Los Angeles-1, record di condanne a morte

| Il governatore della California le ha sospese ma la procura generale ha chiesto e ottenuto 22 condanne alla pena capitale, più che in ogni altro Stato dell'Unione. Ma nel braccio della morte solo neri, asiatici e latini

+ Miei preferiti

Segnali inquietanti dalla California, lo stato più liberal e tollerante degli Stati Uniti. Il Guardian rivela che i Tribunali di Los Angeles hanno condannato a morte più persone di qualsiasi altra contea degli Stati Uniti, e solo le persone di colore hanno ricevuto la pena di morte sotto l'attuale procuratore della regione, come dimostra un nuovo rapporto. Il procuratore distrettuale della contea di LA, Jackie Lacey, ha ottenuto la condanna a morte per un totale di 22 imputati, tutti di colore, e otto di loro erano rappresentati da avvocati con gravi accuse di cattiva condotta prima o dopo il loro caso, secondo una nuova analisi dell'American Civil Liberties Union (ACLU).

L'ufficio di Lacey, un magistrato donna afro-americana molto popolare tra i repubblicani, ha anche continuato a perseguire i processi per la pena di morte quest'anno, nonostante il governatore della California, Gavin Newsom, abbia emesso una moratoria sulla pena capitale, con un ordine esecutivo che blocca ufficialmente le esecuzioni nello stato. Oltre alle gravi disparità razziali e alle preoccupazioni etiche intorno alla rappresentanza legale, il sistema di Los Angeles sta costando ai contribuenti milioni di dollari in cerca di una punizione capitale che gli elettori della regione e i leader della California hanno rifiutato, hanno detto gli attivisti. Alcuni risultati chiave:

In California, 222 persone attualmente condannate a morte provengono dalla contea di Los Angeles, che rappresentano il 31% di tutte le condanne a morte nello stato. (La popolazione di Los Angeles rappresenta solo il 25% della cifra statale). LA è uno delle sole tre aree ad avere più di 10 condanne a morte dal 2014 al 2018.

Negli ultimi cinque anni, Los Angeles ha prodotto più condanne a morte pro capite di qualsiasi grande contea del Texas, North Carolina, Pennsylvania, Utah o Washington - e ha mandato più persone nel braccio della morte degli stati di Georgia, Louisiana, Mississippi, Tennessee e Virginia messi insieme.

L'anno scorso, su 3.100 contee a livello nazionale, Los Angeles è stata una delle sole quattro ad avere più di una condanna a morte.

“Con il mandato di Lacey, iniziato nel 2012, nessun imputato bianco è stato condannato a morte, e la sua pena capitale ha condannato a morte casi sproporzionatamente mirati che coinvolgono vittime bianche. Anche se il 12% delle vittime di omicidi nella contea di Los Angeles sono bianche, il 36% della pena di morte di Lacey vince le vittime bianche”, osserva il Guardian.

Dei 22 imputati condannati a Lacey, 13 erano latini, otto neri e uno asiatico.

"Questo dovrebbe essere profondamente preoccupante per tutti noi", ha detto Cassy Stubbs, direttore del ACLU Capital Punishment Project, ha detto al Guardian. "Los Angeles è davvero una classe a sé stante..... È proprio un enorme produttore di condanne a morte in un modo che non ha davvero senso".

Chiesta una replica sui risultati ACLU, Lacey ha trasmesso ha risposto così: "Come procuratore di carriera, credo che la pena di morte sia la punizione appropriata per alcuni crimini, un serial killer, qualcuno che tortura e uccide un bambino, la persona che stupra e poi uccide la vittima per mettere a tacere il suo unico testimone o qualcuno che uccide un agente di polizia cercando di fare il suo lavoro in sicurezza. La moratoria del governatore “salva” i 737 detenuti attualmente in attesa di esecuzione in California, che non saranno messi a morte almeno mentre Newsom è in carica. Lacey, tuttavia, continua a chiedere la pena capitale, nonostante il fatto che la maggioranza degli elettori della contea di Los Angeles abbia votato due volte a favore dell'abrogazione della pena di morte.

