Muore di overdose l’uomo che salvava i tossicodipendenti

| Kevin Donovan, 40enne di Syracuse, diffondeva l’uso del “Narcan”, un farmaco che usato per tempo salva dalla morte. Aveva un passato da tossicodipendente da cui sembrava esserne uscito per sempre

+ Miei preferiti
Gli abitanti di Syracuse, nello stato di New York, sono senza parole per quella che i giornali definiscono una tragedia: Kevin Donovan, 40 anni, è stato trovato senza vita. Ucciso da un’overdose.

Sarebbe solo uno dei migliaia di morti che ogni giorno si contano da una costa all’altra degli Stati Uniti, se non fosse che Donovan era uno dei paladini della lotta alla tossicodipendenza. Ne era stato vittima lui stesso, arrivato all’eroina dopo essere passato dall’alcol e dagli antidolorifici. E quando era riuscito ad uscirne era entrato nell’ACR Health, un’organizzazione no-profit che fornisce supporto a persone affette da malattie come l’Aids, problemi di identità sessuale e tossicodipendenze. Donovan si era specializzato nella diffusione del “Narcan”, il farmaco basato sul naxolone, fra i pochi antagonisti degli oppiodi, della morfina e dell’eroina.

Wil Murtaugh, direttore esecutivo della sede ACR di Syracuse, ha definito Kevin Donovan “un guerriero che ha salvato migliaia di vite. Ma c’è una parte molto triste in questa vicenda, perché Donovan diceva sempre “Non drogarti mai da solo, perché la maggior parte dei morti per overdose sono di gente che muore senza nessuno intorno che possa intervenire”.

Il suo medico, Laura Martin, ricorda che Donovan è stato in cura per più di cinque anni da lei, e per circa due anni era riuscito a liberarsi davvero dalla tossicodipendenza. Aveva messo su famiglia e avuto un figlio: “Era un esempio per tanti. Aveva cambiato la sua vita con una forza di volontà impressionante. Ha aiutato così tante persone in questa città, che ora la gente dirà: ‘Se non ce l’ha fatta lui, come posso farcela io?”. Tre anni fa, la dottoressa Martin ha impiantato quattro piccole cannule nel braccio di Donovan per somministrare una dose costante e bassa di Probuphine, un farmaco che lo avrebbe aiutato a controllare il bisogno di oppioidi.

Kevin Donovan era stato anche il fondatore e direttore di “Healing Hearts Collaborative”, un programma di prevenzione nei sovradosaggi da oppioidi. Nella speranza di diffondere la consapevolezza, Donovan formava le persone sull’uso Narcan, sperando che loro facessero lo stesso con altri. Lo scorso anno, aveva salvato la vita di un uomo colpito da overdose mentre viaggiava sulla Interstate 81, nella contea di Jefferson. 

Poche parole da Virginia Donovan, la madre di Kevin: “Questo dimostra quanto sia forte la dipendenza dalle droghe. Il rischio di ricadere in quella spirale c’è sempre. Speravamo che ce l’avesse fatta, ma ogni giorno sapevamo che qualcosa di brutto poteva ancora accadere. Ma siamo felici e orgogliosi di sapere che ha salvato tante vite”.

In pochi, sapevano che Kevin aveva nuovamente ripreso a drogarsi, ed è morto solo, come diceva di non fare. È l’ultima lezione che lascia a chi aveva creduto in lui.

Galleria fotografica
Muore di overdose l’uomo che salvava i tossicodipendenti - immagine 1
Muore di overdose l’uomo che salvava i tossicodipendenti - immagine 2
Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare