Sgominata da banda degli iPhone

| In sette anni sono riusciti a rubare migliaia di smartphone Apple rivendendoli sul mercato nero: si parla di un bottino di circa 19 milioni di dollari

+ Miei preferiti
Sei persone sono state arrestate negli Stati Uniti per aver messo in piedi una truffa che si basava su “Restituisci il tuo vecchio iPhone e ne avrai in cambio uno nuovo”, un’offerta lanciata dalla “Apple”. Il piano, ben congegnato, ha permesso alla banda di agire indisturbata per sette anni, riuscendo a mettere le mani su migliaia di iPhone che poi venivano rivenduti sul mercato nero.

L’inchiesta era partita nel 2014, dopo la segnalazione di un semplice addetto alle pulizie di un’azienda di spedizioni, che aveva notato l’invio continuo e sospetto di centinaia di pacchi tutto provenienti dallo stesso mittente e destinati ad unico punto di ritiro di New York, ma mai ad un indirizzo privato. Dopo aver avvisato la direzione, in accordo con le forze dell’ordine, una quarantina di pacchi sono stati aperti, scoprendo smartphone nuovi pronti per essere consegnati, ma anche il traffico di carte di credito e documenti falsi. Ricostruire per intero la rete ha richiesto gli sforzi di una squadra di investigatori formata da agenti della polizia di New York e i federali dell’FBI: i sei componenti si spostavano in 34 stati americani fingendosi abbonati a compagnie telefoniche a cui, restituendo modelli ormai superati, avevano diritto ad avere iPhone nuovi a costi contenuti e soprattutto rateizzati su diversi mesi, immediatamente rivenduti a prezzi inferiori di quelli praticati dai centri Apple, ma comunque alti.

Alla base del piano, che rappresenta uno dei punti da chiarire, c’era il furto di identità di clienti inconsapevoli, con documenti falsi e carte di credito clonate. La banda agiva su diversi livelli: c’era chi si occupava di rintracciare i nominativi dei clienti, chi di creare i documenti falsi e chi attraversava gli Stati Uniti senza sosta mettendo a segno i colpi. Difficile, al momento, capire l’entità del danno, ma si parla di migliaia di apparecchi, per un totale di 19 milioni di dollari.

Stati Uniti
Trump VS Biden, l’ultimo duello
Trump VS Biden, l’ultimo duello
Da entrambe le parti il consiglio era di evitare la rissa, ad ogni costo: il risultato è stato un dibattito decisamente più pacato, che si è acceso a tratti quando i due hanno affondato sugli argomenti più caldi
I 545 bambini separati dalle famiglie alla frontiera USA
I 545 bambini separati dalle famiglie alla frontiera USA
Di loro, vittime della campagna di “Tolleranza Zero” del 2017, non si sa più nulla. Gli unici ad occuparsene sono un gruppo avvocati e associazioni umanitarie, che tentano di riportare i piccoli alle loro famiglie di origine
FBI: rischio di interferenze straniere nelle elezioni
FBI: rischio di interferenze straniere nelle elezioni
Memori dell'intenso lavoro di depistaggio messo in campo dal Cremlino quattro anni attraverso decine di hacker, i federali svelano che Iran e Russia sarebbero in possesso dei database sugli elettori americani
Chi pensa già al dopo Trump
Chi pensa già al dopo Trump
Temendo la sconfitta, i repubblicani prendono le distanze da Trump e cominciano a riflettere sul futuro del partito, totalmente da riformare dopo uno tsunami lungo 4 anni
Trump chiude la campagna tra polemiche e accuse
Trump chiude la campagna tra polemiche e accuse
Il presidente ne ha per tutti, a cominciare da Anthony Fauci, definito “un idiota”, mentre il suo staff protesta per la decisione di microfoni chiusi a turno durante il prossimo dibattito
Violenta e uccide una giovane, poi partecipa alle ricerche
Violenta e uccide una giovane, poi partecipa alle ricerche
L’agghiacciante vicenda costata la vita a Sydney Sutherland, 25 anni, travolta mentre faceva footing, violentata, uccisa e sepolta in un bosco da un fattorino che poco dopo si è unito alle squadre di volontari che la cercavano ovunque
Lisa Montgomery morirà l’8 dicembre prossimo
Lisa Montgomery morirà l’8 dicembre prossimo
Sarà la prima donna detenuta in un braccio della morte giustiziata da 53 anni a questa parte. Nel 2004 aveva ucciso una giovane mamma incinta all’ottavo mese per strapparle la bimba dal grembo
Trump, la vendetta dei suoi ex collaboratori
Trump, la vendetta dei suoi ex collaboratori
La CNN ha pronto uno speciale in cui diversi ex alti funzionari dell’amministrazione parlano e giudicano l’operato dell’attuale presidente. Fra i più piccati l’ex generale John Kelly
Tutti i guai con la giustizia che aspettano Trump
Tutti i guai con la giustizia che aspettano Trump
In caso di sconfitta, decine di procure sono pronte a quella che si annuncia una monumentale resa dei conti con l’ex tycoon, che avrebbe usato tutta la sua influenza e intoccabilità per sgusciare fra le noie con la legge
Il duello si accende, anche a distanza
Il duello si accende, anche a distanza
Trump e Biden in diretta contemporaneamente su due canali diversi si scambiano accuse reciproche: il presidente è apparso più volte in difficoltà, Biden ha sfoderato la lunga esperienza politica