del Campidoglio, attacchi durissimi a Biden e a chi si è opposto o non l’ha appoggiato e la mezza promessa finale: ricandidarsi
Seconda accusa di molestie per Cuomo
Seconda accusa di molestie per Cuomo
Il New York Times rivela che un’altra ex assistente accusa il governatore dello Stato di NY molestie sessuali. Mentre l’FBI indaga sul numero di morti falsato durante la prima ondata della pandemia
Ritrovati i cani di Lady Gaga
Ritrovati i cani di Lady Gaga
A riconsegnarli alla polizia, sani e salvi, sarebbe stata una donna estranea alla vicenda. Proseguono le indagini, mentre il dog-sitter è ancora grave in ospedale
Trump pianifica futuro e vendette
Trump pianifica futuro e vendette
Fra una partita a golf e un mandato di comparizione, l’ex presidente starebbe tramando per prendersi il partito repubblicano e lanciare se stesso e suo figlio Donald Jr alla conquista della politica americana
Suicida John Geddert, ex coach della nazionale USA
Suicida John Geddert, ex coach della nazionale USA
Sommerso dalle denunce per violenze e abusi, e al centro di un’indagine, l’ex allenatore 63enne della nazionale americana di ginnastica femminile si è tolto la vita
La brutta avventura di Tiger Woods
La brutta avventura di Tiger Woods
Il grande campione di golf si sta riprendendo dall’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto dopo un grave incidente automobilistico. La polizia al lavoro per chiarire la dinamica dell’accaduto, che non ha coinvolto altri veicoli
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
Strana spianata all’indagine su finanziamenti illeciti di un procuratore distrettuale di New York. Per l’ex presidente si tratta di una sonora sconfitta: finora era sempre riuscito a nascondere l’entità del suo impero
Arrestata la moglie di El Chapo
Arrestata la moglie di El Chapo
L’ex reginetta di bellezza Emma Coronel Aispuro, 31 anni, è accusata di aver introdotto negli Stati Uniti ingenti quantitativi di droga. La donna era tenuta da tempo sotto stretta sorveglianza dall'FBI
Il peso di 500.000 morti
Il peso di 500.000 morti
Una cifra impressionante, che costringe Biden e Fauci a trattenere l’ottimismo: la corsa al vaccino è iniziata, ma quello che potrebbe accadere con le nuove varianti toglie il sonno