Los Angeles-1, record di condanne a morte

| Il governatore della California le ha sospese ma la procura generale ha chiesto e ottenuto 22 condanne alla pena capitale, più che in ogni altro Stato dell'Unione. Ma nel braccio della morte solo neri, asiatici e latini

+ Miei preferiti

Segnali inquietanti dalla California, lo stato più liberal e tollerante degli Stati Uniti. Il Guardian rivela che i Tribunali di Los Angeles hanno condannato a morte più persone di qualsiasi altra contea degli Stati Uniti, e solo le persone di colore hanno ricevuto la pena di morte sotto l'attuale procuratore della regione, come dimostra un nuovo rapporto. Il procuratore distrettuale della contea di LA, Jackie Lacey, ha ottenuto la condanna a morte per un totale di 22 imputati, tutti di colore, e otto di loro erano rappresentati da avvocati con gravi accuse di cattiva condotta prima o dopo il loro caso, secondo una nuova analisi dell'American Civil Liberties Union (ACLU).

L'ufficio di Lacey, un magistrato donna afro-americana molto popolare tra i repubblicani, ha anche continuato a perseguire i processi per la pena di morte quest'anno, nonostante il governatore della California, Gavin Newsom, abbia emesso una moratoria sulla pena capitale, con un ordine esecutivo che blocca ufficialmente le esecuzioni nello stato. Oltre alle gravi disparità razziali e alle preoccupazioni etiche intorno alla rappresentanza legale, il sistema di Los Angeles sta costando ai contribuenti milioni di dollari in cerca di una punizione capitale che gli elettori della regione e i leader della California hanno rifiutato, hanno detto gli attivisti. Alcuni risultati chiave:

In California, 222 persone attualmente condannate a morte provengono dalla contea di Los Angeles, che rappresentano il 31% di tutte le condanne a morte nello stato. (La popolazione di Los Angeles rappresenta solo il 25% della cifra statale). LA è uno delle sole tre aree ad avere più di 10 condanne a morte dal 2014 al 2018.

Negli ultimi cinque anni, Los Angeles ha prodotto più condanne a morte pro capite di qualsiasi grande contea del Texas, North Carolina, Pennsylvania, Utah o Washington - e ha mandato più persone nel braccio della morte degli stati di Georgia, Louisiana, Mississippi, Tennessee e Virginia messi insieme.

L'anno scorso, su 3.100 contee a livello nazionale, Los Angeles è stata una delle sole quattro ad avere più di una condanna a morte.

“Con il mandato di Lacey, iniziato nel 2012, nessun imputato bianco è stato condannato a morte, e la sua pena capitale ha condannato a morte casi sproporzionatamente mirati che coinvolgono vittime bianche. Anche se il 12% delle vittime di omicidi nella contea di Los Angeles sono bianche, il 36% della pena di morte di Lacey vince le vittime bianche”, osserva il Guardian.

Dei 22 imputati condannati a Lacey, 13 erano latini, otto neri e uno asiatico.

"Questo dovrebbe essere profondamente preoccupante per tutti noi", ha detto Cassy Stubbs, direttore del ACLU Capital Punishment Project, ha detto al Guardian. "Los Angeles è davvero una classe a sé stante..... È proprio un enorme produttore di condanne a morte in un modo che non ha davvero senso".

Chiesta una replica sui risultati ACLU, Lacey ha trasmesso ha risposto così: "Come procuratore di carriera, credo che la pena di morte sia la punizione appropriata per alcuni crimini, un serial killer, qualcuno che tortura e uccide un bambino, la persona che stupra e poi uccide la vittima per mettere a tacere il suo unico testimone o qualcuno che uccide un agente di polizia cercando di fare il suo lavoro in sicurezza. La moratoria del governatore “salva” i 737 detenuti attualmente in attesa di esecuzione in California, che non saranno messi a morte almeno mentre Newsom è in carica. Lacey, tuttavia, continua a chiedere la pena capitale, nonostante il fatto che la maggioranza degli elettori della contea di Los Angeles abbia votato due volte a favore dell'abrogazione della pena di morte.

