Los Angeles-1, record di condanne a morte

| Il governatore della California le ha sospese ma la procura generale ha chiesto e ottenuto 22 condanne alla pena capitale, più che in ogni altro Stato dell'Unione. Ma nel braccio della morte solo neri, asiatici e latini

+ Miei preferiti

Segnali inquietanti dalla California, lo stato più liberal e tollerante degli Stati Uniti. Il Guardian rivela che i Tribunali di Los Angeles hanno condannato a morte più persone di qualsiasi altra contea degli Stati Uniti, e solo le persone di colore hanno ricevuto la pena di morte sotto l'attuale procuratore della regione, come dimostra un nuovo rapporto. Il procuratore distrettuale della contea di LA, Jackie Lacey, ha ottenuto la condanna a morte per un totale di 22 imputati, tutti di colore, e otto di loro erano rappresentati da avvocati con gravi accuse di cattiva condotta prima o dopo il loro caso, secondo una nuova analisi dell'American Civil Liberties Union (ACLU).

L'ufficio di Lacey, un magistrato donna afro-americana molto popolare tra i repubblicani, ha anche continuato a perseguire i processi per la pena di morte quest'anno, nonostante il governatore della California, Gavin Newsom, abbia emesso una moratoria sulla pena capitale, con un ordine esecutivo che blocca ufficialmente le esecuzioni nello stato. Oltre alle gravi disparità razziali e alle preoccupazioni etiche intorno alla rappresentanza legale, il sistema di Los Angeles sta costando ai contribuenti milioni di dollari in cerca di una punizione capitale che gli elettori della regione e i leader della California hanno rifiutato, hanno detto gli attivisti. Alcuni risultati chiave:

In California, 222 persone attualmente condannate a morte provengono dalla contea di Los Angeles, che rappresentano il 31% di tutte le condanne a morte nello stato. (La popolazione di Los Angeles rappresenta solo il 25% della cifra statale). LA è uno delle sole tre aree ad avere più di 10 condanne a morte dal 2014 al 2018.

Negli ultimi cinque anni, Los Angeles ha prodotto più condanne a morte pro capite di qualsiasi grande contea del Texas, North Carolina, Pennsylvania, Utah o Washington - e ha mandato più persone nel braccio della morte degli stati di Georgia, Louisiana, Mississippi, Tennessee e Virginia messi insieme.

L'anno scorso, su 3.100 contee a livello nazionale, Los Angeles è stata una delle sole quattro ad avere più di una condanna a morte.

“Con il mandato di Lacey, iniziato nel 2012, nessun imputato bianco è stato condannato a morte, e la sua pena capitale ha condannato a morte casi sproporzionatamente mirati che coinvolgono vittime bianche. Anche se il 12% delle vittime di omicidi nella contea di Los Angeles sono bianche, il 36% della pena di morte di Lacey vince le vittime bianche”, osserva il Guardian.

Dei 22 imputati condannati a Lacey, 13 erano latini, otto neri e uno asiatico.

"Questo dovrebbe essere profondamente preoccupante per tutti noi", ha detto Cassy Stubbs, direttore del ACLU Capital Punishment Project, ha detto al Guardian. "Los Angeles è davvero una classe a sé stante..... È proprio un enorme produttore di condanne a morte in un modo che non ha davvero senso".

Chiesta una replica sui risultati ACLU, Lacey ha trasmesso ha risposto così: "Come procuratore di carriera, credo che la pena di morte sia la punizione appropriata per alcuni crimini, un serial killer, qualcuno che tortura e uccide un bambino, la persona che stupra e poi uccide la vittima per mettere a tacere il suo unico testimone o qualcuno che uccide un agente di polizia cercando di fare il suo lavoro in sicurezza. La moratoria del governatore “salva” i 737 detenuti attualmente in attesa di esecuzione in California, che non saranno messi a morte almeno mentre Newsom è in carica. Lacey, tuttavia, continua a chiedere la pena capitale, nonostante il fatto che la maggioranza degli elettori della contea di Los Angeles abbia votato due volte a favore dell'abrogazione della pena di morte.

I fallimenti degli avvocati difensori sono fattori chiave per le condanne ingiuste, ma i problemi con il sistema di appello della California significano che questo tipo di errori sono spesso esposti decenni dopo, ha detto l'ACLU. Gli ultimi due detenuti del braccio della morte della California hanno ottenuto la libertà circa 25 anni dopo la condanna, e questi ritardi potrebbero peggiorare, dato che lo stato ha un crescente arretrato di cause e appelli.

Tutte e cinque le persone rimosse dal braccio della morte dopo l'esonero nello stato erano persone di colore. In California, le spese per la pena di morte ammontano ad almeno 139 milioni di dollari all'anno, e la contea di Los Angeles ha speso circa 48,4 milioni di dollari per le esecuzioni dal 2000 al 2007.

 
Stati Uniti
Le previsioni del professore:
vincerà Biden
Le previsioni del professore:<br>vincerà Biden
Dal 1984, Allan Lichtman non sbaglia un risultato elettorale. Tutto secondo lui si basa sulle 13 chiavi che bisogna conquistare per conquistare la Casa Bianca
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Più di 20 anni fa, la Corte della Louisiana aveva condannato al carcere a vita Fair Wayne Bryant, ladruncolo con pochi colpi andati a segno. Condanna che è stata ribadita
La Russia al lavoro per Trump, Cina e Iran contro
La Russia al lavoro per Trump, Cina e Iran contro
Il più alto responsabile dell’intelligence americana svela che Putin sarebbe al lavoro per screditare Biden in favore dell’amico Donald. Mentre Russia e Iran non vorrebbero più vederlo alla Casa Bianca
La lobby delle armi va sciolta
La lobby delle armi va sciolta
La procuratrice generale di New York, che indaga da tempo sulla NRA, accusandola di corruzione e appropriazione indebita
Gli ultimi istanti di George Floyd
Gli ultimi istanti di George Floyd
Il DailyMail pubblica i filmati delle bodycam degli agenti di Minneapolis che il 25 maggio scorso hanno ucciso l’afroamericano. Nelle immagini tutta la disperazione di Floyd e la durezza degli agenti
Trump sotto indagine per frode bancaria
Trump sotto indagine per frode bancaria
Il giudice Cyrus Vance indaga sulla galassia di società della Trump Organization, di cui non si sa nulla. L’inchiesta sarebbe nata dalle rivelazioni dell’ex legale del presidente, Michael Cohen
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
La Corte d’Appello ritiene che Dzhokhar Tsarnaev, insieme al fratello attentatore alla Maratona di Boston del 2013, debba subire un nuovo processo penale. Il primo dibattimento era stato troppo confuso e impreciso
Il muro delle mamme
Il muro delle mamme
Nelle strade di Portland, dove le violenze antirazziali non accennano a diminuire, si schierano come cuscinetto fra i manifestanti e la polizia: non cercano lo scontro e non sono minacciose, vogliono solo proteggere i loro figli
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Per la prima volta, l’istanza per la concessione della libertà vigilata per Lesley Van Houte, la più giovane delle “donne” di Charles Manson, è stata accolta. L’ultima parola spetta al governatore della California
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
A 100 giorni dalle elezioni, il candidato Dem vola nelle intenzioni di voto, ma non è la prima volta che il risultato elettorale ribalta ogni pronostico. Il coronavirus farà da ago della bilancia alle urne