San Francisco vieta il riconoscimento facciale

| La patria della hi-tech revolution ha detto no ad un sistema ormai adottato in moltissime metropoli del mondo, e che ha già dimostrato la propria efficacia. C’è di mezzo la privacy, dicono i city supervisors

+ Miei preferiti
A Mosca, ha annunciato il sindaco Sergei Sobyanin, presto saranno installate oltre 200mila telecamere dotate di un sistema di riconoscimento facciale. È il passo successivo a quelle che già costellano le fermate della metropolitana della capitale russa, che avrebbero permesso la cattura di “decine di criminali”. Londra non è da meno: secondo un recente censimento, per le strade sarebbero sistemate quasi 500mila telecamere, fra pubbliche e private, in pratica una ogni 14 persone.

Per questo fa notizia, perché controcorrente, la decisione della progressista San Francisco, patria della rivoluzione hi-tech, dove l’amministrazione ha da poco sancito di non voler adottare i sistemi di videosorveglianza facciale. Una decisione che ha stupito tanti, visto che il resto delle città americane si sta attrezzando per rendere sempre più sicure e controllate le strade. A New York, Detroit, Orlando, Las Vegas, San Diego e San José sono ormai la pura normalità, uno strumento che la polizia considera utilissimo e che permette di individuare nel giro di pochissimo tempo i responsabili di reati.

A proporre il divieto è stato Aaron Peskin, responsabile del “Board of Supervisors”, affermando che il sistema è una minaccia alla privacy delle persone e un uso non appropriato potrebbe trasformarsi in minaccia per le minoranze. La mozione è passata con otto voti a favore e un solo contrario. Dal divieto sono esclusi gli aeroporti, le stazioni ferroviarie e gli edifici federali. Sulla stessa linea di San Francisco ci sono altre città come Oakland e Sommerville, in Massachusstes, dove è in corso il dibattito se bandire o meno la “facial recognition”.

“Essere considerati il luogo di nascita dello sviluppo tecnologico contemporaneo, implichi anche un’assunzione di responsabilità da parte dei legislatori locali. Per questo, abbiamo il dovere di regolamentarne gli eccessi”, ha commentato Peskin. Gli ha risposto Jonathan Turley, espero di diritto costituzionale della George Washington University: “È ridicolo negare il valore di questa tecnologia”.

Stati Uniti
Malore per Trump, via alle teorie del complotto
Malore per Trump, via alle teorie del complotto
Il presidente sarebbe stato trasportato senza preavviso in una clinica privata. Per la Casa Bianca si tratta di routine, mentre in rete circolano svariate teorie che parlano di avvelenamento e problemi cardiaci
Nuova strage in California: 4 morti durante un party
Nuova strage in California: 4 morti durante un party
Un folto gruppo di 35 amici stava guardando una partita di football nel giardino di un’abitazione quando qualcuno ha aperto il fuoco
A Warning, gli ultimi segreti di Trump
A Warning, gli ultimi segreti di Trump
Il misterioso alto funzionario che un anno fa aveva scritto un articolo sul New York Times, ha raccolto in un libro esplosivo fatti e misfatti dei suoi anni alla Casa Bianca
Figlio di vegani muore a 18 mesi di denutrizione
Figlio di vegani muore a 18 mesi di denutrizione
I genitori obbligavano i tre figli a mangiare solo frutta e verdura cruda, ma il più piccolo non ha retto ed è morto di stenti, come accertato dall’autopsia
Texas: sospesa l’esecuzione di Rodney Reed
Texas: sospesa l’esecuzione di Rodney Reed
Per buona parte dell’opinione pubblica americana sarebbe detenuto ingiustamente da 21 anni nel braccio della morte. Nuove prove hanno portato la corte a concedere un rinvio, che potrebbe essere negato dal Governatore
USA: in aumento gli incidenti aerei
USA: in  aumento gli incidenti aerei
La National Transportation Safety Board ha diffuso le cifre, che parlano di un preoccupante incremento del 13% rispetto all’anno precedente. Si tratta soprattutto di piccoli aerei privati
Santa Clarita: 2 morti e 4 feriti
Santa Clarita: 2 morti e 4 feriti
Il bilancio definitivo dell’ennesima sparatoria in una scuola americana è pesante. L’attentatore si chiama Nathaniel Berhow, un 16enne descritto come tranquillo
Impeachment, in arrivo la “bomba” Bolton?
Impeachment, in arrivo la “bomba” Bolton?
L’ex consigliere per la sicurezza nazionale in attesa del via libera dal tribunale per la deposizione al Congresso: ottenesse il via libera, per Trump sarebbe un grosso problema
Joel Francisco, il caso che divide l’America
Joel Francisco, il caso che divide l’America
Scarcerato per un cavillo legale reso possibile dalla riforma della giustizia, è tornato alla vita di prima, uccidendo un uomo di 44 anni
USA 2020, arriva Bloomberg
USA 2020, arriva Bloomberg
L’ex sindaco di New York sarebbe pronto a scendere in campo, mentre il capo dello staff presidenziale dovrà deporre al Congresso e nelle librerie arriva un libro shock