Raduno KKK spazzato via dai contestatori

| Accade a Dayton nell'Ohio. Dopo una campagna per contrastare l'aborto si sono presentati solo nove suprematisti, circondati da centinaia di contestatori. Slogan antirazzisti e attacchi a Trump

+ Miei preferiti

A Dayton, in Ohio, è stato organizzato un raduno di suprematisti bianchi che si ispirano al Ku Klux Klan. Ma i pochi partecipanti sono stati annegati da centinaia di contestatori. L'evento, organizzato dal gruppo affiliato al Ku Klux Klan, i Sacri Cavalieri Onorabili dell'Indiana, ha attirato solo nove persone per sostenere la loro causa. Dei nove, solo uno è stato smascherato. Il gruppo ha sventolato bandiere confederate, il simbolo del Ku Klux Klan. Il gruppo nazionalista bianco è rimasto silenzioso, secondo l'emittente locale WHIO-TV, e quando lo hanno fatto, gli oppositori, compresi il capitolo locale NAACP e i gruppi ecclesiastici, hanno cantato inni e suonato strumenti mentre cantavano slogan antirazzisti. Altri gruppi che si sono opposti alla manifestazione dei suprematisti bianchi sono stati i membri di Antifa, le Pantere Nere Nuove e gli studenti universitari.

Micah Naziri, 42 anni, portava un fucile e indossava un cappello rosso che dice "Fai di nuovo paura ai razzisti", sul cappello rosso una parodia di Donald Trump Make America Great Again Great. Nazari era preoccupato che i membri armati dell'Onorevole Sacro Cavalieri possano tentare di intimidire e terrorizzare i membri delle minoranze della comunità. "Non sono qui per sparare a nessuno, è una dichiarazione antifascista", ha detto. Le figure di destra avvertono dell'incombente "guerra civile" per le leggi sull'aborto

I funzionari comunali hanno stimato che tra le 500 e le 600 persone si trovavano nell'area del rally.

La città di Dayton ha speso circa 650.000 dollari per i costi di sicurezza per la sicurezza pubblica, in quanto i funzionari erano preoccupati per il trasporto nascosto e aperto di armi da fuoco. Le misure di sicurezza erano necessarie, ha detto il manager della città Shelley Dickstein, perché "il mondo è molto cambiato”. Il capo della polizia di Dayton Richard Biehl ha detto di essere "molto soddisfatto" della sicurezza per quanto riguarda il rally, osservando che nessuno è stato arrestato e che non è stato segnalato alcun uso della forza e nessun infortunio. "Questa era chiaramente una sfida per la sicurezza della nostra città e della nostra comunità", ha aggiunto.

Stessi scenari, a febbraio, a Inden una tranquilla cittadina all’Alabama, Marengo County: 2.123 abitanti a circa 170 km da Montgomery, la capitale, quando Goodloe Sutton, giornalista e direttore del “Democrat Reporter”, il giornale locale, aveva scritto e pubblicato un editoriale a dir poco farneticante. Secondo il suo parere, per dare una ripulita a Washington servirebbe il Ku Klux Klan, la temibile accolita di incappucciati che inneggiava alla superiorità della razza bianca macchiandosi di razzismo e omicidi. Una frase infelice, che ha scatenato reazioni indignate in tutto il Paese, malgrado Sutton - poi cacciato dall’editore - si sia affrettato a spiegare che la sua voleva soltanto essere una reazione forte all’idea che circola nell’ambiente Dem della Capitale, di aumentare le tasse in Alabama. “È tempo per il Ku Klux Klan di andare in giro nuovamente di notte: dovrebbe andare a impiccarli tutti, staremmo tutti meglio”, ha tuonato nel suo editoriale, tentando poi di difendere in modo goffo e maldestro il poco difendibile KKK: “Non hanno ucciso che poche persone: non era violento finché non fu necessario esserlo”. In tanti ricordano che Goodloe Sutton, un tempo giornalista piuttosto noto, capace addirittura di sfiorare il premio Pulitzer per un’inchiesta che riuscì a inchiodare per corruzione uno sceriffo locale, non era affatto nuovo ad esprimere contenuti razzisti.

Stati Uniti
Amy Dorris, l’ex modella
che accusa Trump di molestie
Amy Dorris, l’ex modella<br>che accusa Trump di molestie
Dopo 23 anni di silenzio, ha raccontato l’aggressione dell’allora tycoon nella suite agli US Opend i Tennis del 1997. “Lo dovevo alle mie figlie, che stanno diventando donne”
La Boeing colpevole degli incidenti del 737 Max
La Boeing colpevole degli incidenti del 737 Max
Un rapporto dettagliato inchioda il colosso aeronautico, accusato di aver creato un “culmine di errori, leggerezze, difetti e cattiva gestione”. Sotto accusa anche l’ente aeronautico americano
Trump in California: «Con gli incendi non c’entra il climate change»
Trump in California: «Con gli incendi non c’entra il climate change»
Il presidente in visita alle zone martoriate della West Coast, non perde occasione per rimbrottare i governatori e negare l’evidenza scientifica. Biden all’attacco
Samantha Cohen, la ragazzina che piaceva a Trump
Samantha Cohen, la ragazzina che piaceva a Trump
Figlia maggiore di Michael Cohen, l’ex avvocato personale del tycoon, ha raccontato un episodio in cui Trump era rimasto colpito dal suo fisico da quindicenne
Agguato a Los Angeles: una taglia sull’aggressore dei due agenti
Agguato a Los Angeles: una taglia sull’aggressore dei due agenti
Una task force della polizia al lavoro per dare volto e nome all’aggressore di due vice sceriffi ricoverati in fin di vita. L’ira di Trump che chiede “pena di morte”
L’ennesimo ritratto di Trump, impietoso
L’ennesimo ritratto di Trump, impietoso
Esce “Rage” (Rabbia), secondo libro che Bob Woodward dedica alla figura del presidente. Questa volta ha raccolto 18 interviste sufficienti per mostrare un modo di fare confuso, improvvisato e immerso nel culto di se stesso
Tredicenne autistico ferito dalla polizia
Tredicenne autistico ferito dalla polizia
È successo a Salt Lake City, dove Linden Cameron è stato ferito a colpi d’arma da fuoco da due agenti, intervenuti dopo una chiamata della madre, che non riusciva a calmarlo
Trump contro il Pentagono
Trump contro il Pentagono
“Non mi amano, perché pensano solo a fare la guerra”: durissimo affondo del Presidente contro il Dipartimento della Difesa. L’ultimo atto di una guerra di nervi che va avanti da tempo
Michael Cohen: tutti gli inganni di Donald Trump
Michael Cohen: tutti gli inganni di Donald Trump
L’ex avvocato personale del presidente ha dato alle stampe un volume, l’ennesimo, dedicato all’ingombrante figura del presidente. Il ritratto impietoso di un “corrotto, imbroglione, razzista, truffatore, predatore e bugiardo”
La spia della CIA che si è uccisa nel giardino di casa
La spia della CIA che si è uccisa nel giardino di casa
Anthony Schinella, alto ufficiale dei servizi segreti, si è tolto la vita a poche settimane dalla pensione. Per la moglie, che ha trovato attrezzature da bondage, viveva con tormento la sua omosessualità e le responsabilità del suo lavoro