Siri lo salva da un lago ghiacciato

| Un giovane finito nelle acque del lago Winnebago ha chiesto all’assistente vocale di avvisare i soccorsi. È stato salvato dai vigili del fuoco, cavandosela con un grande spavento

+ Miei preferiti
Gael Salcedo, un tranquillo studente di 18 anni, viaggiava verso il “North Iowa Area Community College” quando la sua Jeep è finita su un tratto di strada ghiacciata. All’improvviso l’auto diventa ingovernabile: devia bruscamente sulla destra e finisce nelle acque gelide del Winnebago, il grande lago del Wisconsin. “Ho dei ricordi sfocati: di colpo è diventato tutto buio, credo per un colpo contro il montante della mia auto. Per fortuna l’acqua ghiacciata non mi ha fatto perdere i sensi, ma non sapevo cosa fare. Mi ripetevo ‘stai per morire’ mentre urlavo sperando che qualcuno avesse visto la scena”.

Ma intorno non c’era nessuno: Gael riesce ad abbassare i finestrini temendo che se l’auto fosse affondata sarebbe rimasto imprigionato all’interno. Intorno a lui solo acqua e lastre di ghiaccio. Di colpo, gli viene in mente l’unica cosa che poteva fare: in preda al panico cerca il suo smartphone, poi urla “Siri, chiama il 911”.

Siri ha obbedito, e nel giro di pochi minuti i Vigili del Fuoco di Mason City sono arrivati sulla scena dell’incidente, ma si rendono conto che salvare il giovane non era impresa semplice: la forte corrente del lago bloccava la porta laterale dell’auto. Non c’erano altre opzioni se non quella di far uscire Gael dal finestrino. “Sono bastati pochi secondi in acqua perché non sentissi più le mani, seguite poco dopo dalle gambe: lottavo con la corrente aggrappandomi ad una corda. Alla fine ho raggiunto la riva, e anche se mi stavano tirando ho usato tutte le forze per uscire”.

Pochi minuti dopo Gael Salcedo era sano e salvo in ospedale, con un principio di congelamento e in stato di shock.

Stati Uniti
Trump e Fauci, separati in casa
Trump e Fauci, separati in casa
Il presidente e il virologo ai ferri corti: oltre a non parlarsi più da tempo, si scambiano frecciatine velenose. In compenso il virus continua a cavalcare indisturbato in tutti gli Stati Uniti
Trump concede la grazia a Roger Stone
Trump concede la grazia a Roger Stone
Consigliere politico di lungo corso dallo stile spietato, è stato graziato da presidente per l’inchiesta sul “Russiagate”. Il 14 luglio sarebbe dovuto entrare in cella per scontare 3 anni e 4 mesi di reclusione
«Ho visto i sex-tape di Ghislaine Maxwell»
«Ho visto i sex-tape di Ghislaine Maxwell»
Un ladro da cui la coppia comprava gioielli da donare alle giovani vittime, svela di aver visto materiale video scottante che incastrerebbe celebrità e politici d’alto livello mentre facevano orge con minori
Trump e il fisco, una vecchia battaglia
Trump e il fisco, una vecchia battaglia
La Corte Suprema ha obbligato il presidente a presentare le sue dichiarazioni dei redditi, ma ha anche sancito che resteranno segrete fin dolo le elezioni. È il primo candidato della storia a cui riesce l’impresa
Texas, giustiziato Billy Joe Wardlow
Texas, giustiziato Billy Joe Wardlow
Nel 1993, a 18 anni, aveva ucciso un uomo mentre tentava di rubargli un camion per fuggire con la fidanzata. L’esecuzione era stata rinviata per la pandemia
Scomparsa una star di «Glee»
Scomparsa una star di «Glee»
Per la conferma ufficiale della morte manca ancora il corpo, ma secondo la polizia non ci sono speranze: Naya Rivera - la cheerleader Santana Lopez della serie televisiva – è scomparsa nelle acque di un lago artificiale in California
Trump fra scuole, libri e polemiche
Trump fra scuole, libri e polemiche
La candidatura di Kanye West, l’ordine di riaprire le scuole, i libri che lo mettono in cattiva luce, la pandemia che avanza inesorabile: la settimana “impossibile” del presidente
Sfuggito all’11 settembre, muore di Covid-19
Sfuggito all’11 settembre, muore di Covid-19
Stephen Cooper, ripreso in una delle più celebri foto della tragedia di New York, è stato sopraffatto dal coronavirus in Florida, dove aveva scelto di vivere
Trump, la marcia verso il baratro
Trump, la marcia verso il baratro
Affossato da tutti i sondaggi, insultato, contestato e deriso ovunque, Trump si prepara ad una sconfitta di proporzioni abissali. E i Repubblicani sarebbero pronti a chiedergli un passo indietro (del tutto improbabile)
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
Stephanie Reagan, figlia di Robert, repubblicano in corsa per il distretto del Michigan, ha lanciato un appello perché il genitore non sia eletto: “Leggete i suoi programmi e spargete la voce, vi prego”