New York, emergenza morbillo

| Il sindaco De Blasio dichiara l’emergenza sanitaria per alcune zone della città, rendendo obbligatorio il vaccino trivalente. Chi rifiuta rischia multe pesanti

+ Miei preferiti
Il sindaco di New York, Bill De Blasio, ha dichiarato l’emergenza sanitaria pubblica per alcune aree di Williamsburg, uno dei quartieri di Brooklyn dove è in corso una preoccupante epidemia di morbillo. Le autorità cittadine hanno anche deciso di rendere obbligatorio il vaccino trivalente (morbillo, parotite e rosolia) per tutti i residenti (compresi bambini di età superiore ai sei mesi), con sanzioni che possono arrivare a 1.000 dollari.

Herminia Palacio, vicesindaca e responsabile per la salute e i servizi umani, ha dichiarato in una conferenza stampa: “Il morbillo è una malattia pericolosa e potenzialmente mortale che può essere facilmente prevenuta con il vaccino. Quando le persone decidono di non vaccinare i loro figli, stanno esponendo a un rischio enorme i bambini e le persone anziane, le donne incinta e chi è sottoposto a chemioterapia”.



Secondo Oxiris Barbot, responsabile del Dipartimento della Salute Pubblica di New York, l’epidemia è nata a causa di un gruppo di persone che “da tempo diffondono notizie false e pericolose contro i vaccini, specie fra le comunità di ebrei ortodossi. La scorsa settimana, il dipartimento ha ordinato a tutte le yeshivah e agli asili della comunità ebraica, di non accettare i bambini non vaccinati, pena la chiusura della struttura”.

Dal settembre del 2018, oltre 250 casi di morbillo sono stati registrati a Brooklyn, nelle zone di Williamsburg e Borough Park, quelli in cui si concentrano le comunità ebraiche ortodosse e che fanno registrare tassi di vaccinazione molto al di sotto della media.

Galleria fotografica
New York, emergenza morbillo - immagine 1
Stati Uniti
La pizza al lassativo
La pizza al lassativo
Lo scherzo di pessimo gusto di tre dipendenti di una catena di pizzeria americane. I tre sono stati denunciati e il locale chiuso dalle autorità sanitarie
Scandalo pedofilia fra i Boy Scout USA
Scandalo pedofilia fra i Boy Scout USA
Più di 12mila ragazzi abusati da quasi 8000 leader: sono le cifre svelate da una professoressa universitaria che ha avuto modo di visionare i documenti
Investe il figlio che non vuole andare a scuola
Investe il figlio che non vuole andare a scuola
A Belmont, in Michigan, una donna ha perso la pazienza verso il figlio travolgendolo con l’auto dopo una folle corsa. Il ragazzino avrà danni permanenti, ma la condanna per la donna è stata lieve
Manette & forchette
Manette & forchette
Souljia Boy, Bill Cosby, Suge Knight e Jared Fogle: quattro nomi noti di celebrità finite dietro le sbarre. Ecco cosa hanno ordinato per celebrare la Pasqua nelle loro celle
A 14 anni progettavano una strage
A 14 anni progettavano una strage
Grazie alla segnalazione di un’insegnante, due adolescenti della Florida sono state arrestate: curavano da tempo il “Progetto 9/11”
Una normale famiglia di mostri
Una normale famiglia di mostri
David e Louise Turpin sono stati condannati a 25 anni di carcere dopo che si sono dichiarati colpevoli di tortura e prigionia dei loro 13 figli
Rapporto Mueller: Trump salvo a metà
Rapporto Mueller: Trump salvo a metà
Il presidente canta vittoria, ma l’indagine del superprocuratore è costruita in modo ambiguo, così da lasciare aperta al Congresso al possibilità di chiedere l’impeachment o di incriminarlo a fine mandato
Stati Uniti: storia di una strage sfiorata
Stati Uniti: storia di una strage sfiorata
Sol Pays, una studentessa di 18 anni, voleva celebrare i 20 anni del massacro di Columbine aggiungendo altri morti. È stata individuata prima di riuscire a mettere in pratica la sua follia, e ha scelto di suicidarsi
New York: tenta di dare fuoco a St. Patrick
New York: tenta di dare fuoco a St. Patrick
Un uomo, definito “disturbato mentalmente”, è stato fermato con due taniche di benzina all’interno della cattedrale affacciata sulla Quinta Strada
Morire a 22 anni per un selfie
Morire a 22 anni per un selfie
Una ragazza dell’Oregon prossima alla laurea è salita sulla torre dell’ateneo che frequentava ed è precipitata, morendo poco dopo. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente