New York, emergenza morbillo

| Il sindaco De Blasio dichiara l’emergenza sanitaria per alcune zone della città, rendendo obbligatorio il vaccino trivalente. Chi rifiuta rischia multe pesanti

+ Miei preferiti
Il sindaco di New York, Bill De Blasio, ha dichiarato l’emergenza sanitaria pubblica per alcune aree di Williamsburg, uno dei quartieri di Brooklyn dove è in corso una preoccupante epidemia di morbillo. Le autorità cittadine hanno anche deciso di rendere obbligatorio il vaccino trivalente (morbillo, parotite e rosolia) per tutti i residenti (compresi bambini di età superiore ai sei mesi), con sanzioni che possono arrivare a 1.000 dollari.

Herminia Palacio, vicesindaca e responsabile per la salute e i servizi umani, ha dichiarato in una conferenza stampa: “Il morbillo è una malattia pericolosa e potenzialmente mortale che può essere facilmente prevenuta con il vaccino. Quando le persone decidono di non vaccinare i loro figli, stanno esponendo a un rischio enorme i bambini e le persone anziane, le donne incinta e chi è sottoposto a chemioterapia”.



Secondo Oxiris Barbot, responsabile del Dipartimento della Salute Pubblica di New York, l’epidemia è nata a causa di un gruppo di persone che “da tempo diffondono notizie false e pericolose contro i vaccini, specie fra le comunità di ebrei ortodossi. La scorsa settimana, il dipartimento ha ordinato a tutte le yeshivah e agli asili della comunità ebraica, di non accettare i bambini non vaccinati, pena la chiusura della struttura”.

Dal settembre del 2018, oltre 250 casi di morbillo sono stati registrati a Brooklyn, nelle zone di Williamsburg e Borough Park, quelli in cui si concentrano le comunità ebraiche ortodosse e che fanno registrare tassi di vaccinazione molto al di sotto della media.

Galleria fotografica
New York, emergenza morbillo - immagine 1
Stati Uniti
La Russia al lavoro per Trump,
Cina e Iran contro
La Russia al lavoro per Trump,<br>Cina e Iran contro
Il più alto responsabile dell’intelligence americana svela che Putin sarebbe al lavoro per screditare Biden in favore dell’amico Donald. Mentre Russia e Iran non vorrebbero più vederlo alla Casa Bianca
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Più di 20 anni fa, la Corte della Louisiana aveva condannato al carcere a vita Fair Wayne Bryant, ladruncolo con pochi colpi andati a segno. Condanna che è stata ribadita
La lobby delle armi va sciolta
La lobby delle armi va sciolta
La procuratrice generale di New York, che indaga da tempo sulla NRA, accusandola di corruzione e appropriazione indebita
Gli ultimi istanti di George Floyd
Gli ultimi istanti di George Floyd
Il DailyMail pubblica i filmati delle bodycam degli agenti di Minneapolis che il 25 maggio scorso hanno ucciso l’afroamericano. Nelle immagini tutta la disperazione di Floyd e la durezza degli agenti
Trump sotto indagine per frode bancaria
Trump sotto indagine per frode bancaria
Il giudice Cyrus Vance indaga sulla galassia di società della Trump Organization, di cui non si sa nulla. L’inchiesta sarebbe nata dalle rivelazioni dell’ex legale del presidente, Michael Cohen
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
La Corte d’Appello ritiene che Dzhokhar Tsarnaev, insieme al fratello attentatore alla Maratona di Boston del 2013, debba subire un nuovo processo penale. Il primo dibattimento era stato troppo confuso e impreciso
Il muro delle mamme
Il muro delle mamme
Nelle strade di Portland, dove le violenze antirazziali non accennano a diminuire, si schierano come cuscinetto fra i manifestanti e la polizia: non cercano lo scontro e non sono minacciose, vogliono solo proteggere i loro figli
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Per la prima volta, l’istanza per la concessione della libertà vigilata per Lesley Van Houte, la più giovane delle “donne” di Charles Manson, è stata accolta. L’ultima parola spetta al governatore della California
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
A 100 giorni dalle elezioni, il candidato Dem vola nelle intenzioni di voto, ma non è la prima volta che il risultato elettorale ribalta ogni pronostico. Il coronavirus farà da ago della bilancia alle urne
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Il piccolo Liam, della Carolina del Sud, ha trovato un’arma incustodita e per un fatale incidente si è sparato. Inutili i tentativi di salvarlo