I fallimenti degli avvocati difensori sono fattori chiave per le condanne ingiuste, ma i problemi con il sistema di appello della California significano che questo tipo di errori sono spesso esposti decenni dopo, ha detto l'ACLU. Gli ultimi due detenuti del braccio della morte della California hanno ottenuto la libertà circa 25 anni dopo la condanna, e questi ritardi potrebbero peggiorare, dato che lo stato ha un crescente arretrato di cause e appelli.

Tutte e cinque le persone rimosse dal braccio della morte dopo l'esonero nello stato erano persone di colore. In California, le spese per la pena di morte ammontano ad almeno 139 milioni di dollari all'anno, e la contea di Los Angeles ha speso circa 48,4 milioni di dollari per le esecuzioni dal 2000 al 2007.

 
Stati Uniti
Trump VS Biden, l’ultimo duello
Trump VS Biden, l’ultimo duello
Da entrambe le parti il consiglio era di evitare la rissa, ad ogni costo: il risultato è stato un dibattito decisamente più pacato, che si è acceso a tratti quando i due hanno affondato sugli argomenti più caldi
I 545 bambini separati dalle famiglie alla frontiera USA
I 545 bambini separati dalle famiglie alla frontiera USA
Di loro, vittime della campagna di “Tolleranza Zero” del 2017, non si sa più nulla. Gli unici ad occuparsene sono un gruppo avvocati e associazioni umanitarie, che tentano di riportare i piccoli alle loro famiglie di origine
FBI: rischio di interferenze straniere nelle elezioni
FBI: rischio di interferenze straniere nelle elezioni
Memori dell'intenso lavoro di depistaggio messo in campo dal Cremlino quattro anni attraverso decine di hacker, i federali svelano che Iran e Russia sarebbero in possesso dei database sugli elettori americani
Chi pensa già al dopo Trump
Chi pensa già al dopo Trump
Temendo la sconfitta, i repubblicani prendono le distanze da Trump e cominciano a riflettere sul futuro del partito, totalmente da riformare dopo uno tsunami lungo 4 anni
Trump chiude la campagna tra polemiche e accuse
Trump chiude la campagna tra polemiche e accuse
Il presidente ne ha per tutti, a cominciare da Anthony Fauci, definito “un idiota”, mentre il suo staff protesta per la decisione di microfoni chiusi a turno durante il prossimo dibattito
Violenta e uccide una giovane, poi partecipa alle ricerche
Violenta e uccide una giovane, poi partecipa alle ricerche
L’agghiacciante vicenda costata la vita a Sydney Sutherland, 25 anni, travolta mentre faceva footing, violentata, uccisa e sepolta in un bosco da un fattorino che poco dopo si è unito alle squadre di volontari che la cercavano ovunque
Lisa Montgomery morirà l’8 dicembre prossimo
Lisa Montgomery morirà l’8 dicembre prossimo
Sarà la prima donna detenuta in un braccio della morte giustiziata da 53 anni a questa parte. Nel 2004 aveva ucciso una giovane mamma incinta all’ottavo mese per strapparle la bimba dal grembo
Trump, la vendetta dei suoi ex collaboratori
Trump, la vendetta dei suoi ex collaboratori
La CNN ha pronto uno speciale in cui diversi ex alti funzionari dell’amministrazione parlano e giudicano l’operato dell’attuale presidente. Fra i più piccati l’ex generale John Kelly
Tutti i guai con la giustizia che aspettano Trump
Tutti i guai con la giustizia che aspettano Trump
In caso di sconfitta, decine di procure sono pronte a quella che si annuncia una monumentale resa dei conti con l’ex tycoon, che avrebbe usato tutta la sua influenza e intoccabilità per sgusciare fra le noie con la legge
Il duello si accende, anche a distanza
Il duello si accende, anche a distanza
Trump e Biden in diretta contemporaneamente su due canali diversi si scambiano accuse reciproche: il presidente è apparso più volte in difficoltà, Biden ha sfoderato la lunga esperienza politica