New York, la grande fuga dei ricconi

| L’aumento della tassazione per chi guadagna un milione di dollari all’anno ha messo le ali ai piedi dei Paperoni newyorkesi, indecisi se prendere casa a Miami o Austin, in Texas

+ Miei preferiti
La fuga dei Paperoni da New York è iniziata: a fare il via l’approvazione passata in sede statale di un deciso aumento della tassazione per chi guadagna oltre un milione di dollari all’anno, e il varo di due aliquote comprese fra il 13,5 ed il 14,8% (le più alte d’America) che colpiscono direttamente chi denuncia redditi superiori a 5 e 25 milioni di dollari.

La corsa a cambiare residenza dei ricconi è in realtà un altro colpo ferale alla Grande Mela, che già lo scorso anno aveva ceduto a Pechino lo scettro di città con la maggiore densità per metro quadro di milionari: 100 nuovi super ricchi nel 2020 contro i miseri 7 di New York.

Secondo gli esperti è un altro gradino verso il basso della città che un tempo non dormiva mai, ancora alle prese con le ferali conseguenze della pandemia che ha chiuso le vetrine scintillati, spento i cartelloni di Broadway, tenuto lontano il glamour e sbarrato le migliaia di uffici in cui le luci stavano accese giorno e notte.

Ma se New York piange, ci sono altre città pronte a strofinarsi le mani, prima fra tutte Miami, la capitale della Florida che ha deciso di attirare quanti più ricconi, aziende e multinazionali possibili varando un allettante programma di aliquote basse che si aggiungono ad un clima confortante in qualsiasi periodo dell’anno. A frenare la scelta resta però quella che per l’élite newyorkese è considerata una pecca: le scarse proposte culturali di una citta tagliata sul divertimento e sull’eccesso, e la penalità di essere uno stato repubblicano in cui ha scelto di albergare anche Donald Trump, da tempo ripudiato insieme alla sue famiglia dalla più esclusiva mondanità newyorkese.

In crescita, secondo un’inchiesta giornalistica, le quotazioni di Austin, in Texas, città universitaria molto liberal, mentre scende nella classifica delle mete preferite anche la California, sempre piacevole ma troppo ingessata e pericolosa.

Stati Uniti
Peccati e peccatori
dei servizi segreti americani
Peccati e peccatori<br>dei servizi segreti americani
Un libro scritto dalla plurivincitrice del Pulitzer Carol D. Leonning racconta un’agenzia lacerata da scandali e dolori. Ma svela anche le tresche con gli agenti di Vanessa e Tiffany, ex nuora e figlia di Trump
Strage a Colorado Springs
Strage a Colorado Springs
Otto morti, compreso l’attentatore, ad una festa di compleanno di famiglia in un’area per case mobili. L’attentatore ha risparmiato solo i bambini
Il South Carolina ripristina la fucilazione
Il South Carolina ripristina la fucilazione
La carenza di farmaci letali ha portato al ritorno della pena capitale attraverso il plotone di esecuzione. Per le associazioni umanitarie “un passo indietro verso le barbarie medievali”
Trump lancia un nuovo canale social
Trump lancia un nuovo canale social
Non è ancora quello che aveva in mente, ma più un sito canale diretto fra l’ex presidente e i suoi sostenitori. Nelle stesse ore, Facebook si riunisce per decidere se togliere l’embargo
Bill e Melinda si dicono addio
Bill e Melinda si dicono addio
I Gates, la coppia di miliardari filantropi, si è rotta: l’ha annunciato Bill con poche parole su Twitter. Ignoti i motivi della rottura, anche se si mormora sia stata lei a volere la separazione
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
Affetto da disturbi mentali, per anni è stato costretto a lavorare senza paga, picchiato e maltrattato dal titolare di una caffetteria. Ora la giustizia impone che gli venga restituito più di quanto avrebbe guadagnato
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
L’improvvisa perquisizione da parte dell’FBI dell’appartamento e degli uffici di Rudy Giuliani ha messo in allarme la rete dei collaboratori dell’ex presidente. Secondo molti, è iniziata la resa dei conti
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
Diverse grandi aziende offrono premi in denaro per i propri dipendenti, mentre stati come il West Virginia regala buoni in denaro. L’obiettivo è convincere milioni di no-vax e recalcitranti
I primi 100 giorni di Joe
I primi 100 giorni di Joe
Il presidente Biden parla al Paese promettendo di risollevare gli americani “abbandonati e dimenticati”: getta le basi per un’ambiziosa agenda economica e chiede la riforma della polizia e più divieti sulle armi
Altre due vittime della polizia americana
Altre due vittime della polizia americana
Mario Gonzalez soffocato come George Floyd, Andrew Brown Jr crivellato di colpi mentre tentava di sfuggire all’arresto. Si temono nuove ondate di proteste