Riciclaggio, arrestato ex ambasciatore

| Blitz della polizia spagnola a Madrid: in cella Raul Morodo, ex ambasciatore a Caracas e in Portogallo. Avrebbe "prelevato" quattro milioni di euro dalle casse dell'azienda petrolifere venezuelana. Caccia ai complici

+ Miei preferiti
La polizia spagnola ha fatto irruzione negli uffici di Madrid dell'ex ambasciatore spagnolo in Venezuela Raúl Morodo, sostenitore da sempre del regime chavista, lunedì scorso, per ordine del tribunale, nell'ambito di un'indagine relativa al saccheggio della Petróleos de Venezuela, l'azienda statale venezuelana. Il quotidiano spagnolo El País ha riferito che ci sono stati altri quattro arresti , "tra cui Alejo Morodo, figlio di Raúl, e altre tre persone intorno a loro che li hanno aiutati a raccogliere i soldi. Sono accusati di aver riciclato illegalmente almeno 4 milioni di euro estratti illegalmente da Petroleos de Venezuela S. A.". Fonti legali hanno informato Efe che il raid fa parte di un'operazione ordinata dal giudice dell'Audiencia Nacional Santiago Pedraz, sulla base di una denuncia presentata dall'Ufficio del Pubblico Ministero anticorruzione, anche se non ha trasceso se sono in corso altre incursioni o se sono in corso arresti.
Pedraz è uno dei giudici spagnoli che indaga sul riciclaggio di denaro presumibilmente rubato dai venezuelani alla compagnia petrolifera statale, in questo caso a causa di fatti relativi all'ex ambasciatore venezuelano in Spagna che risalgono tra il 2012 e il 2015. Morodo, ambasciatore spagnolo in Venezuela dal 2004 al 2007, è stato membro del Parlamento europeo nel 1989-1994 per il Centro Democrático y Social (CDS) e successivamente è stato nominato ambasciatore spagnolo in Portogallo, carica che ha ricoperto dal 1995 al 1999.
Stati Uniti
Bimba ruba una bambola: minacciati con le pistole
Bimba ruba una bambola: minacciati con le pistole
A Phoenix, Arizona, una pattuglia della polizia ha avuto una reazione spropositata di fronte al furto di un bambolina di una bimba di 4 anni. I genitori non si erano accorti di nulla
Morta dopo aver usato una pistola in un gioco erotico
Morta dopo aver usato una pistola in un gioco erotico
Pamela, 24 anni, è stata colpita al petto ed è spirata qualche ora dopo: il fidanzato Andrew giura si sia trattato di un incidente. Ma la polizia non sembra credere alla sua versione
Fired Sarah, liberal USA festeggiano
Fired Sarah, liberal USA festeggiano
Duro editoriale sul Guardian: "S'è prestata a nascondere la misoginia di Trump, chiunque la sostituirà non può fare peggio di lei". "Disprezza i giornalisti, da 90 giorni neanche una conferenza stampa".
Ucciso un ragazzo, Memphis in rivolta
Ucciso un ragazzo, Memphis in rivolta
Brandon Webber, un giovane di colore di 20 anni, crivellato di colpi dalla polizia. La folla è scesa in piazza per protestare, ma la situazione è degenerata in scontri con le forze dell’ordine
Polemiche sulla morte del rapper Willie Bo
Polemiche sulla morte del rapper Willie Bo
Il giovane ucciso lo scorso febbraio a Vallejo, in California, è stato crivellato con 55 colpi d’arma da fuoco. La famiglia chiede giustizia, mentre un consulente giustifica la polizia
Esorcismo per via orale
Esorcismo per via orale
Padre Bill, prete di una chiesa presbiteriana in New Jersey, avrebbe praticato sesso orale a tre uomini che gli avevano chiesto aiuto, spacciandolo per un esorcismo
Identificata un’altra vittima dell’11 settembre
Identificata un’altra vittima dell’11 settembre
18 anni dopo l’attentato al World Trade Center di New York, i medici legali sono riusciti a identificare un’altra delle 1.100 vittime di cui non si sa più nulla
Alabama: la castrazione chimica è legge
Alabama: la castrazione chimica è legge
I condannati per reati sessuali saranno obbligati a sottoporsi al trattamento un mese prima della scarcerazione. Un provvedimento che fa esultare la governatrice Kay Ivey ma divide gli Stati Uniti, come la recente legge sull’aborto
L’ultima beffa di Mr. Untouchable
L’ultima beffa di Mr. Untouchable
Leroy Barnes, elegantissimo signore della droga newyorkese, è morto nel 2012, ma la notizia è stata rivelata soltanto a pochi giorni dalla scomparsa del suo rivale di sempre, Frank Lucas
Sgominata da banda degli iPhone
Sgominata da banda degli iPhone
In sette anni sono riusciti a rubare migliaia di smartphone Apple rivendendoli sul mercato nero: si parla di un bottino di circa 19 milioni di dollari