Sospese le esecuzioni in California

| Il governatore Gavin Newsrom ha firmato una moratoria che di fatto blocca fino alla fine del suo mandato le 737 esecuzioni in attesa nelle carceri dello Stato

+ Miei preferiti
L’ultimo in California ad entrare nel “death row”, il braccio della morte, fu Clarence Ray Allen: era il 17 gennaio 2006. L’esecuzione suscito aspre polemiche anche perché Allen, 76 anni, indicano della tribù Choktaw cieco, diabetico e costretto sulla sedia a rotelle, sperava in un atto di clemenza dalla Corte Suprema degli Stati Uniti, che non arrivò. Fu giustiziato il giorno del suo compleanno per iniezione letale, nel carcere di San Quintino.

Il 6 novembre 2012, i californiani hanno votato sulla possibile abolizione della pena di morte, che tuttavia vinse con il 52% dei voti. Ma adesso, con una mossa a sorpresa, il governatore della California Gavin Newsom, ha firmato una moratoria sulla pena di morte, vietando di fatto qualsiasi esecuzione fino al termine del suo mandato. Il “Golden State” diventa il quarto Stato, insieme a Ohio, Tennessee e Pennsylvania, a decretare una sospensione cautelare in attesa di risolvere la costituzionalità delle modalità di esecuzione e la sempre più diffusa mancanza di farmaci letali, visto che sono sempre meno le aziende disposte ad abbinare il proprio brand ad un’esecuzione capitale. “Non penso che una società civile possa dirsi tale finché il suo governo continuerà ad approvare l’esecuzione premeditata e discriminatoria della sua gente”.

Ex sindaco di San Francisco, 52 anni, dal 2011 all’inizio del suo mandato di Governatore, Newsom è stato vice di Jerry Brown, giunto al limite dei due mandati. Alle elezioni del 2018 è stato eletto con il 61,9% dei voti, battendo il repubblicano John H. Cox.

A beneficiare della sua decisione, per almeno quattro anni, saranno 737 condannati alla pena capitale, che a breve vedranno chiudersi la nuovissima stanza del braccio della morte di San Quintino, realizzata nel 2008 spendendo 853mila dollari e mai usata. Dal 1978 ad oggi, dei 900 detenuti condannati a morte, solo 13 hanno subito l’esecuzione: altri 69 sono morti per cause naturali e 24 hanno preferito togliersi la vita.



Una decisione che ha però una voce importante del tutto contraria, quella di Donald Trump. In uno dei tanti tweet di commento, il presidente ha accusato il governatore della California di mancanza di rispetto ai parenti delle vittime di coloro che sono stati condannati a morte.

Galleria fotografica
Sospese le esecuzioni in California - immagine 1
Stati Uniti
Gli ultimi istanti di George Floyd
Gli ultimi istanti di George Floyd
Il DailyMail pubblica i filmati delle bodycam degli agenti di Minneapolis che il 25 maggio scorso hanno ucciso l’afroamericano. Nelle immagini tutta la disperazione di Floyd e la durezza degli agenti
Trump sotto indagine per frode bancaria
Trump sotto indagine per frode bancaria
Il giudice Cyrus Vance indaga sulla galassia di società della Trump Organization, di cui non si sa nulla. L’inchiesta sarebbe nata dalle rivelazioni dell’ex legale del presidente, Michael Cohen
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
La Corte d’Appello ritiene che Dzhokhar Tsarnaev, insieme al fratello attentatore alla Maratona di Boston del 2013, debba subire un nuovo processo penale. Il primo dibattimento era stato troppo confuso e impreciso
Il muro delle mamme
Il muro delle mamme
Nelle strade di Portland, dove le violenze antirazziali non accennano a diminuire, si schierano come cuscinetto fra i manifestanti e la polizia: non cercano lo scontro e non sono minacciose, vogliono solo proteggere i loro figli
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Per la prima volta, l’istanza per la concessione della libertà vigilata per Lesley Van Houte, la più giovane delle “donne” di Charles Manson, è stata accolta. L’ultima parola spetta al governatore della California
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
A 100 giorni dalle elezioni, il candidato Dem vola nelle intenzioni di voto, ma non è la prima volta che il risultato elettorale ribalta ogni pronostico. Il coronavirus farà da ago della bilancia alle urne
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Il piccolo Liam, della Carolina del Sud, ha trovato un’arma incustodita e per un fatale incidente si è sparato. Inutili i tentativi di salvarlo
Abigail Disney contro la riapertura dei parchi
Abigail Disney contro la riapertura dei parchi
“Anteporre il guadagno alla salute dei dipendenti e del pubblico è aberrante”. Secca la risposta dell’azienda di famiglia: “Accuse infondate e pretestuose: abbiamo adottato tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza”
La mascherina, un’arma politica
La mascherina, un’arma politica
Mentre in buona parte dell’Europa e dell’Asia l’uso della copertura facciale nei luoghi chiusi è ormai una consuetudine accettata dai più, negli Stati Uniti no. La mascherina si è trasformata in una battaglia ideologica
Trump: andrà ancora peggio prima di migliorare
Trump: andrà ancora peggio prima di migliorare
Il presidente si riappropria del briefing sulla pandemia per mostrarsi più comprensivo e perfino assennato: merito dei suoi consiglieri e soprattutto dei sondaggi