Muore in un incidente il re del carbone

| Chris Cline, imprenditore e filantropo, uno degli uomini più ricchi d’America, è precipitato con il suo elicottero alle Bahamas

+ Miei preferiti
Miliardario, imprenditore, uomo d’affari, filantropo: le definizioni possibili di Chris Cline erano tante, sufficienti a renderlo una celebrità del jet-set internazionale. Classe 1948, era considerato il principale protagonista del rilancio dell’industria carbonifera che ha ridato fiato all’Illinois. Cline, uno dei principali finanziatori della campagna elettorale di Donald Trump, è morto ieri a poche miglia dall’isola di Grand Cay, alle Bahamas, quando l’elicottero Augusta AW139 su cui viaggiava in compagnia di altre sette persone, quattro uomini e tre donne, è caduto nelle acque dell’oceano pochi minuti dopo il decollo. A quanto comunicato dalle autorità, la guardia costiera avrebbe già recuperato e individuato i corpi.

La notizia è stata diffusa da Brian Glasser, legale di fiducia di Cline, che si è detto anche convinto che fra le vittime ci sia la figlia più piccola del miliardario.

Era stato il nonno il primo dei Cline a dare il via alla dinastia, scavando il carbone armato di piccone dalle miniere della Virginia: a 22 anni il giovane Chris fonda la propria compagnia, concentrandosi sulle riserve minerarie dell’Illinois, oggi considerata la più grande riserva di carbone degli Stati Uniti. Ma oltre ad una visione di prim’ordine per gli affari, Chris Cline era considerato un uomo estremamente giusto: nel 2011, attraverso la “Cline Family Foundation”, aveva donato 5 milioni di dollari alla School of Medicine e l’Intercollegiate Athletics della West Virginia University per finanziare la cattedra di chirurgia ortopedica. Padre di due figlie avute da due matrimoni diversi, Cline si divideva fra una tenuta a North Palm beach, in Florida, e un’altra a Berkley, West Virginia.

Stati Uniti
Sparatoria alla Casa Bianca
Sparatoria alla Casa Bianca
La sicurezza avrebbe aperto il fuoco contro un uomo armato che si avvicinava ai cancelli ignorando gli avvisi. Trump portato la sicuro dai servizi segreti
Trump voleva un posto sul Mount Rushmore
Trump voleva un posto sul Mount Rushmore
Uno scoop del NYT svela le manovre del presidente e della Casa Bianca per aggiungere il volto di Trump a quelli dei padri della patria
Sempre più americani rinunciano alla cittadinanza
Sempre più americani rinunciano alla cittadinanza
Secondo uno studio demografico, un numero record di persone sta rinunciando alla cittadinanza statunitense. Fra i motivi le politiche di Trump e le tasse troppo elevate
Le previsioni del professore: vincerà Biden
Le previsioni del professore: vincerà Biden
Dal 1984, Allan Lichtman non sbaglia un risultato elettorale. Tutto secondo lui si basa sulle 13 chiavi che bisogna conquistare per conquistare la Casa Bianca
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Più di 20 anni fa, la Corte della Louisiana aveva condannato al carcere a vita Fair Wayne Bryant, ladruncolo con pochi colpi andati a segno. Condanna che è stata ribadita
La Russia al lavoro per Trump, Cina e Iran contro
La Russia al lavoro per Trump, Cina e Iran contro
Il più alto responsabile dell’intelligence americana svela che Putin sarebbe al lavoro per screditare Biden in favore dell’amico Donald. Mentre Russia e Iran non vorrebbero più vederlo alla Casa Bianca
La lobby delle armi va sciolta
La lobby delle armi va sciolta
La procuratrice generale di New York, che indaga da tempo sulla NRA, accusandola di corruzione e appropriazione indebita
Gli ultimi istanti di George Floyd
Gli ultimi istanti di George Floyd
Il DailyMail pubblica i filmati delle bodycam degli agenti di Minneapolis che il 25 maggio scorso hanno ucciso l’afroamericano. Nelle immagini tutta la disperazione di Floyd e la durezza degli agenti
Trump sotto indagine per frode bancaria
Trump sotto indagine per frode bancaria
Il giudice Cyrus Vance indaga sulla galassia di società della Trump Organization, di cui non si sa nulla. L’inchiesta sarebbe nata dalle rivelazioni dell’ex legale del presidente, Michael Cohen
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
La Corte d’Appello ritiene che Dzhokhar Tsarnaev, insieme al fratello attentatore alla Maratona di Boston del 2013, debba subire un nuovo processo penale. Il primo dibattimento era stato troppo confuso e impreciso