Sgominata da banda degli iPhone

| In sette anni sono riusciti a rubare migliaia di smartphone Apple rivendendoli sul mercato nero: si parla di un bottino di circa 19 milioni di dollari

+ Miei preferiti
Sei persone sono state arrestate negli Stati Uniti per aver messo in piedi una truffa che si basava su “Restituisci il tuo vecchio iPhone e ne avrai in cambio uno nuovo”, un’offerta lanciata dalla “Apple”. Il piano, ben congegnato, ha permesso alla banda di agire indisturbata per sette anni, riuscendo a mettere le mani su migliaia di iPhone che poi venivano rivenduti sul mercato nero.

L’inchiesta era partita nel 2014, dopo la segnalazione di un semplice addetto alle pulizie di un’azienda di spedizioni, che aveva notato l’invio continuo e sospetto di centinaia di pacchi tutto provenienti dallo stesso mittente e destinati ad unico punto di ritiro di New York, ma mai ad un indirizzo privato. Dopo aver avvisato la direzione, in accordo con le forze dell’ordine, una quarantina di pacchi sono stati aperti, scoprendo smartphone nuovi pronti per essere consegnati, ma anche il traffico di carte di credito e documenti falsi. Ricostruire per intero la rete ha richiesto gli sforzi di una squadra di investigatori formata da agenti della polizia di New York e i federali dell’FBI: i sei componenti si spostavano in 34 stati americani fingendosi abbonati a compagnie telefoniche a cui, restituendo modelli ormai superati, avevano diritto ad avere iPhone nuovi a costi contenuti e soprattutto rateizzati su diversi mesi, immediatamente rivenduti a prezzi inferiori di quelli praticati dai centri Apple, ma comunque alti.

Alla base del piano, che rappresenta uno dei punti da chiarire, c’era il furto di identità di clienti inconsapevoli, con documenti falsi e carte di credito clonate. La banda agiva su diversi livelli: c’era chi si occupava di rintracciare i nominativi dei clienti, chi di creare i documenti falsi e chi attraversava gli Stati Uniti senza sosta mettendo a segno i colpi. Difficile, al momento, capire l’entità del danno, ma si parla di migliaia di apparecchi, per un totale di 19 milioni di dollari.

Stati Uniti
Ex giocatore della NFL fa strage di una famiglia
Ex giocatore della NFL fa strage di una famiglia
Philip Adams, con una lunga carriera nella massima divisione del football americano, prima di togliersi la vita ha ucciso un medico, sua moglie, due dei loro nipoti e un tecnico che lavorava ad un impianto di aria condizionata
Biden: «Basta con le armi, sono un imbarazzo internazionale»
Biden: «Basta con le armi, sono un imbarazzo internazionale»
Il presidente promette di fare tutto ciò che è nelle sue possibilità per limitare l’uso delle armi da fuoco, a cominciare dalle “ghost guns”, kit di montaggio venduti liberamente senza alcun controllo
New York, la grande fuga dei ricconi
New York, la grande fuga dei ricconi
L’aumento della tassazione per chi guadagna un milione di dollari all’anno ha messo le ali ai piedi dei Paperoni newyorkesi, indecisi se prendere casa a Miami o Austin, in Texas
Processo Floyd, la polizia scarica Derek Chauvin
Processo Floyd, la polizia scarica Derek Chauvin
I vertici del dipartimento di polizia bollano come “inappropriate e non necessarie” le azioni dell’agente Derek Chauvin. “Sapeva perfettamente cosa stava facendo”
American violence
American violence
Secondo una ricerca del “Gun Violence Archive”, negli Stati Uniti lo scorso sono state uccise quasi 20.000 persone e si sono registrate 200 sparatorie di massa in più rispetto al 2019
Florida, stato di emergenza nella zona di Tampa
Florida, stato di emergenza nella zona di Tampa
Un bacino di acque reflue tossiche sarebbe sul punto di tracimare trasformando una zona agricola in una landa desolata
Washington ripiomba nel terrore
Washington ripiomba nel terrore
Noah Green, 25 anni, uccide un agente e ne ferisce un altro prima di essere abbattuto dalla polizia. Sulla Capitale, che tentava faticosamente di superare l’assalto del 6 gennaio scorso, è il segnale che il pericolo non è passato
Il deputato e la minorenne
Il deputato e la minorenne
Matt Gaetz finisce al centro di un’inchiesta per traffico di minori e sfruttamento sessuale. Lui si difende, “Tutto falso”, ma i repubblicani iniziano a voltargli le spalle
USA, 15milioni di dosi di vaccino perse
USA, 15milioni di dosi di vaccino perse
Gli addetti di un impianto in Maryland hanno confuso i componenti dei vaccini Johnson&Johnson e AstraZeneca, rendendo inutilizzabili milioni di dosi
Processo Floyd, i ricordi dei testimoni
Processo Floyd, i ricordi dei testimoni
Un vigile del fuoco, una bambina e un istruttore di arti marziali hanno raccontato cos’hanno visto quel giorno, quando l’agente Chauvin ha premuto il suo ginocchio sul collo e il povero George ripeteva “I can’t breath”, non posso respirare