Snowden: nessun dossier segreto sugli alieni

| L’ex analista della NSA ha raccontato che nella ricerca di documenti top secret da divulgare, ha dedicato del tempo a capire se esistono prove di contatti con altre civiltà

+ Miei preferiti
Edward Snowden, il genio informatico, attivista ed ex tecnico della CIA diventato “whistleblower” dopo aver divulgato documenti segretati sui programmi dell’intelligence americana, scende in campo per parlare di alieni.

Snowden ha rivelato che nel corso delle sue lunghe frequentazioni su siti e documenti riservati, ha anche cercato prove sull’esistenza degli alieni, di cui da decenni si favoleggia che all’interno dell’Area 51 si nascondano segreti, cadaveri di marziani e astronavi di altri mondi.

E la conclusione a cui è giunto rappresenta un brutto colpo per gli amanti della cospirazione, perché in base a quanto è riuscito a verificare con i propri occhi, il governo degli Stati Uniti non è a conoscenza di alcuna vita intelligente ed extraterrestre.

“Per quanto ne so, gli alieni non hanno mai contattato la Terra, o almeno non l’hanno fatto con l’intelligence americana”. In più, sempre dopo attente verifiche, l’avvento dell’uomo sulla Luna non è un falso storico, ma si sarebbe realmente verificato.

L’ex collaboratore della NSA, che vive in esilio a Mosca, ha parlato di cospirazioni su un episodio del podcast “The Joe Rogan Experience”, affermando sicuro che “non esistono prove di alieni. Lo so, la gente vorrebbe sentirsi dire che altre civiltà esistono, ma io ho mai trovato nulla. Quindi, se si tratta di informazioni nascoste, caso che potrebbe anche essere, sono nascoste davvero bene, e soprattutto perfino alle persone lavorano all’interno dei diversi programmi”. Parole a cui è difficile non credere, perché vista la ben nota abilità di Snowden a muoversi nelle reti dell’intelligence, se il governo degli Stati Uniti avesse dossier segreti su UFO e alieni nell’Area 51, lui li avrebbe scoperti.

Allora perché milioni di persone credono nelle teorie del complotto? Questa è una domanda a cui Snowden ha cercato di rispondere: “Tutti vogliono crederci perché aiuta la vita ad avere senso, e forse una speranza”.

Stati Uniti
Trump, la marcia verso il baratro
Trump, la marcia verso il baratro
Affossato da tutti i sondaggi, insultato, contestato e deriso ovunque, Trump si prepara ad una sconfitta di proporzioni abissali. E i Repubblicani sarebbero pronti a chiedergli un passo indietro (del tutto improbabile)
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
Stephanie Reagan, figlia di Robert, repubblicano in corsa per il distretto del Michigan, ha lanciato un appello perché il genitore non sia eletto: “Leggete i suoi programmi e spargete la voce, vi prego”
Chicago crime scene
Chicago crime scene
Ennesimo weekend nella metropoli dell’Illinois: 52 morti, fra cui un bambino di 20 mesi e una bimba di 10 anni. Polemica feroce con scambio di insulti fra il presidente Trump, il sindaco e il governatore
Il vuoto profondo dell’America
Il vuoto profondo dell’America
Da Paese guida del mondo a partner inaffidabile e rissoso: il ruolo dell’America nella politica internazionale è diventato confuso, di parte e per nulla autorevole
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Per la seconda volta nella sua vita, Mark Clark ha acquistato il biglietto vincente della “Michigan Lottery”, intascando 4 milioni di dollari
Trump: la politica dell’autodistruzione
Trump: la politica dell’autodistruzione
In vistoso e preoccupante calo nei sondaggi, il presidente è inerme e senza idee di fronte alla recrudescenza di contagi e alle proteste razziali
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Cinque morti, fra cui due fratellini di 7 e 17 anni, in una delle vicende più assurde di sempre, che da mesi tiene l’America con il fiato sospeso
Mary Trump, la vendetta della nipotina
Mary Trump, la vendetta della nipotina
È in corso un’altra battaglia per evitare la pubblicazione dell’ennesimo libro dedicato alla discussa figura di Trump. Questa volta l’ha scritto sua nipote, che promette di svelare 50 anni di arcani e porcherie finanziarie del presidente
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
Una furiosa resa dei conti pare abbia impegnato il presidente e il suo staff nel viaggio di ritorno alla Casa Bianca. Tutti sono al lavoro per studiare come proseguire nella campagna elettorale, senza rinunciare agli eventi
Il popolo di TikTok sbeffeggia Trump
Il popolo di TikTok sbeffeggia Trump
L’esordio pubblico del presidente vittima di un passaparola giovanile, con migliaia di prenotazioni di posti da lasciare rigiorosamente vuoti. A lanciare il tam-tam una signora dell’Iowa