I fallimenti degli avvocati difensori sono fattori chiave per le condanne ingiuste, ma i problemi con il sistema di appello della California significano che questo tipo di errori sono spesso esposti decenni dopo, ha detto l'ACLU. Gli ultimi due detenuti del braccio della morte della California hanno ottenuto la libertà circa 25 anni dopo la condanna, e questi ritardi potrebbero peggiorare, dato che lo stato ha un crescente arretrato di cause e appelli.

Tutte e cinque le persone rimosse dal braccio della morte dopo l'esonero nello stato erano persone di colore. In California, le spese per la pena di morte ammontano ad almeno 139 milioni di dollari all'anno, e la contea di Los Angeles ha speso circa 48,4 milioni di dollari per le esecuzioni dal 2000 al 2007.

 
Stati Uniti
Il last minute di Trump
Il last minute di Trump
73 grazie e 70 commutazioni di pena: Donald Trump ricalca la tradizione, peccato che buona parte dei suoi atti di clemenza riguardino ex collaboratori e gente vicina ai suoi business. Fra loro il controverso Steve Bannon
La difficile eredità di Trump
La difficile eredità di Trump
Ci vorranno anni per eliminare i danni e le divisioni che in quattro anni hanno letteralmente diviso in due l’America. La presidenza di Biden sarà una delle più difficili della storia: lo attende una mole enorme di lavoro
Vendesi grazia (o perdono)
Vendesi grazia (o perdono)
Nell'ultimo giorno da presidente, Trump potrebbe concedere oltre 100 fra grazie, perdoni e commutazioni della pena verso gente che – secondo il New York Times – sta sborsando montagne di soldi ai suoi collaboratori più stretti
La fittissima agenda di Biden
La fittissima agenda di Biden
Fin dal primo giorno di insediamento, il presidente eletto ha intenzione di firmare decine di ordini esecutivi: “Lui e Kamala Harris hanno il difficile compito di rimediare in breve tempo ai danni fatti da Trump in quattro anni”
Una parte dell’America si sta radicalizzando
Una parte dell’America si sta radicalizzando
Gli esperti di terrorismo temono che l’attacco al Campidoglio sia solo l’inizio di un periodo preoccupante. Oltre ai rischi per l’Inuaguration Day, maggiori sono quelli per le azioni future dei gruppi che continuano a ribollire di rabbia
La lobby delle armi in bancarotta
La lobby delle armi in bancarotta
Una procedura pilotata che permette alla NRA di lasciare le inchieste penali di New York per cercare rifugio in Texas, dove le leggi sulle armi sono più permissive
L’ultimo weekend di Trump, mentre la giustizia incombe
L’ultimo weekend di Trump, mentre la giustizia incombe
A quattro giorni dalla fine del suo mandato, Trump sa che dovrà affrontare la prima delle tante inchieste che lo vedono coinvolto: il procuratore di New York ha messo gli occhi su una proprietà di famiglia
Lo scandalo dei bagni per la scorta di Ivanka
Lo scandalo dei bagni per la scorta di Ivanka
Agli uomini dei servizi segreti che si occupano della sicurezza di Ivanka e suo marito Jahred, è vietato l’uso dei bagni. Da anni, gli uomini della scorta lottano per avere un posto, che finalmente gli è stato affittato dal governo
Impeachment, capitolo 2
Impeachment, capitolo 2
La Camera americana vota per “incitamento all’insurrezione”, trasformando Trump nel presidente dei record: nessuno prima di lui era mai stato sottoposto a due processi
Trump verso il secondo impeachment
Trump verso il secondo impeachment
L’Assemblea approva la risoluzione che chiede l’applicazione del 25esimo emendamento per rimuovere Trump. Ma Pence lo respinge e la Camera è pronta a votare per la messa in stato d’accusa, con numerosi repubblicani a favore