Nuove accuse di molestie per Michael Jackson

| Annunciato al prossimo “Sundance Film Festival”, arriva un docu-film in cui due uomini oggi trentenni accusano The King of Pop di aver avuto una lunga relazione con loro

+ Miei preferiti
Si intitola “Leaving Neverland” e promette di fare molto rumore. È un docu-film, una delle anteprime più attese del prossimo “Sundance Film Festival”, in programma dal 24 gennaio al 4 febbraio prossimi.

Prodotto e diretto da Dan Reed, raccoglie interviste a due uomini sui trent’anni che negli anni Ottanta, quando ne aveva 7 e 10, dichiarano di aver avuto una lunga relazione con Michael Jackson. E per di più con il benestare delle loro famiglie.

Nel racconto dei due, la cui identità non è rivelata, gli abusi subiti da Jackson e il lungo percorso fatto per riuscire a convivere con quei ricordi. È “Rolling Stones” a rivelare la notizia, aggiungendo che si tratta di accuse inedite: i due fratelli che nel 2005 avevano accusato Jackson di molestie oggi hanno vent’anni, mentre il coreografo Wade Robson, ora 36 anni, ha intentato una causa per abusi sessuali contro Jackson nel 2013, sostenendo che Jackson avesse molestato quando aveva sette anni. La causa è stata archiviata nel dicembre 2017.

Diviso in due parti e della durata di 233 minuti “Leaving Neverland” prende il nome dal famoso ranch californiano di Jackson. Il regista Dan Reed, ha all’attivo altri due documentari shock: “The Pedophile Hunters” e “Three Days of Terror: The Charlie Hebdo Attacks”.

La reazione della famiglia Jackson è stata immediata: “Il solito rimaneggiamento di accuse vecchie e ampiamente smentite, l’ennesimo lurido tentativo di infangare la memoria di Michael Jackson per trarne profitto”.

Un documento che arriva nell’anno in cui cade il decennale della scomparsa di Jackson, per cui sono previsti eventi e celebrazioni in tutto il mondo.

Oltre al docu-film su Jackson, grande attesa anche per “The Brink”, pellicola dedicata alla discussa figura di Steve Bannon, l’ex stratega di Trump alla Casa Bianca.

Stati Uniti
Los Angeles-2, in centinaia uccisi dalla polizia
Los Angeles-2, in centinaia uccisi dalla polizia
Dal 2010 al 2014, secondo uno studio, la polizia ha ucciso 375 persone ed altre 400 dal 2012 a oggi. Ma le denunce dei familiari delle vittime sono finite in archivio, comprese le inchieste promosse dalla polizia contro i suoi agenti
Los Angeles-1, record di condanne a morte
Los Angeles-1, record di condanne a morte
Il governatore della California le ha sospese ma la procura generale ha chiesto e ottenuto 22 condanne alla pena capitale, più che in ogni altro Stato dell'Unione. Ma nel braccio della morte solo neri, asiatici e latini
Bimba ruba una bambola: minacciati con le pistole
Bimba ruba una bambola: minacciati con le pistole
A Phoenix, Arizona, una pattuglia della polizia ha avuto una reazione spropositata di fronte al furto di un bambolina di una bimba di 4 anni. I genitori non si erano accorti di nulla
Morta dopo aver usato una pistola in un gioco erotico
Morta dopo aver usato una pistola in un gioco erotico
Pamela, 24 anni, è stata colpita al petto ed è spirata qualche ora dopo: il fidanzato Andrew giura si sia trattato di un incidente. Ma la polizia non sembra credere alla sua versione
Fired Sarah, liberal USA festeggiano
Fired Sarah, liberal USA festeggiano
Duro editoriale sul Guardian: "S'è prestata a nascondere la misoginia di Trump, chiunque la sostituirà non può fare peggio di lei". "Disprezza i giornalisti, da 90 giorni neanche una conferenza stampa".
Ucciso un ragazzo, Memphis in rivolta
Ucciso un ragazzo, Memphis in rivolta
Brandon Webber, un giovane di colore di 20 anni, crivellato di colpi dalla polizia. La folla è scesa in piazza per protestare, ma la situazione è degenerata in scontri con le forze dell’ordine
Polemiche sulla morte del rapper Willie Bo
Polemiche sulla morte del rapper Willie Bo
Il giovane ucciso lo scorso febbraio a Vallejo, in California, è stato crivellato con 55 colpi d’arma da fuoco. La famiglia chiede giustizia, mentre un consulente giustifica la polizia
Esorcismo per via orale
Esorcismo per via orale
Padre Bill, prete di una chiesa presbiteriana in New Jersey, avrebbe praticato sesso orale a tre uomini che gli avevano chiesto aiuto, spacciandolo per un esorcismo
Identificata un’altra vittima dell’11 settembre
Identificata un’altra vittima dell’11 settembre
18 anni dopo l’attentato al World Trade Center di New York, i medici legali sono riusciti a identificare un’altra delle 1.100 vittime di cui non si sa più nulla
Alabama: la castrazione chimica è legge
Alabama: la castrazione chimica è legge
I condannati per reati sessuali saranno obbligati a sottoporsi al trattamento un mese prima della scarcerazione. Un provvedimento che fa esultare la governatrice Kay Ivey ma divide gli Stati Uniti, come la recente legge sull’aborto