Professore californiano rischia 200 anni di galera

| Accusato insieme ad un complice di frode, furto informatico e cospirazione, avrebbe inviato dei microchip utilizzati dall’esercito americano ad un’azienda cinese

+ Miei preferiti
Yi-Chi Shih, un ingegnere elettrotecnico californiano di 64 anni, professore part-time presso l’Università della California, è stato giudicato colpevole delle 18 accuse dall’FBI al momento dell’arresto, nel gennaio 2018, per aver inviato illegalmente i microchip all’azienda cinese “Chengdu GaStone Technology”, nel 2014 inserita nella “black list” delle compagnie estere che necessitano di permessi speciali per le esportazioni. I pubblici ministeri federali sono convinti che Yi-Chi Shih e il suo complice, Kiet Ahn Mai, cittadini americani nati a Taiwan e in Vietnam, hanno cospirato ideando un modo per acquistare i chip di società non meglio specificata, che lavora per la marina, l’aeronautica e l’agenzia per i progetti di ricerca avanzata della difesa, per poi rivenderli. 

Mai si è dichiarato colpevole, mentre Shih no: sul suo conto, il Dipartimento della Giustizia ha emesso una sentenza che potrebbe portarlo ad una pena massima di 219 anni di prigione.

“Questo caso delinea uno schema di spionaggio che mette a rischio la sicurezza nazionale e compromettere anche gli interessi commerciali statunitensi. Si tratta di informazioni assai sensibili che andrebbero a vantaggio di avversari commerciali stranieri che potrebbero utilizzarle per sviluppare applicazioni militari dannose per la sicurezza nazionale”.

Per inviare illegalmente i microchip in Cina, Shih ha finto di essere un cliente di una società statunitense che tentava di di acquistare i circuiti integrati monolitici a microonde. Secondo “Newsweek”, i chip - che richiedono l’autorizzazione del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti per essere spediti all’estero - includono anche applicazioni per sistemi di guida missilistica e jet da combattimento, oltre ad una serie di usi commerciali e militari.

Shih è accusato anche di falso nelle dichiarazioni dei redditi, frodi postali e di aver fornito false dichiarazioni a un’agenzia governativa durante il processo, oltre a cospirazione e furto informatico. Non è stata ancora annunciata la data in cui sarà resa nota la condanna.

Stati Uniti
Trump sotto indagine per frode bancaria
Trump sotto indagine per frode bancaria
Il giudice Cyrus Vance indaga sulla galassia di società della Trump Organization, di cui non si sa nulla. L’inchiesta sarebbe nata dalle rivelazioni dell’ex legale del presidente, Michael Cohen
Gli ultimi istanti di George Floyd
Gli ultimi istanti di George Floyd
Il DailyMail pubblica i filmati delle bodycam degli agenti di Minneapolis che il 25 maggio scorso hanno ucciso l’afroamericano. Nelle immagini tutta la disperazione di Floyd e la durezza degli agenti
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
La Corte d’Appello ritiene che Dzhokhar Tsarnaev, insieme al fratello attentatore alla Maratona di Boston del 2013, debba subire un nuovo processo penale. Il primo dibattimento era stato troppo confuso e impreciso
Il muro delle mamme
Il muro delle mamme
Nelle strade di Portland, dove le violenze antirazziali non accennano a diminuire, si schierano come cuscinetto fra i manifestanti e la polizia: non cercano lo scontro e non sono minacciose, vogliono solo proteggere i loro figli
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Per la prima volta, l’istanza per la concessione della libertà vigilata per Lesley Van Houte, la più giovane delle “donne” di Charles Manson, è stata accolta. L’ultima parola spetta al governatore della California
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
A 100 giorni dalle elezioni, il candidato Dem vola nelle intenzioni di voto, ma non è la prima volta che il risultato elettorale ribalta ogni pronostico. Il coronavirus farà da ago della bilancia alle urne
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Il piccolo Liam, della Carolina del Sud, ha trovato un’arma incustodita e per un fatale incidente si è sparato. Inutili i tentativi di salvarlo
Abigail Disney contro la riapertura dei parchi
Abigail Disney contro la riapertura dei parchi
“Anteporre il guadagno alla salute dei dipendenti e del pubblico è aberrante”. Secca la risposta dell’azienda di famiglia: “Accuse infondate e pretestuose: abbiamo adottato tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza”
La mascherina, un’arma politica
La mascherina, un’arma politica
Mentre in buona parte dell’Europa e dell’Asia l’uso della copertura facciale nei luoghi chiusi è ormai una consuetudine accettata dai più, negli Stati Uniti no. La mascherina si è trasformata in una battaglia ideologica
Trump: andrà ancora peggio prima di migliorare
Trump: andrà ancora peggio prima di migliorare
Il presidente si riappropria del briefing sulla pandemia per mostrarsi più comprensivo e perfino assennato: merito dei suoi consiglieri e soprattutto dei sondaggi