Montana, vendesi stato inutile

| Una proposta lanciata sul sito change.org, sta scatenando polemiche e approvazioni: considerato un posto del tutto ininfluente per l’economia statunitense, un americano ha proposto di venderlo in blocco al Canada

+ Miei preferiti
Il Montana è quello che il mondo identifica con l’immagine dell’America: vallate immense, montagne, fauna, praterie e una natura padrona in cui ancora oggi è facile immaginare l’epopea di cowboy e pistoleri. Per gli americani è soprattutto lo stato della sanguinosa battaglia di Little Big Horn, costata la vita al generale George Armstrong Custer. Il nome deriva probabilmente dalla presenza di 77 catene montuose comprese nelle Montagne Rocciose, anche se in America quasi nessuno lo chiama così, per tutti è “Treasure State” “Big Sky Country” o “Land of the Shining mountain”. Quarto stato per estensione ma solo 44esimo per popolazione, il Montana ha un’economia rurale basata sull’allevamento, l’agricoltura e il commercio del legname, ma anche discrete riserve minerarie di petrolio, gas e carbone. Ma per qualcuno, detto in altre parole: una noia senza fine. Uno stato scarsamente abitato che all’atto pratico non serve a niente.

La pensa così un certo Ian Hammond, che si definisce un “cittadino americano preoccupato”, al punto da aver lanciato una proposta attraverso Change.org, società no profit specializzata nel mettere a disposizione gratuitamente la propria piattaforma per campagne sociali e di pubblica utilità. Nella sua petizione, sicuramente provocatoria, propone di vendere in blocco lo stato del Montana al vicino Canada per ripagare almeno in parte il debito americano. Hammond lancia perfino un prezzo di partenza, fissato in un miliardo di dollari, e aggiunge: “Il Montana è perfettamente inutile, un territorio pieno di castori e basta”. In rete, la proposta ha scatenato l’ira di qualcuno e l’approvazione di altri, che un po’ come succede per la Basilicata in Italia, si dice d’accordo perché tanto “Il Montana non esiste”. Insorgono gli animalisti, che ricordano ad Hammond una fauna che comprende non solo i castori, ma 14 specie di anfibi, 90 di pesci, 117 di mammiferi, 20 di rettili, 180 di molluschi, 30 di crostacei e 427 di uccelli, comprese cinque specie a rischio estinzione: il furetto dai piedi neri, la gru americana, il fraticello africano, lo storione pallido e quello bianco.

Ad essere curiosa è soprattutto la reazione di buona parte degli abitanti del Montana, poco più di un milione per 381.154 km quadrati, con 56 contee e appena 129 comuni, ma neanche così contrari all’idea di essere annessi al territorio canadese: lì, in fondo, la sanità decisamente migliore, il welfare funziona alla grande, la politica estera del presidente Trudeau è molto meno aggressiva di quella di Trump e in fondo c’è ancora una legame con la corona inglese che renderebbe tutti un po’ nobili, anche se di sponda.

 

Stati Uniti
La pizza al lassativo
La pizza al lassativo
Lo scherzo di pessimo gusto di tre dipendenti di una catena di pizzeria americane. I tre sono stati denunciati e il locale chiuso dalle autorità sanitarie
Scandalo pedofilia fra i Boy Scout USA
Scandalo pedofilia fra i Boy Scout USA
Più di 12mila ragazzi abusati da quasi 8000 leader: sono le cifre svelate da una professoressa universitaria che ha avuto modo di visionare i documenti
Investe il figlio che non vuole andare a scuola
Investe il figlio che non vuole andare a scuola
A Belmont, in Michigan, una donna ha perso la pazienza verso il figlio travolgendolo con l’auto dopo una folle corsa. Il ragazzino avrà danni permanenti, ma la condanna per la donna è stata lieve
Manette & forchette
Manette & forchette
Souljia Boy, Bill Cosby, Suge Knight e Jared Fogle: quattro nomi noti di celebrità finite dietro le sbarre. Ecco cosa hanno ordinato per celebrare la Pasqua nelle loro celle
A 14 anni progettavano una strage
A 14 anni progettavano una strage
Grazie alla segnalazione di un’insegnante, due adolescenti della Florida sono state arrestate: curavano da tempo il “Progetto 9/11”
Una normale famiglia di mostri
Una normale famiglia di mostri
David e Louise Turpin sono stati condannati a 25 anni di carcere dopo che si sono dichiarati colpevoli di tortura e prigionia dei loro 13 figli
Rapporto Mueller: Trump salvo a metà
Rapporto Mueller: Trump salvo a metà
Il presidente canta vittoria, ma l’indagine del superprocuratore è costruita in modo ambiguo, così da lasciare aperta al Congresso al possibilità di chiedere l’impeachment o di incriminarlo a fine mandato
Stati Uniti: storia di una strage sfiorata
Stati Uniti: storia di una strage sfiorata
Sol Pays, una studentessa di 18 anni, voleva celebrare i 20 anni del massacro di Columbine aggiungendo altri morti. È stata individuata prima di riuscire a mettere in pratica la sua follia, e ha scelto di suicidarsi
New York: tenta di dare fuoco a St. Patrick
New York: tenta di dare fuoco a St. Patrick
Un uomo, definito “disturbato mentalmente”, è stato fermato con due taniche di benzina all’interno della cattedrale affacciata sulla Quinta Strada
Morire a 22 anni per un selfie
Morire a 22 anni per un selfie
Una ragazza dell’Oregon prossima alla laurea è salita sulla torre dell’ateneo che frequentava ed è precipitata, morendo poco dopo. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente