Navy Seal assolto, era accusato di crimini di guerra

| Una sentenza che ha scatenato polemiche in America, perché ha ritenuto non colpevole un ufficiale dei reparti speciali che avrebbe pugnalato a morte un ragazzino sospettato di far parte dell’Isis

+ Miei preferiti
Nel 2017, durante l’attacco delle forze americane a Mosul, una delle roccaforti dell’Isis in Iraq, Edward Gallagher guidava il “Team Seven”, una delle squadre dei temibili “Navi Seals”, le celebri forze speciali della marina degli Stati Uniti. Considerato un ufficiale di grande esperienza e correttezza, Gallagher era finito nei guai, accusato da sette uomini del suo plotone di crimini di guerra: oltre ad aver aperto il fuoco contro un gruppo di civili iracheni inermi, l’ufficiale aveva ucciso con il suo coltello un ragazzino di 15 anni sospettato di far parte dell’Isis, mentre il medico lo stava curando per una ferita ad una gamba. Tutto era accaduto all’improvviso: la lama del coltello dell’ufficiale era affondata nel collo e nel petto del ragazzino inerme. Subito dopo si era scattato un selfie in compagnia di altri militari con il cadavere del giovane sullo sfondo, minacciando i presenti se avessero raccontato l’accaduto a qualcuno.

Tornato in patria, Edward Gallagher è finito sotto processo, e a salvarlo da una condanna all’ergastolo che fino a pochi giorni fa appariva quasi certa è stata la dichiarazione di Corey Scott, uno dei suoi accusatori, che ha cambiato versione raccontando nell’aula del tribunale militare che l’ufficiale aveva realmente accoltellato il giovane, ma ad ucciderlo soffocandolo era stato in realtà lui stesso. Assolto dall’accusa di omicidio, Eddye Scott dovrà comunque rispondere per la foto con il cadavere del ragazzino, atto che viola il codice di condotta militare e può portare ad un massimo di quattro mesi di carcere, in realtà già scontati nell’attesa del processo.

Una vicenda che ha diviso in due l’opinione pubblica americana, con chi chiedeva una condanna esemplare dell’ufficiale dei Navy Seals e chi invece lo difendeva a spada tratta, compresi diversi esponenti dei Repubblicani, compreso il presidente Trump, che ha commentato l’assoluzione con un tweet: “Complimenti al Navy Seal Eddie Gallagher, a sua moglie e a tutta la sua famiglia: ne avete passante tante, ma sono felice per come si sia chiuso il processo”.

Galleria fotografica
Navy Seal assolto, era accusato di crimini di guerra - immagine 1
Navy Seal assolto, era accusato di crimini di guerra - immagine 2
Navy Seal assolto, era accusato di crimini di guerra - immagine 3
Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare