L’ultimo weekend di Trump, mentre la giustizia incombe

| A quattro giorni dalla fine del suo mandato, Trump sa che dovrà affrontare la prima delle tante inchieste che lo vedono coinvolto: il procuratore di New York ha messo gli occhi su una proprietà di famiglia

+ Miei preferiti
È l’ultimo weekend di Trump alla Casa Bianca, a 4 giorni dall’insediamento di Biden: secondo fonti interne dell’amministrazione, Donald lascerà il numero 1 di Pennsylvania Avenue la mattina di mercoledì 20 con destinazione Mar-a-Lago, Florida, senza partecipare all’Inauguration Day. Sarà la prima volta nella storia americana, ma in quattro anni Trump ha abituato il mondo a tante prime volte, e quasi mai piacevoli.

Sul fronte delle indagini sull’assalto di Capitol Hill, è ormai chiara e conclamata l’intenzione dei rivoltosi si prendere in ostaggio e uccidere deputati e senatori. Con il passare delle ore, Washington è sempre più blindata: il capo dell’FBI, Chris Wray, si è detto “preoccupato” per la possibilità di violenze da parte di “lupi solitari”.

Ma per Trump, le notizie peggiori arrivano da altri uffici, come quello del procuratore distrettuale di Manhattan, che avrebbe deciso di ampliare l’indagine penale sulle finanze della “Trump Organization” includendo la proprietà di famiglia nella contea di Westchester, a sud dello Stato di New York.

L’interesse dei procuratori per “Seven Springs”, la proprietà di 212 acri è in realtà l’allargamento di un’indagine iniziata più di un anno fa che coinvolge anche al figlio Eric, vice presidente esecutivo della Trump Organization, secondo i documenti del tribunale direttamente coinvolto nell’indagine.

Negli ultimi due mesi, i procuratori hanno inviato mandati di comparizione del Gran Giuri’ ai funzionari della città in cerca di documenti e comunicazioni con la Trump Organization in relazione ai piani di sviluppo della proprietà di famiglia.

Roland Baroni, un avvocato della città di North Castle, New York - uno dei tre comuni a cavallo della proprietà - ha confermato che la città ha ricevuto un mandato di comparizione “chiedendo i documenti del consiglio di pianificazione, la corrispondenza e le e-mail” scambiati tra il comune e la Trump Organization, citata in giudizio anche per informazioni relative alla proprietà e alle detrazioni fiscali ricevute dopo aver donato una porzione di poco conto ad un fondo pubblico.

L’indagine rappresenta una minaccia significativa per Trump, la sua azienda e la sua famiglia quando non potrà più contare sullo scudo offerto dalla presidenza per bloccare, ritardare o posticipare cause e indagini.

L’inchiesta sulla proprietà fa parte di un’indagine dell’ufficio del procuratore generale di New York, che ha dichiarato di voler verificare se la Trump Organization abbia “gonfiato impropriamente” il valore della proprietà di Seven Springs, acquistata nel 1995 per 7,5 milioni di dollari e un tempo di proprietà del padre di Katharine Graham, l’ex editore del “Washington Post”. Nel corso degli anni, l’organizzazione ha fatto tentativi di sviluppo sulla proprietà: ci sono state polemiche per la realizzazione di un campo da golf e su progetti per la costruzione di edifici residenziali. Tentativi abbandonati nel 2015, quando la Trump Organization ha deciso di donare una porzione del terreno pari a circa 158 acri al fondo fiduciario “North American Land Trust”: secondo la legge, la donazione permette una deduzione fiscale in base al valore stimato della proprietà, e se questa fosse gonfiata in modo improprio il donatore potrebbe usufruire di una deduzione fiscale di gran lunga maggiore di quella consentita. Secondo i documenti presentati, la porzione di terreno donato sarebbe stata valutata 21,1 milioni di dollari, una cifra che insospettisce i procuratori.

Ma questo è solo l’inizio: l’ufficio del procuratore distrettuale, guidato da Cyrus Vance, sta indagando anche per verificare se la Trump Organization abbia violato le leggi incorrendo in frode fiscale e frode assicurativa. I procuratori hanno citato in giudizio la “Deutsche Bank”, che ha prestato a Trump più di 300 milioni di dollari, e “AON”, un broker assicurativo. Hanno anche interrogato Michael Cohen, l’ex avvocato personale del Presidente, secondo cui Trump è solito a gonfiare o sgonfiare il valore dei suoi beni sulla base di ciò che vuole ottenere.

Lo scorso autunno, i procuratori hanno anche citato in giudizio la Trump Organization per gli onorari dei consulenti, compreso un pagamento effettuato a una società controllata dalla figlia del Presidente, Ivanka Trump.

Articoli correlati
Stati Uniti
Washington blindata per la profezia del 4 marzo
Washington blindata per la profezia del 4 marzo
I servizi segreti avrebbero intercettato i possibili piani di alcuni gruppi di organizzare un nuovo assalto agli edifici governativi per celebrare la data in cui Trump avrebbe dovuto insediarsi come presidente
Tennessee: ritrovati 150 bambini scomparsi
Tennessee: ritrovati 150 bambini scomparsi
Una task force impegnata nell'operazione "Volunteer Strong" sul traffico di esseri umani, è riuscita a individuare un numero impressionante di minori di cui si era persa ogni traccia
California, camion fa strage di irregolari
California, camion fa strage di irregolari
Nei pressi di San Diego, un camion carico di ghiaia si è scontrato con un Suv con a bordo 27 clandestini destinati alla mietitura. Il bilancio è quello di una carneficina: 15 morti
Il ritorno di Donald il rabbioso
Il ritorno di Donald il rabbioso
Settimane di silenzio non l’hanno cambiato: nessun accenno al disastro del Campidoglio, attacchi durissimi a Biden e a chi si è opposto o non l’ha appoggiato e la mezza promessa finale: ricandidarsi
Seconda accusa di molestie per Cuomo
Seconda accusa di molestie per Cuomo
Il New York Times rivela che un’altra ex assistente accusa il governatore dello Stato di NY molestie sessuali. Mentre l’FBI indaga sul numero di morti falsato durante la prima ondata della pandemia
Ritrovati i cani di Lady Gaga
Ritrovati i cani di Lady Gaga
A riconsegnarli alla polizia, sani e salvi, sarebbe stata una donna estranea alla vicenda. Proseguono le indagini, mentre il dog-sitter è ancora grave in ospedale
Trump pianifica futuro e vendette
Trump pianifica futuro e vendette
Fra una partita a golf e un mandato di comparizione, l’ex presidente starebbe tramando per prendersi il partito repubblicano e lanciare se stesso e suo figlio Donald Jr alla conquista della politica americana
Suicida John Geddert, ex coach della nazionale USA
Suicida John Geddert, ex coach della nazionale USA
Sommerso dalle denunce per violenze e abusi, e al centro di un’indagine, l’ex allenatore 63enne della nazionale americana di ginnastica femminile si è tolto la vita
La brutta avventura di Tiger Woods
La brutta avventura di Tiger Woods
Il grande campione di golf si sta riprendendo dall’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto dopo un grave incidente automobilistico. La polizia al lavoro per chiarire la dinamica dell’accaduto, che non ha coinvolto altri veicoli
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
Strana spianata all’indagine su finanziamenti illeciti di un procuratore distrettuale di New York. Per l’ex presidente si tratta di una sonora sconfitta: finora era sempre riuscito a nascondere l’entità del suo impero