Spunta la bandiera schiavista, la Nike in affanno

| Le “Air Max 1 Quick Strike Fourth of July” presentano una bandiera americana del periodo dello schiavismo. Immediata la protesta, capitanata da Colin Kaepernick

+ Miei preferiti
La “Nike” è un autentico colosso dell’abbigliamento sportivo: 74mila dipendenti e 34,35 miliardi di dollari di fatturato, con un utile netto di 4,24 miliardi di dollari. Ma il gigantismo certe volte non basta a mettersi la riparo dagli errori: anzi, più sei grande, più un errore diventa clamoroso.

Breve preambolo necessario a spiegare una polemica che attraversa l’America in queste ore, con al centro proprio il marchio Nike. Per celebrare la ricorrenza del 4 luglio, l’Indipendent Day sacro agli americani, l’azienda di Beaverton ha lanciato sul mercato le nuovissime “Air Max 1 Quick Strike Fourth of July”, modello di sneaker celebrative interamente giocate sul rosso, il bianco e il blu, i tre colori della “stars and stripes”, la celebre bandiera americana. Peccato che sul retro della scarpa non compaia la tradizionale “american flag” ma nientemeno la “Betsy Ross”, la bandiera del XVIII secolo con 13 stelle disposte a cerchio e 13 strisce utilizzata fra il 1777 ed il 1795, nel pieno del periodo dello schiavismo. La bandiera prende il nome dell’umile sartina di Philadelphia a cui George Washington in persona commissionò la prima bandiera americana.

Ma appena la Nike ha prodotto e invaso i negozi con il nuovo modello, venduto a 140 dollari, si è scatenata la polemica. Il primo a protestare è stato Colin Kaepernick, ex quarterback dei “San Francisco 49ers” finito nella polemica per le politiche sulle minoranze di Trump dopo essersi inginocchiato durante l’inno nazionale, che ha fatto notare quanto infelice sia stata la scelta. Un gesto che gli è costato la carriera, ma che in compenso gli aveva aperto le porte proprio con la Nike, che l’aveva scelto come testimonial della sua nuova campagna. A Kaepernick si è unito Doug Ducey, governatore dell’Arizona, che ha annunciato di voler ritirare gli incentivi dello stato per la costruzione di un nuovo stabilimento.

Per il colosso dell’abbigliamento sportivo, travolto dalle critiche, non c’è stata altra scelta che quella di ritirare immediatamente dal mercato il nuovo modello, anche se ormai diversi esemplari erano già stati venduti e subito dopo finiti all’asta come pezzi quasi unici.

Galleria fotografica
Spunta la bandiera schiavista, la Nike in affanno - immagine 1
Spunta la bandiera schiavista, la Nike in affanno - immagine 2
Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare