Sgominata da banda degli iPhone

| In sette anni sono riusciti a rubare migliaia di smartphone Apple rivendendoli sul mercato nero: si parla di un bottino di circa 19 milioni di dollari

+ Miei preferiti
Sei persone sono state arrestate negli Stati Uniti per aver messo in piedi una truffa che si basava su “Restituisci il tuo vecchio iPhone e ne avrai in cambio uno nuovo”, un’offerta lanciata dalla “Apple”. Il piano, ben congegnato, ha permesso alla banda di agire indisturbata per sette anni, riuscendo a mettere le mani su migliaia di iPhone che poi venivano rivenduti sul mercato nero.

L’inchiesta era partita nel 2014, dopo la segnalazione di un semplice addetto alle pulizie di un’azienda di spedizioni, che aveva notato l’invio continuo e sospetto di centinaia di pacchi tutto provenienti dallo stesso mittente e destinati ad unico punto di ritiro di New York, ma mai ad un indirizzo privato. Dopo aver avvisato la direzione, in accordo con le forze dell’ordine, una quarantina di pacchi sono stati aperti, scoprendo smartphone nuovi pronti per essere consegnati, ma anche il traffico di carte di credito e documenti falsi. Ricostruire per intero la rete ha richiesto gli sforzi di una squadra di investigatori formata da agenti della polizia di New York e i federali dell’FBI: i sei componenti si spostavano in 34 stati americani fingendosi abbonati a compagnie telefoniche a cui, restituendo modelli ormai superati, avevano diritto ad avere iPhone nuovi a costi contenuti e soprattutto rateizzati su diversi mesi, immediatamente rivenduti a prezzi inferiori di quelli praticati dai centri Apple, ma comunque alti.

Alla base del piano, che rappresenta uno dei punti da chiarire, c’era il furto di identità di clienti inconsapevoli, con documenti falsi e carte di credito clonate. La banda agiva su diversi livelli: c’era chi si occupava di rintracciare i nominativi dei clienti, chi di creare i documenti falsi e chi attraversava gli Stati Uniti senza sosta mettendo a segno i colpi. Difficile, al momento, capire l’entità del danno, ma si parla di migliaia di apparecchi, per un totale di 19 milioni di dollari.

Stati Uniti
Morta per 27 minuti, scrive un appunto
Morta per 27 minuti, scrive un appunto
È successo in Arizona, dove una donna è finita in arresto cardiaco dopo aver perso conoscenza per 6 volte consecutive: dichiarata morta, mentre era senza vita ha scarabocchiato qualcosa su un foglio
Ora il suprematista killer chiede pietà
Ora il suprematista killer chiede pietà
Rischia l'ergastolo per avere travolto con la sua auto i manifestanti contro una marcia dell'estrema destra a Charlottesville due anni fa. Una donna morì. Gli avvocati: "Dategli una possibilità, ha avuto un'infanzia difficile"
Strage di bikers nel New Hampshire
Strage di bikers nel New Hampshire
Sette persone sono morte dopo la collisione con un pick-up: percorrevano la suggestiva Route 2, uno dei percorsi statunitensi più amati dai motociclisti
Los Angeles-2, in centinaia uccisi dalla polizia
Los Angeles-2, in centinaia uccisi dalla polizia
Dal 2010 al 2014, secondo uno studio, la polizia ha ucciso 375 persone ed altre 400 dal 2012 a oggi. Ma le denunce dei familiari delle vittime sono finite in archivio, comprese le inchieste promosse dalla polizia contro i suoi agenti
Los Angeles-1, record di condanne a morte
Los Angeles-1, record di condanne a morte
Il governatore della California le ha sospese ma la procura generale ha chiesto e ottenuto 22 condanne alla pena capitale, più che in ogni altro Stato dell'Unione. Ma nel braccio della morte solo neri, asiatici e latini
Bimba ruba una bambola: minacciati con le pistole
Bimba ruba una bambola: minacciati con le pistole
A Phoenix, Arizona, una pattuglia della polizia ha avuto una reazione spropositata di fronte al furto di un bambolina di una bimba di 4 anni. I genitori non si erano accorti di nulla
Morta dopo aver usato una pistola in un gioco erotico
Morta dopo aver usato una pistola in un gioco erotico
Pamela, 24 anni, è stata colpita al petto ed è spirata qualche ora dopo: il fidanzato Andrew giura si sia trattato di un incidente. Ma la polizia non sembra credere alla sua versione
Fired Sarah, liberal USA festeggiano
Fired Sarah, liberal USA festeggiano
Duro editoriale sul Guardian: "S'è prestata a nascondere la misoginia di Trump, chiunque la sostituirà non può fare peggio di lei". "Disprezza i giornalisti, da 90 giorni neanche una conferenza stampa".
Ucciso un ragazzo, Memphis in rivolta
Ucciso un ragazzo, Memphis in rivolta
Brandon Webber, un giovane di colore di 20 anni, crivellato di colpi dalla polizia. La folla è scesa in piazza per protestare, ma la situazione è degenerata in scontri con le forze dell’ordine
Polemiche sulla morte del rapper Willie Bo
Polemiche sulla morte del rapper Willie Bo
Il giovane ucciso lo scorso febbraio a Vallejo, in California, è stato crivellato con 55 colpi d’arma da fuoco. La famiglia chiede giustizia, mentre un consulente giustifica la polizia